Il modo giusto di pulire le orecchie

· 22 maggio 2014
Anche se è possibile trattare in casa il problema delle orecchie tappate, si raccomanda di rivolgersi ad un otorino, affinché vi visiti e vi prescriva il trattamento più indicato.

In condizioni normali, pulire le orecchie non è necessario. Le orecchie, infatti, si puliscono da sole in modo naturale.

Tuttavia, esistono occasioni in cui si può presentare un aumento di cerume, che potrebbe bloccare od otturare l’orecchio provocando fastidi, come strani suoni, che non permettono di sentire bene.

Per questo motivo è necessario sapere come pulire le orecchie nel modo corretto ed estrarre l’eccesso di cerume prodotto.

Sintomi dell’eccesso di cerume

 Per sapere se avete dei tappi di cerume nelle orecchie controllate i seguenti sintomi:

Rimedi casalinghi per pulire le orecchie

Pulire le orecchie

Per fortuna, esistono numerosi rimedi naturali fatti in casa, che sono molto efficaci nel caso in cui dobbiate eliminare un eccesso di cerume dall’orecchio. I più utilizzati sono i seguenti:

1. Massaggio per ammorbidire i tappi di cerume

Per ammorbidire il tappo di cerume che blocca il condotto uditivo è necessario massaggiare la parte posteriore dell’orecchio. Successivamente bisogna tirarla in diverse direzioni, aprendo e chiudendo la bocca in contemporanea.

2. Acqua ossigenata

Il perossido di idrogeno (o acqua ossigenata) è consigliato tanto per togliere il dolore quanto per pulire le orecchie ed eliminare l’accumulo eccessivo di cerume. Il procedimento è il seguente:

  • Versate mezza tazza di acqua tiepida in un recipiente.
  • Aggiungete mezza tazza di acqua ossigenata e riempite un contagocce.
  • Sdraiatevi, versate poche gocce nell’orecchio tappato e lasciate agire per 3-5 minuti.
  • Girate la testa in modo che il liquido esca.
  • Sciacquate l’orecchio con lo stesso procedimento, ma questa volta solo con acqua tiepida.

Un’alternativa: potete anche usare dell’olio per bambini al posto dell’acqua ossigenata.

3. Olio d’oliva

In questo caso, si segue lo stesso procedimento illustrato in precedenza, ma si utilizza olio d’oliva tiepido.

Lasciate agire per cinque minuti e ripetete tre volte al giorno per tre o quattro giorni.

4. Bottiglia di acqua calda

Per realizzare questo semplice ma efficace rimedio fatto in casa, dovete solo prendere una bottiglia e riempirla con acqua calda.

  • Prendete la bottiglia (calda o tiepida) e appoggiatela direttamente sull’orecchio interessato per 15 o 30 minuti.
  • Noterete che il cerume sarà più morbido e più facile da pulire.

5. Irrigazione dell’orecchio

In commercio potete trovare con facilità delle siringhe particolari per realizzare un lavaggio delle orecchie.

Questa operazione va effettuata con acqua tiepida, a temperatura corporea. Dopo aver fatto l’irrigazione dell’orecchio interessato, fatelo asciugare bene.

6. Infuso di camomilla per lavare l’orecchio

Per questo rimedio, dovete utilizzare due cucchiai di fiori di camomilla e un bicchiere di acqua. Preparate quindi l’infuso e fate riposare finché non è tiepido. In seguito filtratelo.

Prima di applicarlo, mettete tre gocce di olio d’oliva nell’orecchio e lasciate agire per cinque minuti. Sciacquate poi l’orecchio con l’infuso che avete appena preparato, utilizzando un contagocce o una siringa apposita.

Se il problema persiste, consultate uno specialista per far sì che proceda con un lavaggio dell’orecchio più specifico.

Precauzioni per pulire le orecchie

Pulire le orecchie dal cerume

Quando presentate dei fastidi alle orecchie, non cercate mai di pulirle introducendovi degli oggetti estranei. I cotton fioc sono del tutto controindicati per tale scopo, anzi possono peggiorare il problema spingendo il tappo di cerume più in fondo.

  • Se avete un timpano perforato, non cercate mai di pulire il cerume utilizzando rimedi fatti in casa o lavaggi con gocce di acqua ossigenata perché potrebbero causare gravi danni alle orecchie.
  • Per pulire le orecchie non dovete utilizzare irrigatori a pressione, perché c’è il rischio di perforare il timpano. Inoltre, tenete presente che lavaggi delle orecchie troppo frequenti possono far insorgere delle infezioni.
  • Nessuno dei rimedi fatti in casa che vi abbiamo presentato deve essere utilizzato per bambini al di sotto dei dodici anno. Nel caso sospettiate che abbiano un tappo di cerume, è meglio consultare un medico.

Potrebbe interessarvi anche: Cosa rivelano le orecchie sulla nostra salute?

Ricordate

Dovete ricordarvi che il cerume nell’orecchio è necessario per proteggerlo dalla polvere, dai microorganismi e da qualsiasi altra particella estranea che può entrare nel condotto uditivo e causarvi qualche danno.

Per questo motivo il lavaggio è consigliato solo nei casi di reale necessità (nel caso in cui sia presente un tappo dovuto a un eccesso di cerume).

Se presentate tappi di cerume molto di frequente, consultate un otorinolaringoiatra. Sarà lo specialista a scegliere la cura da seguire per risolvere il problema in maniera adeguata.

Guarda anche