Perché cadono i capelli: cause e soluzioni

· 22 marzo 2014
Per prevenire la caduta dei capelli dovrete seguire uno stile di vita salutare, evitare l'uso eccessivo di asciugacapelli e piastre e utilizzare prodotti di qualità per la cura dei capelli.

Perché cadono i capelli? Come sicuramente avrete notato, è normale perdere dei capelli quando si fa lo shampoo. Ciò che non è per niente normale è quando la perdita è costante.

Per esempio, se succede ogni volta che vi pettinate e se nella spazzola rimane una massa di capelli oppure se ogni giorno  trovate numerosi capelli sul cuscino.

Se vi chiedete perché cadono i capelli, quali possono essere le cause di questa costante perdita, ciò che vi diremo qui di seguito vi aiuterà a capire a cosa si deve la caduta dei vostri capelli.

Possibili cause sul perché cadono i capelli

Telogen Effluvium

È conosciuto anche come alopecia e può dipendere da numerose cause. Tra queste il post-gravidanza, un intervento chirurgico importante, una dieta per perdere peso, un episodio di stress o l’assunzione di certi medicinali.

La perdita dei capelli può avvenire tra le sei settimane ai tre mesi successivi a uno di questi episodi e si può trattare di una perdita piuttosto considerevole.

Malattie o cause ereditarie

In molti casi la risposta al perché cadono i capelli è di natura ereditaria. La madre o il padre presentano un proprio patrimonio genetico  che non produce molti capelli.

La maggior parte delle persone che hanno questo inconveniente iniziano a notare i primi segni a partire dai 20 anni. L’ideale sarebbe iniziare un buon trattamento il prima possibile in modo da controllare il problema.

L’ipotiroidismo

La maggior parte dei pazienti affetti da ipotiroidismo sono donne. Sono loro a soffrire con maggiore frequenza di questo problema di caduta di capelli, dato che la ghiandola tiroidea è quella incaricata, tra le varie cose, di regolare la crescita dei capelli.

Per essere sicuri che la causa sia questa, il medico dovrà raccomandarvi di fare alcuni esami; in base al risultato di questi, vi prescriverà la cura più adatta per controllare la caduta dei capelli.

Il lupus

Nel mondo circa un milione e mezzo di persone soffrono di questa malattia e la maggior parte sono donne. Si tratta di una malattia autoimmune che per errore colpisce i tessuti sani.

Leggete anche: 7 rimedi contro il lupus

Uno dei suoi sintomi è esattamente l’abbondante perdita di capelli e dolore al cuoio capelluto, oltre a febbre, dolore e gonfiore delle estremità, anemia e dolore al petto.

Sindrome dell’ovaio policistico

Questo problema inizia per uno squilibrio ormonale che non provoca sintomi e che può avere inizio già a undici anni, quando le ovaie iniziano a produrre molti ormoni maschili. Il suo sintomo più noto è l’abbondante perdita di capelli, in contrapposizione alla comparsa di peluria in altre parti del corpo.

Come potete notare, sono diverse le cause del perché cadono i capelli. Non basta però conoscerle per porre fine al problema. È necessario rivolgersi ad uno specialista il prima possibile.

Oltre a conoscere le cause e cercare aiuto il prima possibile, è utile seguire le raccomandazioni indicate, per ottenere risultati immediati e duraturi.

Come potete prevenire la caduta dei capelli?

È molto importante mantenersi ben idratati. Come tutti noi sappiamo, gran parte del nostro corpo è composta da acqua e per questo motivo dobbiamo bere sufficiente acqua tutti i giorni evitando, in questo modo, vari problemi tra cui la caduta dei capelli.

Mantenere abitudini salutari

Per mantenere capelli sani è importante una corretta alimentazione, fare esercizio, dormire per almeno otto ore al giorno.

Può interessarvi anche: Le conseguenze di dormire meno di 8 ore

Fare un bel massaggio una volta alla settimana

Una cosa molto importante per stimolare la crescita dei capelli ed evitarne le caduta è mantenere un cuoio capelluto sano. Questa condizione si ottiene facendo massaggi con dell‘olio d’oliva, di jojoba o di cocco. Si consiglia di farlo una volta alla settimana e la sera.

Evitare oggetti che maltrattano il cuoio capelluto

Quando si verifica una forte perdita di capelli o si vuole evitare l’insorgere di questo problema, l’ideale è cercare di ridurre l’uso di piastre e asciugacapelli. Questi oggetti seccano e maltrattano sia i capelli sia il cuoio capelluto. 

Ulteriori importanti raccomandazioni che potete mettere in pratica sono quelle di evitare di tenere i capelli legati con code o trecce, soprattutto quando sono bagnati (bisogna lasciarli il più sciolti possibile), oltre ad usare prodotti di buona qualità.

Lo shampoo e il balsamo devono avere vitamina A, B, C e E. Questo vi aiuterà ad avere capelli sani, voluminosi e, ovviamente, ad evitarne la caduta.

Guarda anche