Acqua di semi di lino: 6 importanti benefici

· 26 novembre 2017
Sebbene i semi di lino siano un alimento molto completo e benefico, prima di includerli nella dieta è meglio consultare uno specialista per assicurarci che, nel nostro caso specifico, non presentino nessuna controindicazione

Avete mai bevuto l’acqua di semi di lino? Se non la conoscete ancora, in questo articolo ne scoprirete gli importanti benefici.

Negli ultimi anni è diventato popolare l’uso dei semi di lino nella preparazione di pane e altri prodotti da forno. L’aumento della sua presenza nella dieta di molte persone è dovuto al fatto che questi semi sono stati classificati come alimento funzionale.

Nota: Gli alimenti funzionali sono quelli che, oltre ad avere poteri nutrizionali, agiscono in modo positivo sul corpo e contribuiscono a ridurre e prevenire i fattori di rischio nell’insorgenza di varie malattie.

I semi di lino sono una fonte nutritiva nota fin dalla preistoria e usata da civiltà antiche quali, ad esempio, quella egizia, in cui venivano utilizzati come alimento, come medicina e come lassativo.

Per un certo periodo il processo di industrializzazione dei semi di lino è stato rivolto alla produzione di olio. Tuttavia, grazie alle loro proprietà, i semi di lino hanno attirato l’attenzione della comunità scientifica e di tutto il mondo negli ambiti della salute e del benessere.

Proprietà dei semi di lino

Farina di semi di lino

I semi di lino presentano nella loro composizione alcuni composti interessanti:

Acido alfa linoleico (ALA)

Possiede un alto contenuto di Omega-3 (intorno al 50/55% degli acidi grassi totali della sua composizione). Per questo motivo, contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Fibra alimentare

Circa il 28% del peso dei semi di lino è fibra alimentare.

Di questo, il 25% è fibra solubile (riduce l’assorbimento del colesterolo e del glucosio) e il 75% è fibra insolubile (aumenta il volume delle feci e riduce il tempo di transito intestinale).

Ecco a seguire alcuni dei benefici dei semi di lino:

  • Promuove l’evacuazione;
  • Riduce il rischio di cancro colon-retto;
  • Abbassa il colesterolo nel sangue;
  • Previene l’obesità.

Lignani

I semi di lino contengono alcune sostanze che, insieme al succo gastrico e agli enzimi, si trasformano in lignani.

Questi composti chimici sono particolarmente apprezzati per le loro capacità protettive nei confronti di DNA e liposomi, oltre che per i loro effetti antiossidanti e antitumorali.

Ecco perché includere i semi di lino nella nostra dieta inibisce lo sviluppo di malattie coronariche, così come di vari tipi di cancro (al seno, alla prostata e al colon).

Benefici dei semi di lino

A seguire elenchiamo i benefici più importanti che possiamo ottenere dal consumo dei semi di lino:

  • Riducono il rischio di malattie cardiovascolari;
  • Riducono il rischio di sviluppo del cancro;
  • Hanno proprietà anti-infiammatorie;
  • Forniscono un effetto lassativo;
  • Sono un ottimo antiossidante;
  • Riducono la risposta glicemica causata dal consumo di amido;
  • Aiutano nella prevenzione dei sintomi della menopausa.

Come preparare l’acqua di semi di lino?

Gel fissatore di semi di lino

I semi di lino si possono aggiungere a insalate, pane o cibi, ma ci sono anche varie opzioni per preparare un’acqua nutriente e rinfrescante.

Si raccomanda di macinare i semi (solo nella quantità necessaria per evitare l’ossidazione degli acidi grassi e trarre quindi il massimo dai loro nutrienti).

Acqua di semi di lino

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di semi di lino (5 g)

Preparazione

  • Nella ciotola di acqua, fredda o calda, versate i semi di lino macinati.
  • Lasciate riposare per 30 minuti.
  • Quando vedrete che avranno formato un gel con l’acqua, potete procedere con l’assunzione.

Nota: è possibile accompagnare l’acqua di semi di lino con frullati o succhi naturali. Alcune persone aggiungono anche il succo o la scorza di un limone.

Infuso di semi di lino

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di semi di lino (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Mettete i semi di lino in un contenitore, quindi aggiungete acqua bollente.
  • Attendete che i semi di lino macinati liberino le loro proprietà.
  • Attendete che l’infuso raggiunga una temperatura tollerabile e poi bevetelo.

Controindicazioni

Tra gli effetti negativi ci sono i seguenti:

  • Riduzione dell’assorbimento di calcio, zinco e ferro.
  • Diminuzione della digeribilità delle proteine.

Inoltre contengono glucosidi cianogenetici, sostanze che possono rilasciare cianuro.

L’effetto metabolico negli esseri umani è legato alla quantità consumata, alla frequenza di consumo, allo stato di salute e nutritivo della persona, e anche all’interazione con altri alimenti.

Tuttavia, finora non è stato rilevato alcun tasso di cianuro in prodotti da forno come pane o cereali.

Precauzioni

Donna incinta

A causa delle loro proprietà, il consumo di semi di lino è sconsigliato:

  • Alle donne in gravidanza o con un tumore al seno, all’utero o alle ovaie;
  • Agli uomini con tumore alla prostata;
  • Alle persone con ostruzione intestinale, restringimento dell’esofago o infiammazione dell’intestino.

Raccomandazioni

I semi di lino sono un eccellente alimento funzionale e il cui consumo generalmente è sicuro.

Tuttavia, prima di integrarli nella vostra dieta, è necessario che consultiate un nutrizionista o un medico. Ciò è particolarmente importante se si assumono farmaci o integratori alimentari.

È essenziale tenere a mente che mangiare troppo qualsiasi alimento può essere dannoso per la salute.

Secondo il Consiglio Canadese del Lino, per soddisfare la quantità giornaliera raccomandata di omega-3, è sufficiente consumare solo 8 grammi di semi di lino macinati oppure 5 grammi di olio di semi di lino.

Guarda anche