Salsapariglia per il trattamento della psoriasi

25 maggio 2018
L'infuso di salsapariglia è dotato di proprietà antinfiammatorie che possiamo sfruttare assieme a quelle dell'olio di aglio per dare sollievo ai disagi provocati dalle eruzioni di psoriasi

La psoriasi è una malattia causata da un difetto del sistema immunitario che si connota per la presenza di eruzioni cutanee. Colpisce con frequenza sia le unghie che il cuoio capelluto.

La psoriasi non è contagiosa, ma può manifestarsi per causa ereditaria. Alcuni dei suoi fattori causali sono:

  • Infezioni
  • Stress
  • Pelle secca

La psoriasi colpisce più frequentemente gli adulti, ed è comune che a risultarne affetti siano in maggior misura gli uomini rispetto alle donne.

Salsapariglia

Salsapariglia infuso

La salsapariglia è un arbusto originario dell’Asia, dell’Africa e dell’Europa. Si caratterizza per i suoi steli sottili e ricoperti di spine, capaci di raggiungere i due metri di altezza.

L’olio essenziale che si estrae dalla salsapariglia viene anche utilizzato nelle terapie alternative. E’ utile per alleviare i sintomi di malattie come il comune raffreddore o i reumatismi.

Proprietà medicinali

La salsapariglia è considerata un rimedio depurativo naturale che contribuisce a pulire l’apparato urinario e a migliorare i sintomi di eventuali carenze.

Oltre a questo, contribuisce a pulire il sangue, migliorandone così la circolazione; questo permette di contrastare le impurità della pelle come l’acne e gli sfoghi che compaiono come conseguenza della psoriasi.

  • La salsapariglia svolge anche la funzione di stimolante per la secrezione di ormoni come il testosterone, combattendo l’impotenza sessuale.
  • La salsapariglia può essere usata anche per trattare disturbi cutanei come eczemi, psoriasi, dermatiti, lebbra e prurito. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, contribuisce ad alleviare i sintomi di queste malattie.

Salsapariglia per la psoriasi

L’estratto di salsapariglia viene utilizzato dai medici tradizionali per curare gli sfoghi e le desquamazioni della pelle, come ad esempio quelli che si verificano a causa della sifilide.

Nei paragrafi seguenti vi mostreremo una cura naturale per combattere le manifestazioni della psoriasi, dal momento che le eruzioni cutanee causate da questa malattia possono risultare estremamente dolorose.

Infuso di salsapariglia e olio di aglio

Olio all'aglio

L’aglio è uno degli ingredienti naturali che si usa per la cura della pelle, e grazie alle sue proprietà antiossidanti, la aiutà a rigenerarsi.

Non solo: nel campo della medicina tradizionale, l’uso dell’aglio è particolarmente indicato per aiutare chi soffre di malattie cutanee, come la dermatite.

Abbiamo già parlato dei benefici che la salsapariglia apporta alla pelle, ma vogliamo ancora rimarcare che serve primariamente a rimuovere le impurità. Per questo motivo, il suo effetto risulterà potenziato se la combineremo con l’aglio.

Ingredienti

  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • 2 cucchiaini di radice di salsapariglia (10 g)
  • 1 tazza di olio all’aglio (200 g)
  • Cotone

Cosa dovete fare?

  • Mettete a bollire dell’acqua in una pentola. Una volta che avrà raggiunto il punto di ebollizione, aggiungete la radice di salsapariglia e lasciate riposare per 15 minuti.
  • Mescolate l’infuso di salsapariglia con l’olio all’aglio in un vasetto dotato di tappo, per poter conservare il preparato.
  • Lasciate raffreddare il preparato, e usando un batuffolo di cotone, applicate con dolcezza sulla zona colpita.

Nota bene: dovete ricordare che sovente le cure naturali vengono impiegate in concomitanza con medicine o con trattamenti prescritti da un dermatologo, con lo scopo di accelerare il processo di guarigione e alleviare i sintomi.

psoriasi sul gomito

Vi preghiamo di ricordare che l’uso eccessivo di qualsiasi pianta officinale può avere delle ripercussioni negative o generare alterazioni a organi e apparati che non sono i destinatari del trattamento.

Gli infusi a base di piante medicinali migliorano in modo notevole la salute dell’organismo. Trovate il tempo per leggere gli effetti di alcune di esse, e di scoprire quali benefici possono apportarvi.

Se i fastidi della psoriasi dovessero persistere, ricordatevi sempre di consultare un dermatologo, dal momento che è possibile che l’infezione sia più grave di quanto supposto.

Se decidete di andare personalmente a raccogliere la salsapariglia, dovete usare estrema cautela: esiste una pianta chiamata “tamaro” che ha un aspetto molto simile. La differenza, però, è che è una pianta velenosa.

La cura della pelle è fondamentale, ricordatevelo sempre. Per questo, vi consigliamo di usare creme che idratino la pelle e filtri solari; se il pH della pelle dovesse alterarsi in modo eccessivo, infatti, potrebbero insorgere problemi ben più gravi, come ad esempio il cancro.

Guarda anche