Perdere peso con la dieta della barbabietola

· 2 aprile 2014
Scegliete sempre le barbabietole rotonde, dure e di colore rosso intenso. Evitate invece quelle di forma allungata, poiché sono più dure e hanno un sapore più forte.

La dieta della barbabietola (o rapa rossa) è una delle più efficaci per dimagrire in modo sano e naturale. Indubbiamente esistono molti tipi di trattamenti per perdere peso e la natura è ricca di frutta e verdura che ci aiutano a controllare la nostra linea, ma forse nessuno possiede tanti benefici per la salute come questo ortaggio dal colore rosso e dal sapore fresco e genuino. 

Tra le sue proprietà presenta un valore calorico molto moderato e un alto contenuto di fibre che dà una buona sensazione di sazietà, limitando il consumo di altri alimenti che possono fare ingrassare. Volete conoscere le sue proprietà ed il tipo di dieta che potete seguire? Ve lo spieghiamo qui di seguito.

Propietà nutritive

La barbabietola è un meraviglioso alimento dalle incredibili proprietà nutritive che dovremmo sempre includere nella nostra dieta. È un ortaggio molto energetico consigliato in casi di anemia, malattie del sangue e convalescenze, così come per i bambini e le donne incinte. Dispone di un alto contenuto di ferro, è anche ricca di caroteni, di folati e vitamine B1, B2, B3 e B6. Per potervi fare un’idea, vi facciamo un esempio delle proprietà nutritive contenute in una tazza di barbabietola cotta e tagliata a rondelle: 

  • Calorie 31
  • Proteine 1,5 grammi
  • Carboidrati 8,5 grammi
  • Fibra dietetica 1,5 grammi
  • Potassio 259 milligrammi
  • Fosforo 32 milligrammi
  • Folati 53,2 mcg (microgrammo)
  • Vitamina A 58,5 Unità internazionali.

Come sceglierla e come conservarla?

Spesso la barbabietola al supermercato si trova in confezioni plastificate, già cotta e pronta per essere utilizzata. Tuttavia, trovarla fresca sarebbe l’ideale e dovrete seguire la seguente procedura:

  • La barbabietola fresca di solito si vende a mazzi; è meglio scegliere quelle dure, rotonde, senza macchie e con un coloro rosso molto intenso. I mazzi, inoltre, devono avere le foglie molto verdi (perché vuol dire che la barbabietola è più fresca) e con radici uguali in modo che dopo si cucinino in modo uniforme.
  • Evitate quelle che hanno una forma allungata e con la buccia ruvida perché saranno troppo dure, piene di fibre e con un sapore molto forte.
  • Conservate le barbabietole fresche in frigorifero all’interno di una bustina di plastica, in questo modo dureranno dalle due alle tre settimane. Le foglie della barbabietola devono essere conservate a parte in un’altra bustina di plastica, senza essere state prima lavate. In questo modo ed in frigorifero possono mantenersi dai tre ai cinque giorni.
  • Non congelate mai la barbabietola cruda perché diventa molla.

Come prepararla?

  • La barbabietola è un ortaggio che può essere mangiato crudo, bollito o sott’aceto. Si usa principalmente per fare delle insalate, anche se può essere mangiata anche da sola, con aglio o cipolla e condita con un po’ di olio, sale e aceto. 
  • Se volete mangiarla cruda, potete grattugiarla e condirla con un po’ di olio e di limone. 
  • Se la consumate cotta sarà più digeribile; per cuocerla, mettetela in acqua bollente senza averla pelata prima perché altrimenti perderebbe parte del suo colore e del suo sapore. Deve bollire per almeno un’ora, dopo di che potrete togliere la buccia con facilità.
  • Al forno: per farlo bisogna solo metterla in forno e lasciarvela fino a quando non sarà tenera. Cotta in questo modo, la barbabietola conserva tutte le sue proprietà quasi intatte.
  • Se non lo sapete, ricordate che le foglie della barbabietola possono essere consumate come se fossero spinaci.

Come elaborare la vostra dieta a base di barbabietola

Sottolineiamo subito che non è raccomandabile seguire tale dieta per più di 10 giorni consecutivi e che durante questo periodo dovrete bere almeno due litri d’acqua al giorno.

Succo di barbabietola per dimagrire. Questo succo vi permetterà di ottenere un insieme di nutrienti indispensabili per il vostro organismo, oltre che facilitare la sensazione di sazietà nello stomaco, grazie alla fibra che ridurrà la vostra voglia di cibo. Dovrete berlo prima dei pasti.  

Ingradienti: 6 barbabietole, 10 carote, 10 arance.

Preparazione: Frullare tutti gli ingredienti in un frullatore, conservare in frigo dentro un recipiente con coperchio.

Menù della dieta a base di barbabietola

A digiuno e un’ora prima della colazione: bere del succo di limone.

Colazione

Una tazza di tè o caffè con latte scremato, 1 toast di pane integrale con formaggio magro o uno yogurt light con un cucchiaio di crusca, 1 mela.

Pranzo

  • Frullato di barbabietola: un bicchiere grande.
  • Insalata: cetriolo, pomodoro, spinaci, lattuga e qualche noce. Potete condire con dell’olio.
  • Riso.
  • Pollo cotto al forno e privo di pelle o, al suo posto, pesce al forno.
  • 1 arancia.

Cena

  • Il frullato di barbabietola: un bicchiere grande.
  • Minestra di verdure e una melanzana al forno.
  • 1 mela o 1 fetta di anguria o melone.
Guarda anche