Post parto in estate: come affrontarlo al meglio

25 Giugno 2020
Il post parto nella stagione estiva può essere un vantaggio. È il momento ideale per rilassarsi e godersi con la famiglia il nuovo arrivato. Occorre, tuttavia, pensare ad alcune precauzioni. Cosa bisogna sapere?

Il post parto in estate è una situazione che preoccupa più di una donna in attesa. L’idea di far nascere il proprio bambino, e in seguito di riprendersi dal parto, con il caldo non è piacevole.

La fase di recupero nella stagione calda può avere, tuttavia, più vantaggi di quanto non si pensi. Vi diamo qualche consiglio per affrontarla al meglio. Vedrete, non è così terribile come sembra.

Post parto in estate: quali sono i vantaggi?

L’estate, si sa, è tempo di vacanza per molti. Chi lavora dispone, di solito, di una piccola pausa per il riposo. Bambini e ragazzi non vanno più a scuola. Pensate: i vostri familiari e amici avranno più tempo per aiutarvi e per godersi il bebè.

Oltre a ciò, il bel tempo invita a uscire di casa per una passeggiata o per un po’ di relax all’aperto. Scegliete le ore più fresche della giornata per uscire con il bambino. In questa stagione siamo tutti meno stressati ed è più facile trovare un po’ di tranquillità.

Mamma e neonato
Il post parto estivo offre diversi vantaggi. È la stagione ideale per rilassarsi e godersi con tutta la famiglia l’arrivo del bambino.

Qualche consiglio per il post parto in estate

Per prevenire eventuali inconvenienti, ecco alcuni consigli da seguire, importanti per il proprio benessere.

Curate la dieta

L’ideale per riprendersi dal parto in estate è consumare pasti leggeri. In realtà una dieta sana è importante in qualunque epoca dell’anno, ma lo diventa ancora di più durante la gravidanza o dopo aver partorito. In estate, inoltre, vi è il rischio di andare incontro a disidratazione o colpi di calore.

Sono consigliati cinque pasti leggeri al giorno. Avrete sicuramente notato che in questa stagione aumenta la voglia di frutta e verdura. Ascoltate il vostro corpo e basate la vostra dieta su questi cibi. Vi aiuteranno a restare idratate e vi forniranno tutte le vitamine necessarie.

È altrettanto importante bere una quantità sufficiente di acqua, ovvero un litro e mezzo/due al giorno. Evitate, infine, di esporvi al sole tra le 12 e le 14. Indossare abiti freschi vi aiuterà a proteggervi dai colpi di calore.

Potrebbe interessarvi anche: Preparazione al parto e quando iniziarla

Allattamento senza problemi!

Allattare il bambino è un gesto naturale e fisiologico. Non abbiate timore di farlo in pubblico. Per evitare di sentirvi in imbarazzo, indossate una camicetta, facile da aprire. Vi sentirete meno esposte agli sguardi.

È normale avere sete o sudare mentre si allatta. Bevete acqua mentre il bambino succhia al seno. Sistemategli un asciugamano sotto la testa per assorbire il sudore.

Allattamento del bambino
In estate optate per abiti freschi e comodi per facilitare l’allattamento del bambino.

Come curare l’igiene

Dopo il parto, potreste notare ancora perdite di sangue che possono protrarsi per un mese circa. Questo fenomeno prende il nome di lochiazione. Hanno un odore caratteristico che, unito al sudore e al caldo, può essere percepito come sgradevole.

Se per agevolare il parto è stata praticata un’incisione, occorre prendersi cura anche della cicatrice. L’ideale è pulirla con acqua e sapone neutro. È importante evitare di mantenere umida la zona per favorire una migliore cicatrizzazione.

In estate, dopo il parto, potrebbero aumentare la sudorazione e le vampate. Si tratta di reazioni normali al cambiamento ormonale e all’allattamento. Una doccia è il modo migliore per calmarle.

È già possibile, di fatto, fare la doccia il giorno dopo il parto. È invece da evitare è il bagno. Ci vorrà un po’ di tempo prima che il collo dell’utero recuperi la sua posizione iniziale; l’acqua potrebbe entrare e causare infezione.

Viaggi? Meglio rimandare

Non è un grosso problema viaggiare con il bebè. Vi consigliamo però di attendere almeno due settimane dopo il parto per una questione di comodità, vostra e del bambino. E se decidete di partire per un viaggio, scegliete una destinazione che garantisca una buona assistenza sanitaria.

Post parto in estate: consigli contro il caldo

Nel post parto in estate bisogna mettere in conto il caldo, che a seconda delle località, può essere asfissiante. Per affrontarlo, fate ricorso ai normali accorgimenti.

  • Innanzitutto è bene chiudere le persiane per evitare che entri il calore.
  • Se avete un impianto di condizionamento o ventilazione usatelo, evitando di dirigerlo verso il bambino. Cercate di rinfrescare la stanza un’ora prima di andare a dormire ed evitate di tenerlo acceso tutta la notte.
  • Come abbiamo già detto, è essenziale scegliere indumenti freschi e comodi.
  • Per le vostre passeggiate, scegliete le ore più fresche della giornata.

Potrebbe interessarvi anche: Come dormire quando fa molto caldo

In conclusione…

La nascita del proprio bambino sarà un momento meraviglioso in qualunque stagione. Non preoccupatevi e affrontate il caldo seguendo questi semplici consigli.