Perché i pistacchi fanno bene alla salute?

27 Dicembre 2019
Nonostante le loro piccole dimensioni, i pistacchi apportano una grande quantità di nutrienti che ci aiutano a prenderci cura della nostra salute dentro e fuori

I pistacchi sono una varietà di frutta secca, contengono cioè poca acqua. Sono il frutto dell’albero del pistacchio che appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae. L’albero è originario dell’Asia Centrale e dell’Asia Minore e con il passare del tempo si è diffuso in altri territori. Ma perché i pistacchi fanno bene alla salute?

Al giorno d’oggi il pistacchio è un frutto molto diffuso che può essere mangiato crudo oppure viene usato come ingrediente in molti piatti e dessert. Inoltre, come riportato su SELF Nutrition Data, contiengono un’elevata quantità di nutrienti, quali:

  • Vitamine (E, acido folico, tiamina)
  • Minerali (rame, potassio, magnesio, calcio, ferro)
  • Proteine
  • Fibra
  • Acidi grassi

Il colore del pistacchio è violaceo all’esterno, mentre la polpa è verde. È ricoperto da un guscio più duro diviso a metà.

Il guscio si può quindi eliminare facilmente, ma a volte capita di trovare pistacchi completamente chiusi. A seguire vi illustreremo i motivi per cui i pistacchi fanno bene alla salute. In caso di dubbi consultate un nutrizionista.

1. Diabete, uno dei casi in cui i pistacchi fanno bene alla salute

pistacchi combattono il diabete

Il diabete è una malattia per cui il paziente presenta un eccesso di zucchero nel sangue, conosciuto anche iperglicemia. I pistacchi grazie all’apporto di fibre, grassi sani e antiossidanti sono un ottimo modo per tenere sotto controllo i livelli del glucosio nel sangue.

Infatti, uno studio pubblicato su The Review of Diabetic Studies ha concluso che il consumo di pistacchi come spuntino ha un effetto positivo sul controllo dell’indice glicemico, sulla pressione sanguigna, sull’obesità e sull’infiammazione nei pazienti diabetici.

2. I pistacchi riducono il rischio di malattie cardiache

I pistacchi contengono grassi sani che possono contribuire alla prevenzione delle malattie cardiache. La ricerca pubblicata sulla rivista Acta BioMedica ha evidenziato che il consumo di pistacchi favorisce la riduzione degli alti livelli di colesterolo totale e colesterolo cattivo. A sua volta, aiuta ad aumentare il colesterolo buono (HDL).

D’altra parte, questo alimento contiene l’amminoacido L-arginina, che nel corpo viene trasformato in ossido nitrico. Per tale ragione, promuove la salute dei vasi sanguigni e previene la rigidità vascolare.

3. I pistacchi aiutano a tenere sotto controllo il peso

pistacchi aiutano a controllare peso

I pistacchi possono rappresentano un sano spuntino in caso di dieta. Grazie al contenuto di fibre e di proteine, contribuiscono ad aumentare la sensazione di sazietà e a diminuire la necessità di mangiare troppo fuori pasto.

I benefici sono ancora maggiori se consumati con il guscio. Uno studio riportato nella rivista Appetite ha evidenziato che gli individui che durante la sperimentazione hanno mangiato i pistacchi sbucciati hanno consumato il 41% meno calorie rispetto alle persone che hanno mangiato pistacchi sgusciati.

4. Perché i pistacchi fanno bene alla salute? Perché sono una valida fonte di fibre

I pistacchi contengono fino a tre grammi di fibra per ogni porzione da 28 grammi. Per tale ragione, il consumo regolare contribuisce a migliorare la digestione e la flora batterica intestinale.

In particolare, funziona come un alimento prebiotico, cioè alimenta il microbiota intestinale. Una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica British Journal of Nutrition ha mostrato che mangiare pistacchi aumenta la quantità dei batteri che producono il butirrato nell’intestino, anche più di mandorle.

Leggete anche: 5 deliziosi frullati ricchi di proteine vegetali e fibre

5. I pistacchi fanno bene agli occhi

pistacchi fanno bene al cuore

Per via del contenuto di luteina, zeaxanthin, vitamina E, e vitamina B2, i pistacchi riducono il rischio di malattie della vista. Secondo le informazioni pubblicate sull‘American Optometry Association, queste sostanze riducono le possibilità di sviluppare patologie dell’occhio, come la degenerazione maculare senile e la cataratta.

6. Perché i pistacchi fanno bene alla salute? Perché rafforzano le ossa

Studi su roditori hanno permesso di osservare gli effetti benefici dei pistacchi sulla densità ossea. La pubblicazione su FASEB Journal, ha evidenziato che questo alimento contiene calcio, proteine, acidi grassi e vari antiossidanti fenolici essenziali per il mantenimento e lo sviluppo delle ossa.

Tuttavia, le prove sono ancora limitate ed è un argomento che richiede ulteriori ricerche. Nonostante questo, pistacchi possono essere inclusi come parte di una dieta per la cura per la salute delle ossa.

7. I pistacchi aiutano ad avere denti forti

Ragazza sorride

Il contenuto di calcio dei pistacchi è altrettanto utile per la salute dentale. Sebbene non possa curare le malattie dentali, aiuta a mantenere i denti forti e di bell’aspetto.

8. Cura dei capelli

Grazie all’alto contenuto di acidi grassi, proteine e antiossidanti, questo frutto si rivela un ottimo complemento alla cura dei capelli. Secondo Nutrition Today, i pistacchi possiedono una percentuale più alta di aminoacidi essenziali rispetto a qualsiasi altro frutto secco.

Come alcuni sanno, proteine e aminoacidi sono essenziali per mantenere una chioma forte e flessibile. La loro assunzione contribuisce a mantenere sotto controllo l’indebolimento e la caduta.

9. I pistacchi ringiovaniscono l’aspetto

Ragazza si guarda allo specchio

Un modo per preservare l’aspetto giovane della pelle è quello di aumentare il consumo di pistacchi perché contengono vitamina E, e antiossidanti che proteggono dai raggi UV e dal processo di invecchiamento.

Oltre alla vostra normale routine di bellezza, dunque, includete anche i pistacchi nella vostra alimentazione per mantenere la pelle sana e idratata.

Volete saperne di più? Leggete anche: I 10 migliori oli essenziali per la bellezza della pelle

10. Perché i pistacchi fanno bene alla salute? Perché mantengono attivo il cervello

Uno studio pubblicato sul FASEB Journal ha mostrato una correlazione positiva tra il consumo di pistacchi e la salute del cervello. In particolare, queste proprietà si attribuiscono all’elevato apporto di sostanze flavonoidi, che promuovono la neurogenesi, il miglioramento del flusso sanguigno e l’angiogenesi, stimolando il benessere del cervello.

Controindicazioni legate al consumo di pistacchi

I pistacchi fanno bene alla salute, l’abbiamo visto. Aiutano a prendersi cura del corpo, dalla testa ai piedi, quindi sono davvero un frutto straordinario.

Tuttavia, bisogna consumarli con moderazione perché, per quanto siano buoni, un consumo esagerato potrebbe arrecare danni alla salute.

È importante anche assicurarsi di non essere allergici ai pistacchi, altrimenti si possono manifestare sintomi quali:

  • Eruzioni cutanee
  • Gonfiore
  • Orticaria
  • Problemi respiratori

In conclusione, i pistacchi sono una grande fonte di vitamine e minerali che mantengono il corpo in salute, ma bisogna accertarsi che siano di buona qualità e di non esserne allergici.

  • Parham, M., Heidari, S., Khorramirad, A., Hozoori, M., Hosseinzadeh, F., Bakhtyari, L., & Vafaeimanesh, J. (2014). Effects of pistachio nut supplementation on blood glucose in patients with type 2 diabetes: a randomized crossover trial. The Review of Diabetic Studies : RDS11(2), 190–196. https://doi.org/10.1900/RDS.2014.11.190
  • Kasliwal, R. R., Bansal, M., Mehrotra, R., Yeptho, K. P., & Trehan, N. (2015). Effect of pistachio nut consumption on endothelial function and arterial stiffness. Nutrition31(5), 678–685. https://doi.org/10.1016/j.nut.2014.10.019
  • Bulló, M., Juanola-Falgarona, M., Hernández-Alonso, P., & Salas-Salvadó, J. (2015). Nutrition attributes and health effects of pistachio nuts. British Journal of Nutrition113(S2), S79–S93. https://doi.org/10.1017/S0007114514003250
  • Honselman, C. S., Painter, J. E., Kennedy-Hagan, K. J., Halvorson, A., Rhodes, K., Brooks, T. L., & Skwir, K. (2011). In-shell pistachio nuts reduce caloric intake compared to shelled nuts. Appetite57(2), 414–417. https://doi.org/10.1016/j.appet.2011.02.022
  • Ukhanova, M., Wang, X., Baer, D. J., Novotny, J. A., Fredborg, M., & Mai, V. (2014). Effects of almond and pistachio consumption on gut microbiota composition in a randomised cross-over human feeding study. British Journal of Nutrition111(12), 2146–2152. https://doi.org/10.1017/S0007114514000385
  • Wickman, BE, Rochester, E., Hauffe, L., Kern, M., Hong, MY, Liu, C. y Hooshmand, S. (2018). Efecto de pistachos y nueces mixtas sobre la densidad ósea y la expresión de genes osteogénicos en ratas macho jóvenes. FASEB Journal .
  • Mandalari, G., Bisignano, C., Filocamo, A., Chessa, S., Sarò, M., Torre, G., … Dugo, P. (2013). Bioaccessibility of pistachio polyphenols, xanthophylls, and tocopherols during simulated human digestion. Nutrition29(1), 338–344. https://doi.org/10.1016/j.nut.2012.08.004
  • Lee Berk, Everett Lohman, Gurinder Bains, Kristin Bruhjell, Jessica Bradburn, Nikita Vijayan, Sayali More, Krisha Patel, Sayali Dhuri, Siddarth Mourya, Gyuhyun Park, Ankita Gujaran and Shruti Nikam. Nuts and Brain Health: Nuts Increase EEG Power Spectral Density (μV&[sup2]) for Delta Frequency (1–3Hz) and Gamma Frequency (31–40 Hz) Associated with Deep Meditation, Empathy, Healing, as well as Neural Synchronization, Enhanced Cogn. FASEB, 2017