Rimuovere la tinta dai capelli: 4 metodi naturali

20 Novembre 2020
L'applicazione di alcuni prodotti naturali può aiutare a rimuovere la tinta per capelli gradualmente. Tuttavia, non esiste una formula istantanea per rimuoverla.

Quando non ci piace come appaiono i nostri capelli dopo un cambio di look potremmo voler cercare dei modi con cui rimuovere la tinta dai capelli senza danneggiarli.

L’applicazione della tinta può alterare significativamente lo stato del capello, per cui è meglio pensarci bene prima di optare per questa soluzione. L’impulso potrebbe giocarci un brutto scherzo e fare poi sì che il ripensamento bussi alla porta.

Se vi siete già sottoposti a un cambio look e non vi piace, può darsi che vi stiate chiedendo cosa potete fare a riguardo.

Esistono alcuni metodi naturali che possono aiutare a rimuovere in parte la tinta e a schiarire un po’ i capelli Tuttavia, si deve tener conto del fatto che il risultato può variare parecchio, ad esempio in base al colore applicato, alla qualità della tinta.

Errori da evitare quando si applica la tinta

Prima di sapere come rimuovere il colorante, è necessario rivedere alcuni degli errori più frequenti quando si applica questo prodotto. I più comuni sono:

  • Non comprare una buona marca potrebbe far macchiare i capelli e favorirne una rapida caduta. Alcune tinte economiche possono bruciare il cuoio capelluto e provocare prurito e desquamazione, come riporta uno studio pubblicato su Clínica Cleveland.
  • Comprare una sola tinta quando si hanno molti capelli, poiché chiaramente non sarà sufficiente ad assicurare una copertura completa e omogenea e ad ottenere, quindi, un buon risultato.
  • Rivolgersi a una persona che non sa applicare le tinte, poiché può danneggiarci i capelli e persino lasciare delle zone senza tinta.
  • Non applicare alcun trattamento né prodotto per capelli tinti quando si opta per toni come il biondo, il rosso, il porpora e altri. Con il passare del tempo e lavando i capelli, la tinta scolorirà e assumerà una tonalità arancione.

Rimedi naturali per rimuovere la tinta dai capelli

Queste miscele per rimuovere la tinta dai capelli in modo naturale sono frutto della tradizione popolare. Per questo motivo non ci sono evidenze scientifiche riguardo la loro efficacia e affidabilità. Se notate una reazione avversa, sospendete immediatamente l’uso.

Tenete conto che gli effetti non sono immediati e che dovete fare molta attenzione quando li utilizzate, perché alcuni ingredienti possono essere molto aggressivi per i capelli più sottili.

D’altra parte, per quanto siano considerati sicuri, si consiglia di fare una piccola prova prima di applicarli sull’intera capigliatura. In questo modo potrete scongiurare qualunque reazione avversa.

1. Maschera per capelli

Questa maschera all’aceto di mele può aiutare, gradualmente, a rimuovere i residui di tinta per capelli. L’aceto funge da balsamo naturale e dona lucentezza. 

Ebbene, tenete presente che questo metodo può risultare un po’ abrasivo per chi ha capelli sottili e fragili o il cuoio capelluto sensibile. Pertanto, è meglio evitarlo in questi casi o usarlo con parsimonia e attenzione.

Ingredienti

  • 4 cucchiai di aceto di mele (40 ml)
  • Acqua tiepida (q.b.)

Utensili

  • Recipiente di plastica
  • Cuffia da bagno

Preparazione

  • Versate in un recipiente l’aceto di mele e l’acqua.
  • Diluite bene l’aceto di mele.

Applicazione

  • Applicate questa miscela su tutto il capello.
  • Quindi, praticate un delicato massaggio per qualche minuto.
  • Indossate una cuffia da bagno e lasciate agire per alcuni minuti.
  • Al termine del tempo indicato, sciacquate i capelli con abbondante acqua tiepida.

Se avete un colore molto scuro, potete ripetere il procedimento al massimo 3 volte alla settimana. Le quantità devono essere incrementante a seconda di quanti capelli avete.

Consultate questo articolo: 6 maschere per i capelli ricche di proteine

2. Rimuovere la tinta con lo shampoo

Donna con shampoo sotto la doccia

Lo shampoo antiforfora, in genere, ha tra i componenti il principio attivo del solfuro di selenio. Questa sostanza, combinata con l’effetto schiarente del bicarbonato, aiuta a rimuovere la tinta per capelli.

Tuttavia, ancora una volta, va ricordato che si tratta di un processo graduale che non si nota immediatamente. È necessario utilizzarlo almeno due volte a settimana, fino a quando non si nota un miglioramento. Inoltre, è da evitare se si hanno i capelli fragili.

Ingredienti

  • Shampoo antiforfora (q.b)
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (20 g)

Utensili

  • 1 recipiente di vetro

Preparazione

  • Calcolate la quantità di shampoo che siete soliti utilizzare per lavarvi i capelli.
  • Mescolatela con il bicarbonato di sodio nel recipiente di vetro affinché si amalgamino.

Applicazione

  • Lo applicherete sui capelli come uno shampoo normale.
  • Stendetelo su tutti i capelli, massaggiate e lasciate agire per qualche minuto.
  • Risciacquate con acqua abbondante.

Nota: Il bicarbonato di sodio è un prodotto che tende a seccare parecchio i capelli, per cui va utilizzato in quantità piccolissime e con applicazioni diluite nel tempo. Utilizzandolo troppo spesso in una settimana per eliminare la tinta il capello potrebbe danneggiarsi molto.

3. Succo di limone

Succo di limone

Una maschera al latte di avena e limone può aiutare a schiarire i capelli dopo una tinta. Tuttavia, si tratta di una miscela che potrebbe seccare i capelli se lasciata in posa troppo a lungo. Assicuratevi di applicarla con moderazione, per un tempo massimo di cinque minuti. Se notate reazioni avverse, sospendetene l’utilizzo.

Ingredienti

  • 5 gocce di succo di limone
  • Latte di avena riscaldato (q.b.)

Preparazione

  • Versate entrambi gli ingredienti in un recipiente e mescolate fino a ottenere una miscela omogenea.
  • Applicate sui capelli e lasciate agire per qualche minuto.
  • Trascorso il tempo di posa indicato, risciacquate con abbondante acqua calda.

Leggete: Dieta all’avena per dimagrire in poco tempo

4. Rimuovere la tinta con il limone e l’olio d’oliva

Per via della sua acidità, il limone può aiutare a rimuovere la tinta. Tuttavia, può anche danneggiare i capelli, per cui è bene applicarlo in quantità limitatissime e sempre insieme a un ingrediente che apporti una profonda idratazione (come ad esempio l’olio d’oliva).

Ingredienti

  • 4 gocce di succo di limone
  • Olio d’oliva (q.b.)

Preparazione

  • Mescolate gli ingredienti in una ciotola. 

Applicazione

  • Lavate i capelli come d’abitudine.
  • Con lo shampoo cercate di fare abbastanza schiuma e lasciate riposare per 5 minuti.
  • A seguire, sullo shampoo applicate la miscela.
  • È importante distribuirla su tutti i capelli tramite massaggi circolari e lasciar agire per circa 5 minuti.
  • A seguire, applicate il balsamo e lasciatelo agire altri 5 minuti (se si desidera).
  • Infine, sciacquate i capelli con abbondante acqua tiepida.

Per eliminare la tinta bisogna agire con cautela

Non esiste un prodotto in grado di eliminare all’istante la tinta dai capelli. Tuttavia, ci sono alcuni preparati fatti in casa che possono aiutare a rimuovere gradualmente una parte del prodotto. Ad ogni modo, dovrete applicarli sempre con cautela, soprattutto se avete i capelli fragili e il cuoio capelluto sensibile.

Insomma, per rimuovere la tinta dai capelli in modo efficace e senza maltrattare la chioma, bisogna essere ben informati e possibilmente andare dal parrucchiere per ascoltare il parere di un esperto.

Per il resto, bisogna avere un po’ di pazienza e aspettare che i capelli si schiariscano un po’, dopo diversi lavaggi. Di certo questo risultato è difficile da ottenere quando i capelli non hanno il colore che speravamo, ma è necessario per evitare di ricorrere a misure che potrebbero danneggiarlo.

  • Hair Dye Safety: What You Need to Know About Salon and Box Color.(2019). Cleveland Clinic. Available in https://health.clevelandclinic.org/hair-dye-safety-what-you-need-to-know-about-salon-and-box-color/
  • Sable, “My 2-Ingredient Hack For Removing Hair Color,” xoJane, July 22, 2014. Accessed August 12, 2017.