Sapone alla papaya: usi e controindicazioni

21 Marzo 2021
Il sapone alla papaya è un prodotto con proprietà esfolianti. Per questo motivo è ideale per mantenere la pelle morbida e priva di impurità. Volete saperne di più? Continuate a leggere!

La papaya è un frutto coltivato nei paesi tropicali, in particolare nell’emisfero occidentale. Seppur apprezzata per i suoi usi culinari e le sue proprietà nutrizionali, è ottima anche per proteggere la pelle. Avete mai sentito parlare del sapone alla papaya?

In generale, la maggior parte dei saponi commerciali contengono alcuni componenti chimici nella loro formulazione. Su alcune pelli, soprattutto quelle sensibili, possono provocare reazioni avverse come irritazioni, allergie o alterazioni del naturale pH.

C’è quindi chi propende per i saponi naturali, come quello a base di papaya. Nelle righe che seguono spieghiamo perché è consigliabile usarlo, quali sono i suoi principali usi e le possibili controindicazioni. Continuate a leggere!

Quali possibili benefici offre alla pelle?

L’enzima attivo di questo frutto, chiamato papaina, viene utilizzato per produrre saponi per diversi scopi. Come affermato in una pubblicazione sull’European Journal of Pharmaceutical Sciences, questa sostanza è utilizzata in dermatologia per ridurre al minimo la comparsa di cicatrici.

Allo stesso modo, è apprezzata per la sua capacità di migliorare la salute cutanea, poiché favorisce l’eliminazione di cellule morte e impurità. D’altra parte, la papaya contiene vitamina C, che riduce gli effetti negativi dei radicali liberi e stimola la produzione di collagene.

Fornisce inoltre vitamina A, un nutriente essenziale per stimolare la rigenerazione cellulare e ridurre la presenza di macchie e inestetismi. Grazie a queste sostanze, il sapone alla papaya è una buona opzione per proteggere la pelle. Diamo un’occhiata ad altri vantaggi.

Sapone alla papaya confezione.
Il sapone alla papaya contiene papaina, una sostanza con un effetto esfoliante a beneficio della pelle.

Esfoliante

Una delle caratteristiche principali del sapone alla papaya è il suo effetto esfoliante. Ciò significa che è in grado di rimuovere le cellule morte che si accumulano sulla superficie cutanea.

Sebbene la pelle si rinnovi naturalmente, è spesso necessario favorire tale meccanismo applicando prodotti esfolianti. In questo modo il corpo e il viso avranno un aspetto più luminoso e uniforme.

In questo caso, l’esfoliazione avviene a seguito del contenuto di papaina, sostanza che catalizza la degradazione delle proteine ​​se combinata con l’acqua.

Antiacne

Non è un trattamento di prima linea per l’acne. Tuttavia, il sapone alla papaya promuove la pulizia della pelle, dunque è un valido supporto al trattamento di questa condizione. Oltre a ciò, grazie al suo contributo di papaina, aiuta a rimuovere la cheratina danneggiata ed evitare sequele come le cicatrici.

Secondo quanto esposto nel libro Healing Power of Papaya, di Barbara Simonsohn, le proprietà esfolianti del sapone alla papaya lo rendono l’alleato ideale per curare l’acne ed evitare l’ostruzione dei pori dovuta all’eccesso di cellule morte.

Il sapone alla papaya è lenitivo

Pulire la pelle con il sapone alla papaya è utile per calmare il dolore, il prurito e il rossore. Sebbene non sia una cura definitiva per allergie, punture o ferite, può ridurre il disagio durante un altro trattamento.

Potrebbe interessarvi: Smoothies di papaya, 3 ricette per la merenda

Combatte le macchie cutanee

Al momento non ci sono studi scientifici a sostegno della teoria secondo cui il sapone alla papaya riduca le macchie. Tuttavia, Simonsohn indica che l’applicazione regolare di questo prodotto può causare un leggero schiarimento della pelle nel tempo.

A questo punto è necessario ricordare che la papaina non schiarisce chimicamente, come accade con le creme sbiancanti che vengono commercializzate. Tuttavia, esfoliando gli strati esterni che possono essere abbronzati o danneggiati dal sole, la pelle apparirà più chiara.

Smacchiatore naturale

L’enzima papaina, presente nella pianta della papaia, catalizza la degradazione delle proteine ​​per idrolisi (aggiunta di una molecola d’acqua). Questo lavoro è molto utile per rimuovere le macchie dai tessuti.

Secondo il libro Papaya: The Medicine Tree, di Harald W. Tietze, il sapone a base di questa pianta è efficace sia per sciogliere che per rimuovere le macchie ad alto contenuto proteico, come il sangue.

Continuate a leggere: Benefici della papaya secondo gli studi

Controindicazioni ed effetti collaterali del sapone alla papaya

Il fatto che un prodotto sia naturale non significa che non possa avere effetti controproducenti. Tutti i corpi sono diversi, quindi alcune persone potrebbero manifestare reazioni allergiche o effetti indesiderati dall’uso del sapone di papaya.

In generale, è un prodotto sicuro per la maggior parte delle persone. Nonostante ciò, il suo utilizzo è sconsigliato se vi è una storia di allergia al lattice o alla papaia. Per evitare disagi, si consiglia di considerare quanto segue:

  • Prima di usarlo per la prima volta, provate il sapone su una piccola area della pelle per assicurarvi che non provochi allergie, irritazioni, gonfiore, ecc.
  • Evitare il contatto del prodotto con gli occhi.
  • È per uso esterno.
  • Se notate una reazione cutanea, interrompete l’uso, risciacquate bene e consultate il vostro medico o dermatologo.
  • Conservare a una temperatura che non superi i 30 gradi centigradi.
Sapone alla papaya in mano.
In caso di allergia alla papaya o al lattice, è meglio evitare l’uso del sapone alla papaya.

Cosa ricordare del sapone alla papaya?

La papaya è un frutto che contiene nutrienti benefici per la pelle. Includerlo sotto forma di sapone nella vostra routine di bellezza può essere utile per esfoliare, ridurre la presenza di acne e prevenire gli inestetismi. Dovete tuttavia tenere presente che non è un prodotto miracoloso.

La sua applicazione non provocherà effetti immediati sulla pelle. Inoltre, non sostituisce i prodotti consigliati dal dermatologo. Pertanto, in caso di acne, irritazione o sensibilità, è meglio rivolgersi a un professionista.

  • Manosroi A, Chankhampan C, Manosroi W, Manosroi J. Transdermal absorption enhancement of papain loaded in elastic niosomes incorporated in gel for scar treatment. Eur J Pharm Sci. 2013 Feb 14;48(3):474-83. doi: 10.1016/j.ejps.2012.12.010. Epub 2012 Dec 21. PMID: 23266464.
  • Telang PS. Vitamin C in dermatology. Indian Dermatol Online J. 2013;4(2):143-146. doi:10.4103/2229-5178.110593
  • Kafi R, Kwak HS, Schumacher WE, Cho S, Hanft VN, Hamilton TA, King AL, Neal JD, Varani J, Fisher GJ, Voorhees JJ, Kang S. Improvement of naturally aged skin with vitamin A (retinol). Arch Dermatol. 2007 May;143(5):606-12. doi: 10.1001/archderm.143.5.606. PMID: 17515510.
  • Simonsohn, B. Healing Power of Papaya. Lotus Press (2000).
  • Tietze, H. Papaya the Medicine Tree. Harald Tietze Publishing (2003).
  • Amri E, Mamboya F. Papain, a plant enzyme of biological importance: A review. American Journal of Biochemistry and Biotechnology (2012).