Quali alimenti possono causare il dolore articolare?

Quando si soffre di dolore articolare, è necessario condurre uno stile di vita sano, a partire dalla dieta. Alcuni cibi, infatti, possono causare infiammazione e peggiorare i sintomi.
Quali alimenti possono causare il dolore articolare?

Ultimo aggiornamento: 28 febbraio, 2022

Si pensa spesso che il dolore articolare appaia come risultato di uno sforzo eccessivo o di una postura scorretta. Tuttavia, questi non sono gli unici fattori da considerare. Anche la dieta è un possibile fattore scatenante. Questo perché alcuni cibi possono causare infiammazione e dolore.

Sì, cibo e dolore articolare sono collegati

Alcune ricerche riconducono il dolore articolare e l’infiammazione alla dieta. Ciò sembra particolarmente vero in malattie come:

  • gotta
  • artrite
  • artrosi
  • ernia del disco

Evitare alcuni alimenti può ridurre drasticamente i sintomi più comuni a carico delle articolazioni: rigidità, gonfiore e dolore. Inoltre, può aiutare a recuperare la capacità di svolgere quelle attività che sono diventate difficili, ad esempio, un gesto semplice come aprire un barattolo o salire le scale.

Rinunciare a questi alimenti può essere una sfida perché sono molto presenti nella nostra dieta quotidiana… Ma ne vale la pena, se consideriamo il sollievo che si può ottenere.

Allo stesso tempo, è consigliabile includere nella dieta alcuni alimenti della dieta mediterranea. Ad esempio, l’olio d’oliva.

Dolore articolare: i cibi da evitare

Chi soffre di dolore articolare dovrebbe prestare molta attenzione ai seguenti alimenti, poiché potrebbero peggiorare i sintomi a sua insaputa.

Preferire cibi freschi ai prodotti da forno dolci.

Ortaggi della famiglia della solanacee

In questa categoria, sono inclusi:

  • peperoni e peperoncini
  • patate e patate dolci
  • pomodori
  • melanzane

Contengono un alcaloide chiamato solanina, sostanza che favorisce l’accumulo di depositi di calcio nei tessuti.

Il consiglio è di provare a eliminare questo gruppo di ortaggi per un mese e vedere i risultati.

Le purine

La purina può produrre acido urico; questa sostanza si accumula nel corpo, specialmente nelle articolazioni e nei tessuti, causando dolore e talvolta portando alla gotta.

Chi soffre di dolori articolari e infiammazione, dovrebbe evitare:

  • Carne: cervello, fegato, rognoni, vitello, pancetta, tacchino.
  • Pesci e crostacei: cozze, merluzzo, sgombro, aringa, acciughe, tonno, trota, sardine,
  • Altri: salse dense, brodi preparati, piselli, spinaci, funghi, asparagi, fave, ceci, birra.

Potrebbe interessarvi anche: Alimenti da evitare in caso di infiammazione

Frutta secca e oli

La frutta secca può favorire il dolore articolare.

Innanzitutto occorre evitare di utilizzare per la cottura un olio diverso dall’olio extravergine di oliva. Alcuni specialisti consigliano di usare l’olio di semi di lino, considerato salutare e ricco di acidi grassi omega-3. Grazie alla sua composizione, può aiutare a ridurre l’infiammazione articolare e produrre sollievo.

La frutta secca, invece, per quanto contenga oli sani, può aumentare l’infiammazione muscolare e articolare. Pertanto il consiglio è di consumarla, ma in piccole quantità e non più di una volta alla settimana.

Latticini

Le persone che soffrono di artrite o dolori articolari manifestano sintomi più acuti quando consumano latticini, che quindi sono alimenti da evitare.

All’interno di questo gruppo troviamo latte, burro, formaggio, margarina, panna, yogurt, gelato). In questo caso, la sostanza responsabile del dolore è la caseina. Chi vuole ottenere calcio e proteine di buona qualità può sostituire i latticini con:

  • tofu
  • quinoa
  • bietole
  • lenticchie
  • spinaci

Farine raffinate

Le farine raffinate di frumento e segale oltre a provocare infiammazioni gastrointestinali, possono peggiorare i sintomi dell’artrite. Invece della farina bianca, optate per la versione integrale.

Uova

Le uova sono sconsigliate a chi soffre di dolori articolari.
Le uova forniscono una grande quantità di proteine, quindi aiutano ad aumentare la massa muscolare, ma sono sconsigliate in caso di dolore articolare.

Le uova sono un’ottima fonte di proteine, ma non sono consigliate in caso di artrosi perché possono causare dolore e gonfiore. Questo perché il tuorlo contiene acido arachidonico, un composto infiammatorio.

Quando si smette di consumare le uova si può notare meno gonfiore e dolore alle articolazioni. Per coprire il fabbisogno proteico, scegliete fonti vegetali come legumi e cereali.

Agrumi

Indubbiamente, alcune persone con gotta o artrosi sperimentano un miglioramento dei sintomi articolari quando smettono di consumare questi frutti.

  • limoni.
  • arance
  • mandarini
  • pompelmi

Per assicurarsi la quantità necessaria di vitamina C, si possono consumare:

  • kiwi
  • fragole
  • broccoli
  • papaia

Bevande contenenti caffeina (caffè e tè)

Molecola della caffeina.

Il caffè aggrava l’infiammazione nelle persone con artrite. Anche il  tè, se consumato in eccesso (diverse tazze al giorno) riduce l’assorbimento di sali minerali e vitamine. Lo stesso vale per il cioccolato.

Non è quindi consigliabile consumare questi alimenti subito dopo pranzo o cena. Anche le bevande a base di cola hanno un effetto simile, oltre a causare altri problemi di salute.

Alimenti consigliati

A prima vista, sembra che non ci sia permesso consumare nulla se abbiamo dolori articolari. Tuttavia, le alternative ci sono. Ecco alcune buone scelte:

  • farina d’avena e cereali integrali.
  • Frutta: uva, banane, mela, frutti rossi.
  • Verdure: porro, cipolla, lattuga, zucchine, carote.
  • Bevande: tè verde, succhi di frutta fatti in casa.

Una raccomandazione degli esperti: adottare la dieta mediterranea

In caso di artrite, gli esperti consigliano di seguire la dieta mediterranea, tra i cui ingredienti principali spicca l’olio d’oliva.

Occorre infine tenere presente che alcune indicazioni si applicano in certi casi e non in altri, quindi è essenziale parlare con il medico e seguire le sue istruzioni. Le informazioni qui fornite sono puramente indicative.

This might interest you...
6 consigli per prevenire l’artrosi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
6 consigli per prevenire l’artrosi

L'artrosi è causata dalla degenerazione progressiva delle cartilagini che proteggono le ossa. Prendersene cura è importante per evitare complicazio...



  • Mayo Clinic Staff. (2017). Rheumatoid arthritis: Treatment.
    mayoclinic.org/diseases-conditions/rheumatoid-arthritis/diagnosis-treatment/treatment/txc-20197400
  • Foods and arthritis. (n.d.).
    icahn.mssm.edu/about-us/news-and-events/study-shows-that-reducing-processed-and-fried-food-intake-lowers-related-health-risks-and-restores-bodys-defenses
  • Khanna, S., Jaiswal, K. S., & Gupta, B. (2017). Managing Rheumatoid Arthritis with Dietary Interventions. Frontiers in nutrition, 4, 52. doi:10.3389/fnut.2017.00052
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5682732/
  • Bach, J. (2015). ¿QUÉ ES LA DIETA MEDITERRÁNEA? – FUNDACIÓN DIETA MEDITERRANEA.
    https://doi.org/10.1051/e3sconf/20183303068

  • Hu, Y., Costenbader, K. H., Gao, X., Hu, F. B., Karlson, E. W., & Lu, B. (2015). Mediterranean diet and incidence of rheumatoid arthritis in women. Arthritis care & research, 67(5), 597-606.
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4370793/
  • Anti-inflammatory Activity of Extra Virgin Olive Oil Polyphenols: Which Role in the Prevention and Treatment of Immune-Mediated Inflammatory Diseases? (2018). Santangelo C, Vari R, Scazzocchio B, De Sanctis P, Giovannini C, D’Archivio M, Masella R.
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29141574