9 metodi naturali per combattere il dolore lombare acuto

· 5 aprile 2017
Sapevate che le tecniche di respirazione, esattamente come l'attività fisica localizzata, possono essere davvero efficaci per migliorare lo stato del dolore lombare acuto?

Il dolore lombare acuto è una condizione molto frequente, caratterizzata da una sensazione di tensione e rigidità nella zona inferiore della schiena.

La sua comparsa è associata a posture scorrette, allo stress e all’eccessiva attività fisica, anche se potrebbe essere causata anche da una malattia articolare o muscolare.

Chi ne soffre presenta difficoltà nei movimenti, così come una sensazione continua di dolore e formicolio.  

Anche se tale dolore può vedersi ridotto grazie all’assunzione di diversi tipi di analgesici convenzionali, esistono metodi 100% naturali che donano sollievo senza causare effetti secondari.

Dato che chiunque può soffrire di questo problema in qualsiasi momento, di seguito vogliamo rivelarvi 9 metodi alternativi per migliorare questa condizione.

Scopriteli!

1. Adottare una postura corretta

Prendersi cura della propria postura quando si cammina o si riposa può ridurre in maniera significativa i continui dolori lombari.

Quando ci si siede, l’ideale è appoggiare la schiena, o comunque fare in modo che rimanga retta.

Se, invece, dovete realizzare delle attività che implicano il sollevamento di un oggetto pesante, le ginocchia dovranno essere piegate, in modo da garantire alla schiena l’appoggio di cui ha bisogno.

Questo, tra l’altro, migliora la realizzazione del lavoro e, difatti, incrementa i livelli di energia.

Leggete anche: Donatori di energia positiva cercasi

2. Realizzare esercizi di respirazione

La pratica di esercizi di respirazione è una delle migliori abitudini per favorire la corretta ossigenazione delle cellule del corpo.

Respirando a fondo, gli organi ricevono un apporto extra di ossigeno, cosa che migliora la sensazione di benessere.

Inspirare ed espirare ha effetti positivi per alleviare dolori forti, ad esempio nel caso di quelli che colpiscono la zona lombare.

3. Realizzare quotidianamente alcuni esercizi

Mentre il riposo può aiutare a calmare il dolore quando è eccessivamente intenso, la pratica quotidiana di attività fisica e stretching può risultare utile per ridurne la comparsa.

Nonostante sia vero che il riposo favorisce il rilassamento dei muscoli tesi, è necessario realizzare movimenti semplici per ridurre la rigidità ed incrementare la forza.      

È necessario dedicare 15 o 20 minuti al giorno ad attività semplici come camminare, stirare i muscoli o nuotare, cosa che aiuta a far lavorare i muscoli che proteggono la zona lombare.

4. Applicare impacchi caldi e freddi

L’applicazione di impacchi caldi e freddi è uno dei trattamenti naturali più antichi per trattare qualsiasi tipo di dolore muscolare.

Entrambe le temperature migliorano la circolazione sanguigna, sortiscono un effetto antinfiammatorio e promuovono la riduzione dei dolori.

5. Mantenere sotto controllo il peso

Il sovrappeso e l’obesità sono due fattori strettamente relazionati alla comparsa del dolore lombare e dei problemi alle articolazioni.

Questo perché provocano uno sforzo eccessivo dei muscoli, dato che questi devono sopportare un peso superiore alle loro capacità. 

L’accumulo di grassi, soprattutto nella zona dei fianchi, è un fattore che influisce su questi problemi.

Pertanto, è fondamentale adottare una dieta sana ed integrare altre abitudini che aiutino a raggiungere il peso ideale.

6. Dormire bene

Un’abitudine così semplice (e necessaria) come dormire tra le 7 e le 8 ore al giorno è un ottimo rimedio per alleviare la tensione che si produce nella zona lombare, nel collo e nelle spalle.

Durante il riposo, i muscoli si rilassano e si verifica un processo di ossigenazione ottimo per placare il dolore.

Ciò nonostante, è fondamentale anche accertarsi di mantenere una postura corretta quando si dorme poiché, in caso contrario, potrebbero verificarsi effetti collaterali.

7. Non fumare

Le tossine contenute nelle sigarette riducono il flusso sanguigno verso la colonna e, nei casi più gravi, accelerano la degenerazione dei dischi vertebrali.

I fumatori attivi e passivi hanno possibilità tre volte maggiori di soffrire di dolori alla schiena in maniera frequente rispetto a chi non ha questo vizio.

Leggete anche: Quanti anni di vita toglie il fumo?

8. Utilizzare una pallina da tennis

Un semplice oggetto come una pallina da tennis può essere utilizzato come alleato terapeutico per ridurre la tensione nella zona inferiore della schiena.   

È sufficiente appoggiarla sul pavimento e, poi, sdraiarsi sulla stessa, senza esercitare una pressione eccessiva.

Eseguendo qualche movimento, la circolazione si attiva e la sensibilità si riduce in maniera notevole.

9. Sollevare le gambe

Sollevare le gambe è una semplice tecnica di rilassamento che può aiutare ad attivare la circolazione della zona lombare e della parte inferiore del corpo.            

È necessario sdraiarsi per realizzare tale esercizio, in un luogo comodo e facendo in modo che la schiena risulti retta su un determinato punto di appoggio.

Mettendo in pratica questi semplici consigli, è possibile ridurre e prevenire il dolore lombare, soprattutto quando si presenta con frequenza.

Tenetene conto a partire da ora e dite addio ai sintomi che vi impediscono di realizzare le vostre attività.

Guarda anche