Secrezioni vaginali grumose: perché succede?

Le secrezioni vaginali grumose indicano un problema nell'area genitale. Sono dei sintomo da non sottovalutare.
Secrezioni vaginali grumose: perché succede?

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 17 novembre, 2022

Le secrezioni vaginali grumose non sono normali. In effetti, qualsiasi cambiamento significativo nel colore, nell’odore o nella consistenza delle perdite è sinonimo di qualche anomalia. Queste possono essere causate da un’infezione che richiede cure mediche.

Questi tipi di secrezioni di solito cambiano a seconda del ciclo mestruale. Tuttavia, tali cambiamenti sono leggeri e non alterano notevolmente l’aspetto delle perdite.

Le secrezioni vaginali normali sono di colore chiaro o biancastro, senza cattivi odori e con una consistenza simile a quella dell’albume. Presentano dei cambiamenti a seconda di ogni fase del ciclo mestruale, ma mantengono le loro caratteristiche di base. Allora perché appaiono le secrezioni vaginali grumose?

Le secrezioni vaginali e i loro cambiamenti

La vagina secerne liquidi ogni giorno. La funzione di questi fluidi è quella di creare un ambiente con un pH acido.

Questo è importante per mantenere un buon equilibrio nella flora vaginale e per proteggere l’area dalle infezioni. Aiuta anche a pulire e rimuovere le cellule morte.

Prima dell’inizio del ciclo, questa scarica è piena di cellule e liquido che esce dalla vagina. Ecco perché assume un colore giallo chiaro. Non è un segno di alcuna anomalia se non ci sono altri sintomi, come prurito o dolore.

A metà ciclo, durante l’ovulazione, le secrezioni vaginali diventano più elastiche, acquose e limpide. È lo stadio di maggiore fertilità.

Dopo questa fase, è normale che l’aspetto cambi e le secrezioni appaiano più dense e bianche. Altri cambiamenti, come una secrezione vaginale grumosa, sono anormali.

Cause

Le secrezioni vaginali grumose sembrano latte acido o cremoso. Di solito hanno anche un odore diverso e possono essere accompagnate da prurito, bruciore o dolore. Inoltre, potrebbero esserci gonfiore, arrossamento e disagio durante i rapporti sessuali.

Infezione vaginale da candida

L’infezione vaginale da lievito è un’infezione causata dal fungo Candida albicans. È un problema molto comune, che, oltre alle perdite vaginali a grumi, provoca prurito e arrossamento nella zona genitale. C’è dolore durante la minzione o durante i rapporti sessuali.

Vaginosi batterica

La vaginosi batterica si verifica quando c’è una proliferazione anormale dei batteri Gardnerella vaginalis insieme ad altri microrganismi che accompagnano lo squilibrio del microbiota nell’area. Questo sconvolge l’equilibrio e porta a perdite vaginali grumose, che possono essere bianche, grigie o gialle. L’odore è sgradevole e c’è bruciore nella regione genitale.

Secrezioni vaginali grumose.
Le secrezioni vaginali grumose possono essere accompagnate da dolore persistente nella regione genitale.

Vaginite

La vaginite è un’infiammazione della vagina e della cervice. È causato da funghi, batteri o protozoi.

Il suo sintomo principale è la secrezione vaginale in grumi. Potrebbero esserci anche un cattivo odore, gonfiore nella cervice e macchie rosse o punti rossi in quell’area.

Tricomoniasi

La tricomoniasi è una malattia a trasmissione sessuale che colpisce uomini e donne. È causato dal parassita Trichomonas vaginalis.

Molte delle persone colpite non presentano sintomi. A volte le perdite vaginali si presentano in grumi con un cattivo odore, prurito, bruciore e dolore ai genitali o disagio durante la minzione.

Clamidia

La clamidia è anche una malattia a trasmissione sessuale (STD). Molte donne non hanno sintomi o questi compaiono dopo il contatto sessuale che ha causato l’infezione.

A volte provoca secrezioni vaginali grumose e una sensazione di bruciore durante la minzione. Potrebbero esserci anche dolore rettale e sanguinamento.

Gonorrea

Un’altra malattia sessualmente trasmissibile che potrebbe portare a perdite vaginali grumose. Potrebbero esserci anche sanguinamento vaginale tra i periodi e minzione dolorosa. Sia questa patologia che la clamidia possono causare danni permanenti al sistema riproduttivo.

Quando andare dal dottore?

La presenza di secrezioni vaginali grumose è motivo sufficiente per consultare il medico. Molto di più se accompagnato da:

  • Prurito.
  • Sanguinamento.
  • Bruciore durante la minzione.
  • Periodo in ritardo o assente.
  • Eruzioni cutanee o piaghe nella zona.
  • Dolore durante il rapporto sessuale.
  • Forte odore proveniente dalla vagina.

Il medico chiederà informazioni sui sintomi e prenderà nota dei dati rilevanti dalla storia medica. Chiederà anche altri sintomi come dolore addominale, brividi o febbre. Quindi farà un esame fisico.

Se necessario, prescriverà alcuni test per confermare la causa delle secrezioni vaginali grumose. Potrebbe prelevare un campione di secrezione dalla vagina o dalla cervice.

Trattamenti e prevenzione

Il trattamento dipenderà dalla causa delle perdite vaginali grumose. Di solito vengono utilizzate compresse, supposte o unguenti antimicotici o antibiotici. La durata varia da 5 giorni a 6 mesi.

Anche se il problema non è causato da una MST, si raccomanda al paziente di astenersi dai rapporti sessuali durante il trattamento. Si raccomanda sempre di esaminare anche la coppia.

La cosa migliore da fare per evitare nuove infezioni è osservare alcune misure preventive di base, come le seguenti:

  • Mantenere una buona igiene nella zona intima.
  • Evitare le lavande.
  • Cambiare frequentemente i tamponi.
  • Evitare l’uso di spray o prodotti profumati nella zona vaginale.
  • Preferire la biancheria intima di cotone.
  • Pulire sempre l’area dalla parte anteriore a quella posteriore.

In menopausa

Le secrezioni vaginali grumose compaiono anche nelle donne anziane dopo la menopausa. Questo perché il rivestimento della vagina diventa più sottile a causa della minore produzione di estrogeni.

Sebbene non possano più concepire, è conveniente che se sono sessualmente attive, utilizzino il preservativo durante il rapporto. Ciò ridurrà il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile.

Potrebbe interessarti ...
Perdite vaginali trasparenti: a che cosa sono dovute?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Perdite vaginali trasparenti: a che cosa sono dovute?

Le perdite vaginali trasparenti sono una situazione normale nelle donne in età fertile. Quando è invece il caso di consultare il medico?



  • López, E. C., Rodríguez, J. G., Ocampo, A. H., Guzmán, K. H., Padilla, M. L., Díaz, M. R., & Murillo, P. A. (2021). Conociendo a la tricomoniasis. JÓVENES EN LA CIENCIA, 10.
  • Araya, V., Pezoa, K., Saavedra, M., & Aravena, J. (2019). Conocimiento y creencias sobre infección por Clamidia en población joven. Revisión narrativa. Revista chilena de obstetricia y ginecología, 84(5), 403-415.
  • Zelaya Herrera, E. D. (2019). Desequilibrio de flora vaginal e higiene personal relacionados a leucorrea patológica en mujeres asistentes al puesto de salud Santa Ana León, enero-agosto 2018.