8 modi per prevenire la formazione delle teleangectasie

Lo sapevate che l'abitudine di accavallare le gambe, di indossare pantaloni attillati e tacchi alti possono essere fattori decisivi nella formazione dei capillari a ragnatela?

Le teleangectasie sono piccole reti di capillari visibili, di colore rossastro o violaceo, che si formano quando le venuzze e i vasi sanguigni superficiali si dilatano.

A volte precedono la comparsa delle vene varicose, in altri casi possono anche scomparire senza raggiungere tale livello di infiammazione.

Compaiono dopo i 20 anni, soprattutto quando si segue uno stile di vita sedentario o si è in sovrappeso.

I cambiamenti ormonali, un paio di scarpe inappropriate o una frequente esposizione alle alte temperature sono altri fattori che possono concorrere alla loro formazione.

Non rappresentano un grave problema di salute e, per di più, possono essere prevenute e ridotte con buone abitudini e trattamenti naturali.

Seguite questi 8 consigli: applicati in modo costante, aiutano a prevenire e attenuare questo fastidioso inestetismo.

8 buone abitudini per evitare le teleangectasie

1. Regolare esercizio fisico

Esercizi con la banda elastica

L’esercizio fisico, soprattutto le attività incentrate sulle gambe, rappresenta uno dei gesti di prevenzione più importanti.

Il movimento riattiva la circolazione e ci aiuta a tenere sotto controllo i processi infiammatori, i quali hanno un ruolo decisivo nella formazione delle teleangectasie.

Consigli

  • Fate almeno mezz’ora di attività fisica tutti i giorni.
  • Dedicate 10 minuti al giorno agli esercizi per le gambe.
  • A,date, quando possibile, in bicicletta.
  • Fate una passeggiata quotidiana di 20 minuti.

2. Tenere sotto controllo il peso

Siete in sovrappeso? Attenzione, oltre ai capillari rotti, obesità e sovrappeso possono causare seri disturbi circolatori e cardiovascolari.

Cercate di monitorare il vostro peso e, se prendete qualche chilo di troppo, adottate subito abitudini più sane.

Consigli

  • Seguite una dieta equilibrata, povera di grassi e calorie.
  • Evitate i cibi da fast food o industriali.
  • Consumate da 3 a 5 pasti al giorno.
  • Fate sport.
  • Bevete più acqua.

 3. Evitare di accavallare le gambe

Donna con gambe accavallate

Benché sembri un’abitudine innocua, accavallare le gambe può essere un fattore che concorre alla formazione delle teleangectasie.

Tenere le gambe accavallate per un tempo prolungato ostacola la circolazione e può addirittura a provocare una reazione infiammatoria.

Consigli

  • Cercate di stare sedute con entrambi i piedi appoggiati al pavimento.
  • Se lavorate alla scrivania o siete costrette a stare sedute per molte ore, prendetevi qualche minuto per stirarvi o muovere qualche passo.

4. Limitare l’uso dei tacchi alti

È innegabile che un paio di scarpe con i tacchi alti siano per molte donne l’accessorio ideale per sentirsi eleganti e femminili.

Se indossate troppo spesso, tuttavia, possono essere la causa di disturbi infiammatori e circolatori, quindi contribuiscono alla comparsa delle venuzze visibili.

Consigli

  • Riservate le scarpe con i tacchi alti alle occasioni speciali.
  • Evitate di acquistare scarpe con tacchi vertiginosi.
  • Dopo avere indossato i tacchi, sollevate le gambe e massaggiatele per riattivare la circolazione.

5. Massaggi con aceto di mele

Aceto di mele

L’aceto di mele, usato come liquido da massaggio, è un tonico che può aiutare ad attenuare l’aspetto delle teleangectasie.

Contiene, infatti, sostanze antinfiammatorie e rilassanti che migliorano la circolazione e riattivano il sistema linfatico.

Consigli

  • Sciogliete l’aceto di mele in un po’ di acqua tiepida. Utilizzate questo tonico per eseguire un massaggio sulle gambe di circa 5 minuti.
  • In alternativa, imbevete un panno con acqua e aceto e applicatelo come compressa sulle gambe.
  • Per una buona riuscita del trattamento, ripetete l’applicazione tutte le sere.

6. Evitare di indossare indumenti troppo attillati

L’uso di indumenti troppo aderenti può ostacolare il corretto funzionamento del sistema circolatorio e linfatico.

Anche se il nostro corpo apparentemente li tollera bene, un’abitudine di questo tipo favorisce senz’altro la comparsa dei capillari visibili e delle varici.

Consigli

  • Evitate di indossare pantaloni troppo aderenti.
  • Comprate indumenti larghi e comodi, che vi facciano sentire a vostro agio.

7. Sfruttare le proprietà del gel di aloe vera

Gel di aloe vera

Un buon rimedio naturale, ideale per migliorare la circolazione delle gambe, è il fantastico gel di aloe.

Contiene nutrienti essenziali e fattori idratanti in grado di ridurre l’aspetto delle teleangectasie.

Consigli

  • Utilizzate, se vi è possibile, il gel fresco: estraetelo dalla foglia di aloe e usatelo per massaggiare l’area interessata.
  • Lasciatelo assorbire, senza risciacquare. Applicatelo fino a due volte al giorno.

8. Acqua e limone

Bere acqua e limone a digiuno aiuta, innanzitutto, a disintossicare l’organismo e a espellere i liquidi e le tossine che infiammano i tessuti.

Riduce, inoltre, l’eccesso di acidità nel sangue e allevia i disturbi circolatori.

Consigli

Bevete tutti i giorni un bicchiere di acqua tiepida con limone a stomaco vuoto.

I capillari a ragnatela sono il vostro cruccio? Seguite questi 8 consigli ed evitate di spendere soldi in trattamenti costosi.

Guarda anche