Rimedi naturali per le cicatrici

· 19 marzo 2014
L'aloe vera idrata e dona elasticità, mentre l'olio di rosa mosqueta rigenera la pelle, essendo un ottimo cicatrizzante.

Le cicatrici vanno curate il prima possibile, non solo per una questione estetica, ma anche perché così la pelle si rigenera completamente. Per questo motivo, oggi vi suggeriamo alcuni rimedi naturali per le cicatrici

Possiamo consumare cibi ricchi di vitamine e minerali; inoltre, possiamo preparare noi stessi un unguento naturale da applicare quotidianamente fino a far scomparire la cicatrice.

La vitamina A

La vitamina A o beta-carotene aiuta a mantenere la pelle in buono stato e favorisce la cicatrizzazione. Possiamo mangiare alimenti che contengono vitamina A, la maggior parte di colore arancione, come:

  • Carota
  • Zucca
  • Patata dolce
  • Spinaci
  • Broccoli
  • Albicocca
  • Melone

La vitamina C

La vitamina C è una fonte di energia e luminosità, inoltre svolge quattro funzioni sulla pelle: antiossidante, rigenerante, idratante e rivitalizzante. Per questo motivo è utile nel processo di cicatrizzazione, accelera la creazione di nuove cellule della pelle e l’eliminazione di quelle vecchie.

Alimenti ricchi di vitamina C:

Potete anche assumere degli integratori di vitamina C. I più naturali possono essere a base di acerola in polvere e sono quelli che vengono assimilati meglio dall’organismo.

Silicio

Uno dei più importanti integratori per una corretta funzione cellulare dell’organismo e, quindi, della pelle è il silicio. Il silicio è il primo minerale a cui pensiamo per la salute della pelle, dei capelli e delle unghie. Molte creme rassodanti contengono il silicio tra i loro ingredienti poiché migliora notevolmente l’elasticità della pelle

Alimenti ricchi di silicio:

Potete anche assumere silicio liquido organico, un oligoelemento essenziale,  indispensabile, cioè, per la nostra salute, che è anche un autentico elisir di bellezza. Raccomandiamo l’assunzione in forma organica per una migliore assimilazione da parte dell’organismo.

Unguento naturale

Di seguito vi spiegheremo come preparare un unguento naturale a base di ingredienti cicatrizzanti e rigeneranti:

  • Aloe vera: se avete la pianta, potrete estrarne direttamente la gelatina, altrimenti, acquistate un gel di aloe naturale.
  • Olio di rosa mosqueta.
  • Olio essenziale di lavanda.
  • Vitamina E (possiamo trovarla sotto forma di capsule, in vendita in erboristeria e in farmacia).

In un recipiente di vetro mescolate la stessa quantità di aloe e di olio di rosa mosqueta, circa 50 ml ognuno. Aggiungete 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 10 gocce di vitamina E, che servirà da conservante. Mescolate per bene con un utensile di legno. Per conservarlo meglio, potete riporlo in frigorifero. Applicate l’unguento almeno due volte al giorno, la mattina e la sera.

aloe-itmpa

Cicatrici dolorose

In caso di cicatrici dolorose vi consigliamo di applicare olio di iperico (o erba di San Giovanni) che potete preparare voi stessi. Mettete a macerare fiori di iperico in olio di oliva per trenta giorni, all’aria aperta. L’olio diventerà di un colore rossastro. Applicatelo due o tre volte al giorno sopra la cicatrice. Quest’olio, inoltre, serve anche per dare sollievo in caso di botte e scottature.

In alternativa, potete ricorrere al rimedio omeopatico Hypericum 6CH, tre palline sotto la lingua tre volte al giorno, lontano dai pasti e dai sapori forti (dentifricio alla menta, caffè, etc.).

Cicatrizzazione difficile

Quando la cicatrizzazione e/o la rigenerazione cutanea è difficile, potete applicare una crema a base di arnica, in vendita in farmacia o in erboristeria, oppure optare per il rimedio omeopatico Arnica 6CH, da assumere nello stesso modo del Hypericum 6CH.

arnica-giorgio

Miele e propoli: due antichi rimedi

Le api ci fanno il dono di due soluzioni naturali eccellenti ed economiche per rigenerare la nostra pelle.

Il miele è un alimento con moltissime proprietà, tra le tante è un potente idratante, antiossidante e antibiotico. Si usa molto nella preparazione di maschere per la pelle, ma è utile anche per trattare le cicatrici. Applicate quotidianamente miele biologico per almeno dieci minuti, tre volte al giorno.

La propoli veniva utilizzata già nell’antico Egitto per le sue proprietà antisettiche e cicatrizzanti, oltre che come rimedio per molte malattie della pelle. Aristotele la considerava “un rimedio per le infezioni della pelle, piaghe e infiammazioni purulente”. Se la applicate quotidianamente sopra le cicatrici oppure la assumete per via orale, la propoli rigenererà rapidamente la pelle e le cicatrici saranno sempre meno visibili.

In erboristeria è possibile acquistare una crema già pronta a base di propoli, che non causerà l’infiammazione che solitamente provocano le creme chimiche tradizionali.

Immagini per gentile concessione di itmpa e giorgio.

Guarda anche