Come preparare la scagliola per dimagrire

Da alcuni anni si consiglia la scagliola per dimagrire. Questi semi, nonostante le loro dimensioni, contengono potenti principi nutritivi che aiutano a scomporre i grassi.

Molte persone hanno cominciato a consumare la scagliola per dimagrire. Anche se diverso tempo fa si pensava che questo ingrediente era cibo esclusivamente riservato agli uccelli, oggi ha acquisito grande fama grazie alle sue importanti proprietà per la salute umana.

Questi piccoli semi, che provengono dalla pianta Phalaris canariensis, spiccano per il loro alto contenuto di enzimi e amminoacidi che contribuiscono a migliorare le funzioni di vari sistemi principali del corpo. 

Di fatto si tratta di grandi alleati per stimolare l’eliminazione dei depositi di grasso e colesterolo e, come se non bastasse, i loro principi nutritivi aiutano a migliorare il consumo energetico del corpo per evitare disturbi metabolici come il diabete.

Ovviamente ci sono sempre più persone interessate ad aggiungerli alla propria dieta, non solo per perdere peso ma anche per approfittare di tutti quei principi nutritivi che promuovono il benessere.

Vi interessa assumere scagliola per dimagrire? Di seguito vi spiegheremo nel dettaglio come prepararla affinché possiate integrare con essa la vostra dieta.

Benefici della scagliola per dimagrire

Ragazza felice

Ci sono molti motivi per cui si consiglia la scagliola per dimagrire. Sebbene alcuni arrivino a sottostimare il potere di questi piccoli semi, si tratta di un’importante fonte di principi nutritivi essenziali che favoriscono le funzioni del metabolismo.

  • Grazie al loro contenuto di lipasi e di altri enzimi digestivi, questo alimento aiuta a rompere le cellule di grasso che si trovano nel sangue. Il loro consumo aiuta a trasportare i lipidi verso le cellule per consumarli come energia.
  • Contengono una quantità importante di proteine vegetali, raccomandate per far aumentare il rendimento sportivo e la massa muscolare.
  • Possiedono proprietà diuretiche e depurative che ottimizzano il processo di eliminazione dei liquidi e delle tossine ritenute nel corpo.
  • I loro antiossidanti accelerano il metabolismo cellulare e prevengono danni nei tessuti per creare una barriera contro i radicali liberi dell’ambiente.
  • Sono una fonte di fibra dietetica che, oltre a migliorare la digestione, prolunga la sensazione di sazietà e fa diminuire l’eccesso di colesterolo. 
  • Aiutano a migliorare la circolazione del sangue e a ridurre la presenza di cellulite e vene varicose.

Leggete anche Latte di scagliola: preparazione e benefici

Valori nutrizionali della scagliola

I principi nutritivi che contiene la scagliola sono ideali per integrare una dieta equilibrata. Si tratta di un ingrediente particolarmente povero di calorie, il cui apporto di potassio supera quello delle banane. 

Una porzione di mezza tazza di scagliola (112 g) può apportare all’organismo:

  • 831 mg di potassio
  • 236 mg di calcio
  • 431 mg di magnesio
  • 112 mg di acido folico

Inoltre, ogni 100 grammi di semi contengono:

  • 8 g di carboidrati
  • 13 g di proteine
  • 2 g di grassi

Come si prepara la scagliola per dimagrire?

Latte di scagliola

I semi di scagliola secchi posseggono molti principi nutritivi. Tuttavia, quando vengono immersi in acqua si generano una serie di processi chimici che fanno aumentare il loro contenuto di fibre, cellulosa e proteine dall’alto valore biologico.

Per questa ragione, se l’obiettivo è quello di dimagrire, la cosa migliore da fare è quella di preparare la ricetta del latte di scagliola. Si tratta di una bevanda povera di calorie che possiamo aggiungere facilmente alla nostra dieta in quanto possiede un sapore delicato e gradevole.

Ingredienti

  • 6 cucchiai di semi di scagliola (90 g)
  • 4 tazze d’acqua (1 litro)

Preparazione

  • Versate i semi di scagliola in una tazza con acqua e lasciateli in ammollo per tutta la notte.
  • Il giorno dopo, ritirate l’acqua rimanente e aggiungete i semi in ammollo nel frullatore con il resto dell’acqua.
  • Frullate con qualche istante fino ad ottenere del latte vegetale omogeneo.
  • Filtrate la bevanda ed eliminate i residui.

Modalità di consumo

  • Ingerite una tazza di latte di scagliola a digiuno.
  • Distribuite il latte rimanente in altre 2 o 3 assunzioni giornaliere.

Leggete anche: Dimagrire con il latte di scagliola

Che tipo di semi di scagliola bisogna utilizzare?

Semi di scagliola

È molto importante imparare a differenziare i semi di scagliola adatti al consumo umano da quelli che invece lo sono solo per gli uccelli. Sebbene le loro proprietà nutrizionali siano quasi uguali, i semi per uccelli contengono una sostanza chiamata silice che può essere dannosa per la salute.

La varietà di semi consigliata per qualsiasi rimedio a base di scagliola è quella “priva di silice”. Possiamo trovarla in erboristeria o nei supermercati a prezzi abbastanza accessibili.

  • Attenzione! La fibra di silice è molto piccola e a volte non viene individuata facilmente a occhio nudo. È importante evitare la scagliola che la contiene, in quanto il suo consumo può produrre danni alla mucosa digestiva. 

Che ne dite di preparare questa bevanda a base di scagliola per dimagrire? Se ancora non l’avete inclusa nella vostra dieta, godetevi questa ricetta per verificarne i benefici.

Guarda anche