Perché sentiamo il bisogno di comprare quando ci sono i saldi?

Siamo tentati di acquistare di più in saldo perché vengono attivati diversi meccanismi cerebrali. Uno di questi ha a che fare con la riduzione del senso di colpa per la spesa.
Perché sentiamo il bisogno di comprare quando ci sono i saldi?

Ultimo aggiornamento: 16 settembre, 2022

Perché sentiamo il bisogno di comprare quando ci sono i saldi? Pare proprio che quando arrivano le offerte, i manifesti a caratteri cubitali colorati nelle vetrine, gli annunci sui social network, il vortice in strada di gente che va e viene con le mani piene di borse, non riusciamo a frenarci.

Con così tante informazioni, come possiamo aspettarci che il cervello non venga sedotto dalla voglia di shopping? Le aree marketing e vendite capiscono benissimo come funziona la mente dei clienti.

Perché sentiamo il bisogno di comprare quando ci sono i saldi?

Quando si effettuano acquisti, è importante sapere che il cervello funziona in modo compartimentato. Mentre ci sono aree o regioni (come la necorteccia) che sono responsabili di pensare in modo più cauto e con una certa logica, ce ne sono altre legate al sistema limbico, che rispondono alle emozioni.

Naturalmente, se l’esperienza di acquisto del cliente è progettata dall’inizio alla fine, è difficile scappare. Le emozioni sono in superficie e la nostra parte più cosciente abbassa le difese.

D’altra parte, il cervello funziona anche in base a meccanismi di ricompensa. Se c’è qualcosa che desideriamo tanto e lo otteniamo a buon prezzo, siamo invasi da una sensazione di benessere, di aver raggiunto qualcosa di quasi incredibile: avere un prodotto di valore inferiore al solito.

Qui devi sapere che la sensazione di ricompensa è a breve termine. Cioè si mantiene in un certo momento, ma poi è effimero.

Allo stesso modo, gli sconti, quando associati a sconti, facilitano la giustificazione dei consumi. Pertanto, il senso di colpa per averlo fatto è indebolito.

Uomo che paga su un acquisto di vendita.
Le offerte ci danno la sensazione di acquisire un bene in modo prodigioso, pagando meno di quanto varrebbe effettivamente. Questo non è sempre vero.

L’influenza del contesto

Molte volte vogliamo fare acquisti perché siamo influenzati da ciò che sta accadendo intorno a noi. Vediamo una foto di qualcuno che indossa una certa felpa e sembra felice. Accediamo a un video di una persona che esegue l’unboxing di un determinato prodotto e vogliamo vivere la stessa esperienza.

Ciò che ci motiva a fare l’acquisto è partecipare a ciò che fanno gli altri. Cerchiamo di replicare la situazione e di rifugiarci in quel tipo di garanzia di felicità. A questa situazione si aggiunge il fatto che vogliamo mantenere un’immagine che ci dia un senso di appartenenza.

Il cervello è attivato anche da potenti espressioni che promettono il nuovo, il cambiamento, le vendite. Questi concetti innescano alcuni ormoni che producono un benessere momentaneo.

Tutto ciò che suggerisce un cambiamento funge da stimolante naturale, segnando inizi e accoglie. Chi non trova attraente saltare su questo treno di ricominciare ?

Come evitare di cadere negli eccessi?

Innanzitutto, vale la pena notare che non si tratta di criticare il comportamento di acquisto. Dopotutto, alla gente piace godersi i piccoli piaceri: un capo di abbigliamento, un buon vino o altro.

Si tratta di evitare di essere strumentalizzati dal mercato, di reagire a uno stimolo senza tener conto di altre variabili. Diamo un’occhiata ad alcuni consigli per snellire gli acquisti di vendita.

Evita di guardare gli annunci

Le strategie di mercato sono progettate per innescare il consumo. In questo modo si cerca di passare dal dubbio al “sì, lo compro”. Più tempo dedichi a guardare gli annunci, più è probabile che tu ti convinca di averne bisogno.

Compra solo ciò di cui hai veramente bisogno

Se vuoi approfittare di una vendita, vai nel sito o nel settore specifico in cui la trovi. In questo modo, eviti di bighellonare per l’intero negozio e di innamorarti dell’acquisto facile.

Stabilisci un budget quando desideri acquistare in saldo

Se comprare quando ci sono i saldi, approfittane. Tuttavia, non cadete nella trappola e nella scusa che si trova a un prezzo bassissimo, dando libero sfogo al desiderio. Decidere un importo da investire e attenersi a quella cifra.

Pensa un po’ di più

Il consumo per il consumo ha conseguenze che vanno al di là dell’economia. Ha anche un impatto sull’ambiente e anche molte industrie ricevono i loro profitti sulla base del lavoro precario.

Pertanto, quando acquisti in saldo, puoi cercare buone ragioni per non farlo. Quindi, non farai parte di un’industria irresponsabile.

Comprare quando ci sono i saldi.
Cambiare il modo in cui guidiamo la nostra economia significa essere responsabili. I movimenti che promuovono gli acquisti di seconda mano cercano di prendersi cura dell’ambiente.

Non lasciarti strumentalizzare

Sebbene ci sia l’imperativo del marketing e dell’acquisto in saldo, è necessario fermarsi e trovare un significato. Perché voglio questo? È necessario fare più acquisti? L’acquisto di un altro capo di abbigliamento mi allontana da altri obiettivi, come risparmiare per un viaggio con gli amici?

Per stare attenti, dobbiamo sapere che esistono le cosiddette dipendenze comportamentali. Queste sono legate ai comportamenti e non all’uso di sostanze.

In molti casi diventano un’ossessione, interferiscono con la vita quotidiana e portano a sintomi di astinenza. L’acquisto senza ritegno e in modo permanente potrebbe innescare questa situazione.

Certo, la proposta non è quella di mortificare ogni volta che acquistiamo qualcosa, ma di farlo da un luogo di consumo consapevole e responsabile. Dobbiamo conoscere quali sono i nostri valori e finalità e orientarci verso di essi, invece di lasciarci trasportare dai flussi del mercato.

Al di là delle ragioni personali, per comprendere perché sentiamo il bisogno di comprare quando ci sono i saldi, bisogna analizzare il contesto e capire che il messaggio di comprare e comprare in ogni momento promette la ricompensa della soddisfazione, dell’autostima e del benessere.

Potrebbe interessarti ...
10 consigli per risparmiare durante le vacanze estive
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
10 consigli per risparmiare durante le vacanze estive

In questo articolo vi diamo dei consigli per risparmiare durante le vacanze estive senza rinunciare al divertimento.



  • RODRÍGUEZ-VILLARINO, RAFAEL, & FERNÁNDEZ-GONZÁLEZ, ÁNGEL , & GONZÁLEZ-LORENZO, MANUEL , & LAMEIRAS-FERNÁNDEZ, MARÍA (2005). Explorando la relación de la adicción a la compra con otros comportamientos excesivos: un estudio piloto. Adicciones, 17(3),231-240.[fecha de Consulta 4 de Agosto de 2022]. ISSN: 0214-4840. Disponible en: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=289122011006
  • Fernández, Elena & Garcia, Irene. (2003). La compra por impulso y la adicción al consumo en el País Vasco. Estudios sobre consumo, ISSN 0212-9469, Nº 65, 2003, pags. 53-67. 65.
  • García, I. (2007). La compra compulsiva:¿ impulso irresistible o reflejo del sistema de valores personales?. Revista de psicología social, 22(2), 125-136.