Capelli che cadono: 4 rimedi naturali

· 11 Agosto 2015
Oltre a rafforzare i capelli, la barbabietola può essere utile per tingerli in modo naturale e nascondere quelli bianchi e combattere i capelli che cadono.

I capelli sono importanti per l’aspetto fisico sia delle donne che degli uomini. La maggior parte di noi si sforza costantemente per poter sfoggiare una chioma folta, infatti ciò può migliorare notevolmente l’aspetto fisico e la nostra immagine estetica. Per questo i capelli che cadono sono visti come una grande perdita.

Sfortunatamente molte persone devono lottare contro i capelli che cadono, uno dei problemi più comuni e difficili da trattare. Tuttavia, vi mostreremo dei rimedi naturali per ridurre e limitare questo fenomeno.

Si stima che nel cuoio capelluto ci siano circa 100.000 capelli ed è perfettamente normale che ne cadano dai 50 ai 100 al giorno. Tuttavia la caduta dei capelli supera questo limite, è il momento di preoccuparsi e di cominciare a trattare un problema che può anche sfociare in calvizie.

Capelli che cadono: perché?

Attualmente molte persone devono affrontare il problema dei capelli che cadono, e sono molti i fattori che possono arrivare a scatenarlo. Tra le principali cause troviamo:

  • Gli effetti ambientali
  • L’invecchiamento
  • Lo stress
  • Il fumo
  • Carenze nutritive
  • Lo squilibrio ormonale
  • Fattori genetici
  • Infezioni del cuoio capelluto
  • L’uso eccessivo di prodotti chimici per capelli
  • Alcuni farmaci
  • Malattie autoimmuni, sindrome dell’ovaio policistico, anemia per carenze di ferro o malattie croniche.
capelli che cadono

Oggi esistono molti prodotti che possono aiutare a fronteggiare la caduta dei capelli, per ridonargli la bellezza che li caratterizzava ed evitare che il problema peggiori.

Tuttavia, non è affatto necessario spendere ingenti somme di denaro per trattamenti che possono tardare molto tempo a dare i risultati sperati. Possiamo infatti scegliere di usare degli ingredienti naturali che, grazie alle loro proprietà, possono aiutare a sfoggiare una chioma folta e setosa.

Massaggio con oli essenziali

I massaggi per capelli con oli essenziali sono davvero adatti a combattere il problema della caduta, perché incrementano il flusso sanguigno nei follicoli piliferi e rafforzano la radice. Tra gli oli che possono essere utilizzati a questo fine troviamo l’olio di cocco, quello di mandorle, di oliva, di ricino e di rosmarino.

Cosa dovete fare?

  • Una buona opzione è quella di preparare un composto con uno di questi oli essenziali e con quello di rosmarino. Quest’ultimo infatti accelera i risultati e apporta importanti benefici ai capelli.
  • Applicare un po’ d’olio su tutto il cuoio capelluto e massaggiare, esercitando una leggera pressione con le dita.
  • Bisogna realizzare questo trattamento una o due volte alla settimana.

Il fieno greco

il fieno greco

Questo ingrediente naturale è diventato molto popolare grazie all’efficacia nel combattere i capelli che cadono.

Infatti, questi semi contengono estrogeni e altre sostanze simili agli ormoni sessuali femminili che migliorano la crescita dei capelli e aiutano a ricostruire i follicoli piliferi. Inoltre, apportano proteine e acido nicotinico che stimolano la crescita naturale dei capelli.

Cosa dovete fare?

  • Mettere a mollo i semi di fieno greco in una tazza di acqua per tutta la notte.
  • La mattina successiva, macinarli fino ad ottenere una massa.
  • Applicare l’impasto su tutti i capelli e sul cuoio capelluto, coprire con una cuffia e lasciar agire per 40 minuti.
  • Realizzare questo trattamento tutti i giorni per un mese.

Succo di cipolla

Per il suo alto contenuto di zolfo, il succo di cipolla aiuta a migliorare la circolazione del sangue nei follicoli piliferi, rigenerandoli e riducendo l’infiammazione. Inoltre ha proprietà antibatteriche che combattono le infezioni del cuoio capelluto che possono causare la perdita dei capelli.

Scoprite altre proprietà interessanti della cipolla.

Cosa dovete fare?

  • Estrarre il succo di cipolla con una grattugia, colare e applicare direttamente sul cuoio capelluto. Lasciare agire per circa 30 minuti e poi sciacquare bene per eliminare l’odore.
  • Un’altra opzione consiste nel mescolare tre cucchiai di succo di cipolla e due cucchiai di gel di aloe vera. Applicare il composto ottenuto sul cuoio capelluto e lasciare agire 30 minuti prima di risciacquare.

Barbabietola

succo di barbabietola

Oltre ad essere molto salutare per l’organismo, il succo di barbabietola è un buon alleato per la salute dei capelli, capace di frenarne la caduta e promuoverne la crescita .Contiene carboidrati, proteine, potassio, fosforo, calcio e vitamine B e C, che sono essenziali per dei capelli forti e sani.

Leggete anche questi motivi per bere succo di barbabietola.

Cosa dovete fare?

  • Includere il succo di barbabietola nella propria dieta. Si possono includere anche altri succhi come quello di spinaci, di lattuga, di erba medica, di carote o di mirtilli.
  • Per l’uso nei capelli, mettere a bollire alcune foglie di barbabietola, triturarle e mescolarle con un po’ di henné. Quando si forma un impasto, applicarlo su tutto il cuoio capelluto, lasciare agire per 20 minuti e sciacquare con abbondante acqua. È importante tenere in considerazione che questo trattamento può modificare il colore dei capelli, anche se risulta ideale per coprire i capelli bianchi in modo naturale.

È importante tenere in considerazione che questo trattamento può modificare il colore dei capelli, anche se risulta ideale per coprire i capelli bianchi in modo naturale.