Rimedi fatti in casa per decongestionare i seni paranasali

10 marzo 2015

La congestione dei seni paranasali può avere molteplici cause, sia esterne sia interne al nostro organismo. Le infiammazioni e le infezioni dei seni paranasali possono manifestarsi in seguito a un forte raffreddore, a un’influenza, all’esposizione o al contatto con certi batteri e alle allergie, per esempio alla polvere, al polline o agli animali domestici.

Sono milioni le persone che soffrono di congestione nasale ed è per questo che a seguire vi diamo alcuni consigli e rimedi molto utili, semplici e naturali, per ridurre al minimo questo fastidioso disturbo.

Rimedi fatti in casa per sfiammare i seni paranasali

L’aceto di mele

L’aceto di mele è ottimo per la nostra salute. Particolarmente rilevante è l’importanza dell’aceto di mele per curare le infezioni dei seni paranasali. Per questo rimedio dovete mescolare due cucchiai di aceto di mele con 250 ml. d’acqua tiepida, per poi aggiungere un cucchiaio di miele. Questo mix può essere bevuto una volta al giorno e farà sparire l’infiammazione in pochi giorni.

Aceto di mele

L’aceto di mele può inoltre essere usato per inalare i vapori che si creano quando si mescola con mezza tazza d’acqua. Riscaldate la miscela fino quasi a bollore e poi respiratene i vapori a occhi e bocca chiusi. Usate questo rimedio almeno tre volte al giorno.

La curcuma

La curcuma possiede un potente composto chiamato curcumina, ottimo per la salute. Tra i benefici della curcuma troviamo un’efficacia eccellente nell’eliminare le infiammazioni dei seni paranasali. Aggiungere la curcuma alla dieta quaotidiana, e trarne così beneficio, è semplice, poiché può essere utilizzata come condimento per qualsiasi piatto.

Lavaggi nasali

Lavaggio-nasale2

Si tratta del rimedio fatto in caso più antico e viene usato da moltissime generazioni. Questa lunga tradizione si deve principalmente agli incredibili risultati di questi lavaggi, specialmente se realizzati in aggiunta ai rimedi citati sopra. I lavaggi devono consistere in un mix di una tazza di acqua tiepida con un cucchiaio di sale marino; questa soluzione salina si usa per il lavaggio delle cavità nasali grazie all’aiuto di una “peretta” apposita (potete anche utilizzare una siringa grande). Per dei risultati più rapidi, svolgete i lavaggi più volte al giorno.

Altri consigli

  • Cercate di dormire con la testa sollevata.
  • Applicate delle pezze inumidite con acqua tiepida e sale sulla fronte e ai lati del naso più volte a giorno.
  • Consumate cibi e bevande contenenti vitamina C almeno due volte al giorno.
  • Bere una quantità d’acqua sufficiente durante la giornata può inoltre essere molto efficace per decongestionare e sfiammare i seni paranasali, poiché mantiene questa zona idratata, facilitando il processo di eliminazione del muco.
  • Tenete la casa e l’ufficio perfettamente puliti e sgombri da oggetti che potrebbero causare allergie.
  • La lingua e il pollice posso essere degli strumenti molto utili per decongestionare il naso. Dovete semplicemente fare pressione con la lingua sul palato e allo stesso tempo fare pressione con il pollice in mezzo alle sopracciglia, il tutto per venti secondi. Così facendo sentirete quasi immediatamente che i seni paranasali iniziano a decongestionarsi.
Guarda anche