Narghilè: effetti e rischi per la salute

Fumare il narghilè può sembrare divertente. Tuttavia, le sue conseguenze sulla salute non lo sono. Continuate a leggere per saperne di più.
Narghilè: effetti e rischi per la salute

Ultimo aggiornamento: 12 luglio, 2022

Sebbene possa sembrare un’attività meno dannosa o pericolosa del fumo, e sebbene sia la favorita in alcune culture, fumare il narghilè comporta dei rischi per la salute.

Dalla possibilità di infezioni alla gola alla comparsa di vari tipi di cancro, è bene sapere a cosa ci stiamo esponendo con questa pratica. L’obiettivo è minimizzarla o addirittura evitarla del tutto.

Cos’è il narghilè e a cosa serve?

Il Narghilè è un dispositivo utilizzato per fumare il tabacco. Alcuni la chiamano anche shisha, ma il nome originale in arabo è huqqa.

Il dispositivo in questione è composto da più parti o sezioni:

  • Una ciotola o una base, che viene riempita d’acqua.
  • Una camera da fumo, dove viene riposto il tabacco.
  • Il tubo attraverso il quale passa il fumo.
  • Il boccaglio o i bocchini, da dove viene inalato il fumo.

Per fumare il narghilè, il tabacco posto nella ciotola viene riscaldato. L’aria viene aspirata attraverso il boccaglio, facendo circolare il fumo verso il liquido, fino a raggiungere la bocca della persona.

Il tabacco utilizzato per questi dispositivi è speciale e aromatizzato, può essere alla cannella, menta, liquirizia, mela, pesca, tra le altre varietà.

Sebbene sia di origine orientale (pare che provenga dall’India o dalla Persia), è diventato piuttosto popolare in Occidente. Secondo il sito web del governo di New York, il 5,6% degli studenti delle scuole superiori fuma narghilè e il suo uso è aumentato negli ultimi anni.

Tabacco.
Il tabacco per narghilè è specifico per questi strumenti, ma è comunque una sostanza tossica.

Leggete anche: La pelle dei fumatori: come agisce il tabacco

Rischi dell’uso del narghilè

Il fatto che quando si fuma un narghilè il fumo raggiunga i polmoni dopo essere passato attraverso l’acqua, non significa che sia meno dannoso. L’acqua non filtra gli ingredienti tossici del tabacco.

Sebbene la ricerca su questi dispositivi sia in corso, ci sono già prove che il fumo del narghilè comporta molti pericoli. Vediamo quali.

Esposizione al monossido di carbonio

I tubi del narghilè utilizzano carbone, che rilascia monossido di carbonio quando è acceso, il che può creare un rischio di avvelenamento. La possibilità che ciò accada varia in base a diversi fattori, come le dimensioni dello spazio dove si fuma, il numero di persone presenti, il volume di carbone bruciato e il tempo trascorso nel locale.

Nicotina

Poiché nel narghilè il tabacco si brucia, il fumo contiene anche nicotina. Ed è già stato dimostrato che questa sostanza è associata al rischio di sviluppare il cancro ai polmoni.

Altre sostanze tossiche

Altre sostanze chimiche rilasciate bruciando il carbone e il tabacco nel narghilè, e si trovano anche nel fumo di sigaretta, sono la formaldeide e il catrame. Sia coloro che fumano narghilè sia coloro che li circondano ne sono esposti, subendo i pericoli del fumo passivo.

Tempo di esposizione

Va considerato che l’uso di questi dispositivi viene generalmente effettuato in spazi chiusi, poiché non è così facile o comune trasportarli all’esterno come lo è con una sigaretta.

D’altra parte, i fumatori di narghilè inalano molto fumo, poiché una sessione può durare abbastanza a lungo (fino a un’ora). Di conseguenza, sia i fumatori attivi che quelli passivi sono più esposti al monossido di carbonio e ad altri composti tossici.

Ingestione

A causa del modo in cui viene utilizzato il narghilè, gli utenti tendono a ingerire o inalare più sostanze tossiche rispetto a quanto accade nei fumatori di sigarette.

Dipendenza dal narighilè

Come accennato, il narghilè comporta un’elevata esposizione alla nicotina. In effetti, è la stessa quantità di quando si fumano sigarette, il che porta ad alte probabilità di dipendenza.

Aumenta le possibilità di fumare sigarette

Un altro fatto interessante che la ricerca sottolinea è che il fumo di narghilè aumenta le possibilità che la persona voglia anche usare sigarette convenzionali.

Infezioni

Le pipe per narghilè nei bar e nei caffè sono di uso comune. Se non vengono pulite correttamente, aumentano i rischi di infezioni alla gola o alla bocca.

Rischio di incendio

Il fatto di bruciare carbone può aumentare i rischi di un incendio, motivo per cui il narghilè va maneggiato con cautela, tenendo a portata di mano gli strumenti per soffocare eventuali fiamme (estintori).

Effetti sulla salute

In pratica, gli effetti del fumo di sigaretta e del narghilè sono gli stessi. Questi includono:

  • Il tabacco irrita la mucosa orale e la gola.
  • I fumatori regolari di narghilè mostrano alti livelli di CEA, che è una proteina associata allo sviluppo di tumori. Di conseguenza, è associato al cancro alla bocca, ai polmoni e persino della vescica.
  • Gli agenti tossici nel fumo di tabacco possono favorire il blocco delle arterie, aumentando così il rischio di sviluppare malattie cardiache.
  • C’è una maggiore possibilità di morte prematura nelle persone con malattie cardiache o BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva).
  • Influisce sulla salute dei denti.
  • Le donne incinte che fumano narghilè possono dare alla luce bambini sottopeso.
  • Aumenta il rischio di trasmissione di malattie infettive, inclusa la tubercolosi.
Malattia arteriosa da fumo di narghilè.
La malattia arteriosa periferica è una condizione comune associata al tabacco, quindi è anche una conseguenza del narghilè.

Avvelenamento da monossido di carbonio

A differenza del fumo di sigaretta, poiché il narghilè brucia carbone, esiste la possibilità di avvelenamento da monossido di carbonio, come accennato.

I sintomi lievi che si verificano in questo caso sono i seguenti:

  • Mal di testa.
  • Vertigini.
  • Sonnolenza.
  • Fatica.
  • Stato di confusione.
  • Irritabilità.

Ma quando è più grave, possono esserci nausea, vomito, palpitazioni e visione offuscata. Bisogna rivolgersi al medico immediatamente in queste situazioni, poiché l’avvelenamento da monossido di carbonio può portare a convulsioni, danni cerebrali e persino alla morte.

Prevenzione dei rischi associati al narghilè

A causa dei rischi per la salute evidenziati, in alcuni luoghi sono state stabilite delle normative che regolano l’uso del narghilè. Tali norme si riferiscono, ad esempio, all’età degli utenti, al fine di impedirne l’uso ai minori.

Sia in un luogo pubblico che privato, i gestori dei locali con il narghilè deve tenere conto di alcune misure per ridurre i rischi:

  • Disinfettare i tubi.
  • Non condividere i bocchini.
  • Idealmente, ogni cliente dovrebbe avere un nuovo bocchino.
  • Ventilare gli spazi. Preferibilmente tenere aperte le finestre e le porte.
  • Limitare gli orari e ridurre i tempi di consumo.
  • Assicurarsi che la superficie su cui è posizionato il narghilè non sia infiammabile.
  • Tenere a portata di mano estintori per controllare o soffocare le fiamme.

Naturalmente, la cosa migliore da fare è evitare il consumo di qualsiasi tipo di tabacco.

Potrebbe interessarti ...
Gli effetti del tabacco sul cuore: quali sono?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Gli effetti del tabacco sul cuore: quali sono?

È risaputo che gli effetti del tabacco sul cuore, così come sugli altri organi e sui vasi sanguigni, sono particolarmente nocivi.



  • Cavazos-Rehg P, Krauss M, Kim Y, Emery S. Risk Factors Associated With Hookah Use. Nicotine & Tobacco Research. 2015; 17(12): 1482–1490.
  • Cobb CO, Ward KD, Maziak W, Shihadeh AL, Eissenberg T. Waterpipe tobacco smoking: an emerging health crisis in the united states. American Journal of Health Behavior. 2010; 34(3): 275–285.
  • El-Hakim Ibrahim E, Uthman Mirghani AE. Squamous Cell Carcinoma and Keratoacanthoma of the Lower Lips Associated with “Goza” and “Shisha” Smoking. International Journal of Dermatology. 1999; 38: 108–110.
  • Intoxicación por monóxido de carbono al fumar hookah (2022). Documento en línea. URL disponible en: https://www1.nyc.gov/site/doh/health/health-topics/smoking-hookah-sp.page. Fecha de consulta: 08-06-2022.
  • Natto S, Baljoon M, Bergström J. Tobacco Smoking and Periodontal Health in a Saudi Arabian Population. J Periodontol. 2005; 76(11): 1919–1926.
  • Steentoft J, Wittendorf J, Andersen JR. Tuberculosis and waterpipes as source of infection. Ugeskr Laeger. 2006;168(9):904–7.
  • Zinser-Sierra J. Tabaquismo y cáncer de pulmón. Salud pública Méx. 2019; 61(3): https://doi.org/10.21149/10088.