Trovare sollievo dalle emorroidi con alcuni utili consigli

21 Luglio 2019
Molti ne soffrono, ma pochi ne parlano. Le emorroidi sono un male diffuso, a cui è possibile trovare facilmente sollievo mettendo in pratica alcuni consigli. Prendete nota!

Soffrire di emorroidi può costituire un vero e proprio supplizio. Per le persone che ne sono colpite, attività normalissime come sedersi, camminare o andare al bagno possono risultare fastidiose o dolorose. Per questa ragione, trovare sollievo dalle emorroidi diventa una necessità irrinunciabile quando fanno la loro comparsa.

Le emorroidi indicano piccole vene che si trovano all’interno dell’ano la cui funzione consiste nel proteggere la pelle anale dal passaggio delle feci. Le complicazioni si presentano quando queste vene si infiammano nell’ano oppure nella parte interna del retto.

Seguendo alcuni consigli, tuttavia, trovare sollievo dalle emorroidi può essere una questione molto semplice, veloce e poco costosa.

Che cosa provoca le emorroidi?

Le emorroidi rappresentano un problema molto comune. Ne soffre più del 50% degli adulti e per il loro trattamento negli Stati Uniti vengono spesi ogni anno 770 milioni di dollari. Dal calcolo, effettuato dalle compagnie di assicurazione, sono esclusi i farmaci privi di prescrizione medica.

Possiamo quindi distinguere due tipi di emorroidi. Quando sono interne (o, in altre parole, quando si gonfiano all’interno dell’ano e del retto), generalmente non provocano dolore, anche se possono sanguinare e causare prurito. Quando sono esterne, invece, fuoriescono dall’ano e sono più problematiche, perché prudono, fanno male e provocano dolore a contatto con i vestiti o in seguito alla pressione quando ci si siede.

Uomo in bagno emorroidi
La stitichezza è una delle principali cause di infiammazione dei vasi sanguigni rettali e della comparsa delle emorroidi.

Non sappiamo con assoluta certezza per quale motivo si manifestino le emorroidi. Tuttavia, esistono alcuni fattori scatenanti.

  • La stitichezza e lo sforzo nel defecare infiammano le vene del retto e dell’ano. Anche la diarrea può provocare la comparsa di emorroidi.
  • Rimanere seduti per lunghi periodi può favorire la comparsa delle emorroidi. In particolar modo, quando si trascorre un tempo superiore al necessario seduti sulla tazza del water.
  • La gravidanza. L’estensione dell’utero causa pressione sulle vene e può causare le emorroidi.
  • L’obesità provoca un eccesso di pressione sull’ano e può costituire un fattore di rischio per le emorroidi.
  • Il sesso anale può favorire la comparsa di emorroidi a causa dello sfregamento e della pressione esercitati.

Leggete anche: Combattere la stitichezza nonostante una dieta sana

Come trovare sollievo dalle emorroidi?

Trovare sollievo dalle emorroidi senza dover necessariamente ricorrere al medico è facile. Se, però, si presentano di frequente, non riescono a guarire oppure sono coagulate o prolassate, si raccomanda di fare visita a uno specialista, in grado di stabilire qual è il modo migliore di curarle.

In ogni caso, esistono alcuni trattamenti casalinghi che di solito risultano molto efficaci:

Bagni di acqua tiepida

L’acqua tiepida calma il dolore e aiuta a calmare l’infiammazione. Il Dottor Donald Tsynman, del Manhattan Medical Center, raccomanda di riempire la vasca da bagno con acqua tiepida fino a circa 15 cm di altezza, per poi sedersi per periodi di 15 minuti per 3 volte al giorno. I sintomi si ridurranno subito e le emorroidi guariranno nel giro di pochi giorni.

Se non avete una vasca da bagno, per trovare sollievo dalle emorroidi potete usare un semicupio.

Sali di Epsom

Sali di Epsom
Aggiunti all’acqua del bagno oppure applicati sotto forma di pomata, i sali di Epsom vengono impiegati con successo per calmare i sintomi delle emorroidi.

È possibile usare i sali di Epsom per trovare sollievo dalle emorroidi in due modi. Uno consiste nell’aggiungerli all’acqua tiepida del bagno, l’altra nell’applicarli direttamente sotto forma di pomata.

Per usarli nella vasca da bagno, bisogna aggiungere due tazze quando la riempiamo fino a 15 cm di altezza e mezza tazza se invece impieghiamo un recipiente speciale come il semicupio. Proprio come nel caso del bagno senza sali, si raccomanda un uso di 15 minuti per 3 volte al giorno.

Per applicarli direttamente sotto forma di pomata, avrete bisogno di:

  • Glicerina
  • Sali di Epsom
  • Una garza morbida

Come applicarla

  1. Mescolate due cucchiai di glicerina e due cucchiai di sali di Epsom fino a formare un impasto.
  2. Mettete la pomata sulla garza e appoggiatela sull’ano, lasciandola agire per 15 minuti.
  3. Poi togliete la garza e pulite dolcemente la zona con un’altra garza inumidita.
  4. È possibile ripetere l’operazione ogni 6 ore, finché l’infiammazione non viene meno.

Impacchi col ghiaccio

Il freddo aiuta a calmare l’infiammazione: per questa ragione si raccomanda di applicare impacchi col ghiaccio. Se non avete una borsa per il ghiaccio per questi trattamenti, potete metterlo in un sacchetto di plastica e avvolgerlo in un tessuto sottile. Non applicate mai il ghiaccio direttamente sulla pelle.

Aloe vera per trovare sollievo dalle emorroidi

Gel di aloe vera
L’aloe vera possiede principi attivi dall’effetto antinfiammatorio e calmante, che, inoltre, favoriscono la cura delle emorroidi e l’idratazione della regione interessata.

Il gel di aloe vera è particolarmente raccomandato in quasi tutti i trattamenti cutanei e delle emorroidi. Il Centro Nazionale per la Salute Complementare e Integrale ne consiglia l’impiego per ridurre l’infiammazione delle vene emorroidali.

Potete procurarvi il gel nei negozi di prodotti biologici o in farmacia. Per estrarlo delicatamente dalla pianta, tagliate per il lungo una foglia di aloe, apritela e, con un cucchiaio, estraete il gel trasparente. È possibile applicarlo direttamente sull’ano, in piccole quantità. Il resto del gel estratto dalla foglia può essere conservato in frigorifero.

Se non avete mai usato l’aloe in precedenza, iniziate applicandone un po’ sulla pelle di un’altra area del corpo per scoprire se vi produce allergia. Lasciatela agire per 24 ore per vedere se vi irrita la pelle.

Foglie di amamelide

Le foglie di amamelide, o nocciola della strega, sono note per le loro proprietà nei confronti delle varici, dei vasi sanguigni e dell’orticaria. La Scuola di Medicina di Harvard le raccomanda nel trattamento delle emorroidi.

  1. Preparate un infuso facendo bollire per 10 minuti un bicchiere d’acqua con due cucchiai di foglia di amamelide.
  2. Lasciate raffreddare e inumidite un batuffolo di cotone.
  3. Applicate delicatamente sull’ano diverse volte al giorno.
  4. Potete conservare in frigorifero ciò che avanza dell’infuso.

Potete procurarvi l’amamelide nei negozi di prodotti biologici oppure in vendita nelle farmacie, sotto forma di pomata.

Mangiare alimenti ricchi di fibre per prevenire e trovare sollievo dalle emorroidi

Alimenti ricchi di fibre per trovare sollievo dalle emorroidi
Una buona salute digestiva sarà sempre utile per prevenire la comparsa delle emorroidi e agevolarne la cura.

Gli alimenti ricchi di fibre facilitano l’evacuazione e ammorbidiscono le feci. Per questo motivo, sono particolarmente adatti non solo per trovare sollievo dal dolore provato durante la defecazione, ma anche per evitare la comparsa delle emorroidi.

Oltre agli alimenti ricchi di fibre, in presenza di emorroidi è possibile ricorrere anche a integratori di fibre. Bisogna evitare ogni altro genere di lassativo, perché molti di essi obbligano ad andare al bagno con una frequenza superiore al normale. Anche bere molta acqua contribuirà a rendere più morbide le feci.

Camminare

Anche camminare o eseguire esercizi leggeri favorisce i movimenti intestinali, che aiutano a evacuare senza dover esercitare molta pressione. Quando si soffre di emorroidi, bisogna fare attenzione al tipo di esercizio che si pratica, perché alcune attività fisiche esercitano una pressione sul retto, anche se potremmo non rendercene conto.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Camminare tutti i giorni quali vantaggi offre?

Per trovare sollievo dalle emorroidi: regolate l’uso del bagno!

Andare al bagno solo quando se ne sente la necessità evita di esercitare una pressione inutile sul retto e l’ano. Ciononostante, non bisogna trattenersi troppo, perché anche in questo caso esercitiamo pressione sull’ano.

Quando andate al bagno, non dovete trascorrervi più tempo del necessario, aspettando o dedicandovi a qualche distrazione, perché anche in questo modo eserciterete pressione sul retto. “Il bagno non è fatto per leggere o risolvere i cruciverba”, afferma il Dottor Tsynman.

Non grattarsi

Pizzicarsi, grattarsi o strofinarsi daranno senz’altro un sollievo immediato, ma, in realtà, l’effetto è controproducente. Toccare e fare pressione sulle emorroidi le irrita ancora di più, facendo correre il rischio che si aprano. A casi come questi si adatta bene il detto secondo il quale il rimedio è peggiore del male.

In presenza di perdite di sangue, è necessario consultare il medico, perché potrebbe trattarsi di un’altra complicazione.

  • Epsom salt. (2018).
    dailymed.nlm.nih.gov/dailymed/fda/fdaDrugXsl.cfm?setid=a78d991a-ba21-4bc4-b8f9-f8dafbddc28f&type=display
  • Hemorrhoids. Mayo Clinic Staff. (2018).
    mayoclinic.org/diseases-conditions/hemorrhoids/symptoms-causes/syc-20360268
  • Hemorrhoid treatments cost hundreds of millions in US each-year. Carolyn Crist. Agencia Reuters. (2019). https://www.reuters.com/article/us-health-hemorrhoids/hemorrhoid-treatments-cost-hundreds-of-millions-in-u-s-each-year-idUSKCN1QF1ZG