Roaccutan: indicazioni ed effetti a lungo termine

4 Marzo 2020
Il roaccutan è un farmaco a uso sistemico, prescritto per il trattamento dell'acne nodulo-cistica e dell'acne grave. Come agisce? In quali casi è controindicato? Ne parliamo in questo articolo.

Roaccutan è un farmaco il cui principio attivo è l’isotretinoina. Quest’ultima appartiene alla famiglia dei retinoidi, derivati della vitamina A, o acido retinoico.

Si tratta di un farmaco ad applicazione sistemica, utilizzato nel trattamento dell’acne nodulo-cistica e dell’acne grave. Per questo motivo, è un medicinale soggetto a prescrizione medica e, inoltre, va somministrato sotto stretta supervisione medica.

In che modo agisce il Roaccutan?

Roaccutan e acne grave
Il roaccutan è un farmaco che viene prescritto nei casi più gravi di acne. In linea di massima, contrasta l’eccessiva produzione di sebo.

L’acne è una malattia che dipende da diversi fattori. Si manifesta a seguito dell’ostruzione e dell’infiammazione cronica del follicolo pilifero e alterna fasi di esplosione e riempimento.

Il meccanismo di azione non è del tutto noto, ma sappiamo che sopprime l’attività delle ghiandole responsabili della produzione di grasso e riduce le dimensioni dello stesso.

L’isotretinoina impedisce la proliferazione delle cellule che producono sebo. Di conseguenza, riduce la produzione di grasso ed evita che i batteri colonizzino i dotti.

In quali casi è indicato?

Si tratta di un farmaco somministrato in caso di acne grave, di acne nodulo-cistica e acne infiammatoria, per la quale le altre terapie sono fallite. Si tratta di un farmaco a uso sistemico, prescritto anche in caso di rosacea, di idrosadenite suppurativa e di psoriasi.

Potrebbe interessarvi: Prevenire la psoriasi grazie a 5 abitudini

Come assumere il Roaccutan?

Compresse di roaccutan
Il roaccutan è reperibile in commercio in formati diversi, da assumere per via orale. Se ne consiglia la somministrazione a stomaco pieno.

Sono diversi i formati in cui è possibile assumere per via orale questo farmaco. Si tratta di capsule molli che contengono isotretinoina come unico principio attivo e sono presenti in diverse concentrazioni ed eccipienti.

Si consiglia di assumere le compresse accompagnandole al cibo. Le dosi andranno adattate di caso in caso, visto che la risposta al trattamento e la comparsa di effetti indesiderati varia a seconda della situazione.

La dose raccomandata all’inizio del trattamento in pazienti adulti è di 0,5 mg/kg di peso corporeo al giorno. In pazienti affetti da insufficienza renale grave, si inizia con dosi molto basse.

La durata della fase di guarigione e il tasso di ricaduta sono associate soprattutto ad elevate dosi di somministrazione, più che alla durata del trattamento. In generale, è sufficiente un trattamento tra le 16 e le 24 settimane per la guarigione.

Nella maggior parte dei casi, l’acne scompare del tutto con un solo ciclo. Tuttavia, in caso di ricaduta è possibile procedere con la somministrazione di un altro ciclo a dosi massime.

Qualora fosse necessario ripetere il trattamento, bisognerà attendere almeno otto settimane, ovvero il tempo durante il quale la situazione dell’acne può migliorare a seguito della cura.

Controindicazioni

Effetti secondari
Il roaccutan è controindicato in pazienti con insufficienza epatica.

L’isotretinoina è controindicata nei seguenti casi:

  • Donne in gravidanza o in età fertile: alcuni studi dimostrano l’effetto teratogeno dell’acido retinoico e di alcuni dei suoi componenti.
  • Madri in allattamento: l’isotretinoina passa facilmente attraverso il latte materno e a caus possibili effetti indesiderati per il lattante e per la madre, l’uso in questo caso è controindicato.
  • Insufficienza epatica.
  • Iperlipidemia.
  • Trattamento simultaneo con tetracicline: in questi casi esiste un rischio di ipertensione intracraneale benigna. I sintomi che possono insorgere includono cefalea, nausea, vomito e alterazioni della vista.
  • Ipervitaminosi A.
  • Ipersensibilità all’isotretinoina.

Nel caso in cui stiate seguendo una terapia a base di Roaccutan, dovrete evitare di esporvi al sole e dovrete applicare sempre una protezione solare con elevato filtro di protezione solare.

Potrebbe interessarvi anche: Intossicazione da farmaci, cosa fare

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati sono numerosi e dipendono dalle dosi somministrate. Possono comparire a pochi giorni dall’inizio del trattamento e tra questi troviamo:

  • Estrema secchezza della pelle.
  • Secchezza della mucosa di bocca, labbra e occhi.
  • Arrossamento e desquamazione della pelle.
  • Dolore muscolare e articolare.
  • Aumento dei livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue.
  • Presenza di sangue o proteine dell’urina.
  • Trombocitopenia, trombocitosi e neutropenia.
  • Aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue e degli enzimi epatici.
  • Mal di testa, mal di stomaco e di ossa.

Durante il trattamento, si sconsiglia di utilizzare prodotti per esfoliare la pelle, visto che il rischio di irritarla è alto e può addirittura lesionare la cute.

Conclusione

Il Roaccutan è indicato nel trattamento delle forme più gravi di acne, perché l’isotretinoina aiuta a ridurre la produzione di sebo. I risultati ottenuti superano di gran lunga i possibili effetti indesiderati generati.

  • Vieira, A. S., Beijamini, V., & Melchiors, A. C. (2012). The effect of isotretinoin on triglycerides and liver aminotransferases. Anais Brasileiros de Dermatologia. https://doi.org/10.1590/s0365-05962012000300005
  • Brenner, F. M., Rosas, F. M. B., Gadens, G. A., Sulzbach, M. L., Carvalho, V. G., & Tamashiro, V. (2006). Acne: um tratamento para cada paciente. Revista de Ciências Médicas.
  • Gómez-Flores, M. (2011). Uso de isotretinoína en acné común. Revista Medica de México Seguro.