Mommy makeover: ritornare in forma dopo la gravidanza

Mangiare sano, idratarsi e fare esercizio sono la routine di preparazione al "mammy makeover" l'intervento per recuperare la forma pre-parto.
Mommy makeover: ritornare in forma dopo la gravidanza

Scritto da Ana Núñez

Ultimo aggiornamento: 09 agosto, 2022

Recuperare la figura dopo il parto è il desiderio di ogni donna e il mommy makeover può aiutare a realizzarlo. Comporta i suoi rischi, come qualsiasi intervento chirurgico, ma con una buona preparazione, e affidandosi ad un professionista, può dare ottimi risultati.

La procedura deve essere accompagnata da dieta ed esercizio fisico perché da sola non garantisce il risultato atteso. Durante la gravidanza, si acquista peso e la pelle si  allunga, tra gli altri importanti cambiamenti. Tonificare è quindi fondamentale affinché la silhouette torni a com’era prima.

Molto dipende dal fatto che il parto sia stato vaginale o cesareo. L’essenziale è superare la fase post parto, ritrovare le forze e rassodare i muscoli. L’operazione non fa che accelerare ciò che altrimenti sarebbe più lento e graduale.

Continua a leggere se vuoi sapere di più sul mommy makeover, quando è conveniente farlo, i  benefici e rischi.

Mommy makeover: in cosa consiste?

Se vuoi tornare allo stato pre-gravidanza, il mommy makeover offre un percorso rapido. Il meccanismo consiste in una serie di operazioni per eliminare quei cambiamenti estetici che derivavano dalla gestazione.

Con l’anestesia locale o generale, in base ai criteri dello specialista e una degenza inferiore alle 48 ore, il trattamento riesce a correggere una serie di problemi. Ma dopo questo trattamento a impatto, il corpo richiederà precise attenzioni e cure.

Quali interventi comprende?

Il restyling, che mira a recuperare la posizione, la forma e la tonicità di alcune aree del corpo, prevede almeno tre interventi.

1. Mastoplastica o mastopessi

Questo intervento si concentra sul sollevamento del seno cadente dopo la gravidanza e l’allattamento, o sull’aumento delle dimensioni e del volume, riempiendo la pelle in eccesso. Si prende in considerazione anche la forma del capezzolo e dell’areola.

Si consiglia di utilizzare il grasso del proprio corpo, per evitare il rigetto. Ma questo significa anche che nel periodo postoperatorio il recupero riguarderà due aree.

D’altra parte, il vantaggio è che l’effetto, e i cambiamenti che il tempo porta, saranno naturali. E, molto importante, le cicatrici sono minime, appena 3 millimetri.

Intervento di mommy makeover.
Questa procedura è, in realtà, una somma di interventi chirurgici che vengono eseguiti quasi contemporaneamente.

2. Addominoplastica

Si tratta di un’operazione complessa sull’addome che ha lo scopo di rimuovere sacche di grasso e pelle in eccesso. Se hai intenzione di avere più figli, non è però ancora il momento di sottoporti a questo intervento. I muscoli retti si stringono e si separeranno in una nuova gravidanza.

Dopo l’operazione, cerca di camminare il prima possibile e, appena puoi, includi una routine di esercizi leggeri. La mobilizzazione precoce riduce il rischio di trombosi.

Gli specialisti dicono che il grasso accumulato nell’addome è difficile da eliminare, anche nelle donne con buone abitudini alimentari, sportive e disciplinate. L’opzione dell’addominoplastica sembra essere tra le più pertinenti.

3. Liposuzione e liposcultura

Con questa tecnica si estrae il grasso, anche se non si lavora sulla distensione della pelle e dei muscoli. In modo complementare con l’addominoplastica, permette di definire o scolpire la vita e i fianchi.

Quando fare il mommy makeover?

Dopo la gravidanza e il parto, il corpo ha bisogno di riadattarsi. Quindi è meglio aspettare da 6 mesi a 1 anno. L’utero tornerà lentamente alle sue dimensioni normali, così come la pelle.

Un altro fattore determinante è il periodo dell’allattamento al seno. Allatta finché vuoi e quando prendi la decisione per la ricostruzione estetica, aspetta un mese. Allora sì, sarai pronta. Questo deve essere accompagnato da una buona dieta, esercizio fisico e idratazione.

Valuta il mommy makeover  quando hai deciso di non avere più figli.

Una tendenza nel mondo della moda è fare il mommy makeover dopo il parto cesareo, usufruendo della sala operatoria, dell’anestesia, dei costi e dei tempi di convalescenza. Accanto all’equipe ostetrica, il chirurgo estetico si occupa della ricostruzione dei tessuti e dell’eliminazione del contenuto adiposo.

Comporta dei rischi?

Un’attività medico-chirurgica come questa dipende da genetica, costituzione fisica prima della gravidanza, stile di vita ed età. Il medico ti dirà quali aree verranno modificate, considerando che ogni corpo è unico.

Inoltre, non può mancare l’esame obiettivo per determinare malattie, allergie e precedenti operazioni, nonché esami preoperatori e analitici. Quest’ultimo sarà più esaustivo con le mamme meno giovani.

Allo stesso modo, viene richiesto il controllo o la stabilizzazione del peso, ovvero mantenere lo stesso peso per 6 mesi. Senza questo, sarebbe rischioso entrare in sala operatoria.

Poiché si tratta di un’operazione multipla, di solito è abbastanza lunga, il che comporta un rischio maggiore di sanguinamento, infezione o qualsiasi altra complicazione. Il periodo postoperatorio sarà diverso a seconda di quanto effettuato.

Il ricovero non sarà inferiore alle 24 ore. Nella prima fase verranno somministrati analgesici, verrà posizionata una cintura di compressione e sostegno che verrà poi conservata per 4 settimane.

Il gonfiore sarà presente più o meno per 3-5 mesi e le cicatrici fino a 1 anno. Armati di pazienza, lasciati aiutarti con la cura del bambino e rispetta pienamente i protocolli postoperatori.

Cintura per il mommy makeover.
Una cintura addominale, indossata per diverse settimane dopo l’intervento, migliora il recupero post-operatorio.

Potrebbe interessarti anche: Snellire la pancia con una sedia: 5 esercizi

Il paradigma del mommy makeover

Così chiamato in rete, il mommy makeover fa parte dell’empowerment femminile. Come madre in forma ti trasformi perché ti senti potenziata e più vitale.

Il restyling è una tendenza ma è bene affidarsi ad una consulenza professionale affidabile. L’immagine di donne famose che partoriscono e mostrano corpi scolpiti poco dopo è una pressione che porta a confondere il desiderio con la realtà.

Il migliore consiglio è non preoccuparsi troppo, perché l’ansia può essere dannosa per te e il tuo bambino. La cosa più importante è la salute del corpo e della mente, la stabilità emotiva e la gioia che accompagna ogni tuo sforzo.

Se sei felice e ti piace il tuo corpo, questo si riflette nell’amore e nella cura che rivolgi a te e ai tuoi cari.

Potrebbe interessarti ...

Pelle a pelle: tecnica essenziale dopo il parto
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Pelle a pelle: tecnica essenziale dopo il parto

La tecnica pelle a pelle, chiamata anche metodo mamma canguro o marsupioterapia, è una pratica che si esegue subito dopo il parto.



  • Edmondson, SJ y Ross, DA (2021). El abdomen posparto: psicología, cirugía y calidad de vida. Hernia , 1-12.
  • Hurvitz, KA, Olaya, WA, Nguyen, A. y Wells, JH (2014). Medicina basada en evidencias: Abdominoplastia. Cirugía plástica y reconstructiva , 133 (5), 1214-1221.
  • Hurwitz, D. (2016). Cirugía de contorno corporal para mujeres. En Contorno corporal integral (págs. 63-179). Springer, Berlín, Heidelberg.
  • Sánchez-Serradilla, C. (2018). ¡ Sé la mejor madre fitness! Estudio de caso “@ saschafitness”: representación del embarazo, maternidad y feminidad en la comunidad fitness en Instagram. Disponible en: http://repositori.uji.es/xmlui/bitstream/handle/10234/180933/TFM_2018_SanchezSerradilla_Cristina.pdf?sequence=1&isAllowed=y