Prevenire la disidratazione: la dieta ideale

14 Luglio 2020
È dimostrato che il nostro corpo ha bisogno di ricevere una buona percentuale di liquidi ogni giorno per restare attivo ed evitare il rischio di disidratazione. Quali alimenti contengono più acqua?

Quando il corpo non riceve abbastanza acqua per poter svolgere correttamente le sue funzioni, ci troviamo di fronte a un quadro di disidratazione. Ecco gli alimenti che contengono più acqua e che aiutano a prevenire la disidratazione (e le sue conseguenze a medio e lungo termine).

L’assunzione della  necessaria quantità di acqua (che varia a seconda dell’età, del peso e del sesso) non viene garantita solo dai liquidi, ma anche dal cibo solido. Secondo l’OMS, di fatto, il 20% della razione giornaliera di liquidi cui il corpo ha bisogno deve provenire da frutta e verdura.

Alcuni gruppi di popolazione, inoltre, devono prestare maggiore attenzione al rischio di disidratazione. Questo perché, per un motivo o per l’altro, il loro organismo è soggetto a una maggiore dispersione di liquidi attraverso la sudorazione, la minzione, ecc. Questi sono:

  • Bambini.
  • Atleti.
  • Donne in gravidanza.
  • Pazienti con malattie croniche.
  • Anziani.

Chi appartiene a queste categorie dovrebbe dunque fare maggiore attenzione al consumo di acqua e di alimenti ricchi di liquidi.

Ragazza con bicchiere d'acqua
Oltre ad aumentare il consumo di acqua, possiamo privilegiare gli alimenti ricchi di liquidi.

Prevenire la disidratazione a tavola

Gli alimenti che consumiamo forniscono circa il 30% dei liquidi necessari al nostro corpo; l’altro 70% proviene dalle bevande. Per seguire una dieta equilibrata, è utile sapere quali sono i cibi solidi che contengono una maggiore quantità di acqua.

Verdure

Le verdure forniscono una notevole razione di vitamine e nutrienti importanti per la salute. Alcune contengono più acqua delle altre. La lattuga, ad esempio, è tra le verdure più indicate in una dieta contro la disidratazione. Il 95% della lattuga è costituito da acqua; con la sua freschezza è un ingrediente perfetto per le insalate estive.

Altri ortaggi come i broccoli, gli spinaci e le carote ne sono altrettanto ricchi. L’ideale sarebbe cuocerli al vapore per mantenerne intatte le proprietà. Sono veramente tante le ricette gustose e sane che si possono elaborare a partire da questi ingredienti.

Frutta

Frutta per prevenire la disidratazione
La frutta ha un elevato contenuto di acqua.

Cocomero, agrumi e altra frutta di stagione sono importanti fonti di liquidi. Oltre ai benefici nutrizionali, includerli nella dieta aiuta a regolare la pressione arteriosa. Potete mangiare la frutta come dessert, a merenda o ancora preparare spremute e succhi di frutta naturali.

Alcune persone, ad esempio, preferiscono il succo di frutta all’acqua. Le alternative sono molte: divertitevi a inventare nuove combinazioni.

Leggete anche: Tisane fredde alla frutta per l’estate

Altri alimenti che contengono acqua

Le salse e le minestre sono preparazioni che ci permettono di assumere acqua. Allo stesso modo, si possono consumare gelati, creme, frullati e smoothie. L’importante è variare così da non annoiarsi mai.

Pasta e cereali per prevenire la disidratazione

Il riso assorbe una grande quantità di acqua durante la cottura. Più del 70% di pasta cotta è costituita da liquidi. Questi alimenti hanno il vantaggio di poter essere consumati caldi o freddi.

Leggete anche: Pasta o riso a cena: è meglio evitarli?

Consigli per prevenire la disidratazione

Tazza con tè verde
Un altro modo per aumentare il consumo di acqua è bere delle tisane.

Anche quando non si avverte la sete, questo non vuole dire che l’organismo non abbia bisogno di assumere una piccola quantità di liquidi. Per questo motivo sarebbe bene tenere sempre una bottiglia di acqua in vista per ricordarci di bere regolarmente durante la giornata.

Per chi non è abituato, gli infusi, le tisane o altre bevande più gradite possono aiutare a bere di più. Non è obbligatorio bere esclusivamente l’acqua. È provato, infatti, che beviamo molto di più quando possiamo scegliere il tipo di bevanda.

In generale, gli esperti consigliano di bere, nel caso di una persona adulta, due litri di acqua al giorno (circa) per evitare la disidratazione.

Quali sono i sintomi della disidratazione?

  • Sete
  • Stanchezza
  • Nausea e vertigini
  • Bocca secca
  • Occhi secchi
  • Mal di testa
  • Crampi
  • Cambiamento nel colore dell’urina

Per prevenire la disidratazione, insomma, occorre adottare buone abitudini di vita, in qualunque stagione dell’anno. Durante i mesi caldi, naturalmente, occorrerà prestare maggiore attenzione alla quantità d’acqua assunta. Come sempre, la prevenzione è il modo migliore per scongiurare rischi per la salute.

  • (2008). Deshidratación, tipos y causas. Nutrición. [Documento en línea] Disponible en: http://www.nutricion.org/publicaciones/pdf/Deshidrataci%C3%B3n%20Tipos%20Causas%20y%20Consecuencias_Rosa%20Mar%C3%ADa%20Ortega.pdf
  • ¿Cómo prevenir y tratar la deshidratación? Universidad de Guadalajara. [En línea] Disponible en: http://www.cucs.udg.mx/sites/default/files/uapsu.pdf