Sgrassare le superfici della cucina con 5 prodotti ecologici

· 1 settembre 2018
L'acidità propria di ingredienti come l'aceto o il succo di limone può aiutare a eliminare i residui di grasso che rendono sporchi i mobili della cucina. Scoprite come sfruttare questi ingredienti al meglio.

Per sgrassare le superfici della cucina non è sempre necessario utilizzare formule “magiche”, reperibili sul mercato. Anche se non possiamo negare quanto i prodotti commerciali siano efficaci e facili da utilizzare, ci sono prodotti ecologici che hanno le stesse proprietà sgrassanti, ma a un costo ridotto.

Negli ultimi anni, sono in molti a preferire queste alternative, facili da preparare e prive di agenti chimici aggressivi per l’ambiente o per la salute. Inoltre, possiedono proprietà disinfettanti che servono a lasciare le superfici libere da batteri.

Volete imparare come preparare da voi questi rimedi ecologici per sgrassare le superfici della cucina? In questa sede vogliamo condividere 5 formule fai-da-te semplici e pronte in pochi passi.

Dato che la combinazione di ingredienti elimina qualunque residuo di sporco, potete utilizzare questi prodotti su armadi, stufe o qualunque altra superficie.

Prodotti ecologici per sgrassare le superfici della cucina

Siamo da sempre abituati a utilizzare prodotti chimici per fare le pulizie domestiche, come per sgrassare le superfici della cucina. Anche se i detergenti naturali esistono praticamente da sempre, per molti anni sono stati messi da parte per essere sostituiti dai prodotti chimici presenti sul mercato.

Tuttavia, a causa del “boom” delle tendenze ecologiste, la maggior parte di queste soluzioni naturali sono tornate in voga come rimedi per facilitare le pulizie domestiche. Non siete ancora convinti? Provate da voi!

1. Bicarbonato e olio di eucalipto

Bicarbonare per sgrassare le superfici

Il bicarbonato di sodio è uno degli ingredienti ecologici più ricchi di proprietà per la pulizia della casa. Grazie alla sua azione abrasiva e assorbente, è l’ideale per eliminare qualunque residuo di grasso dalle superfici della cucina.

Leggete anche: Aceto di mele e bicarbonato contro l’onicomicosi

Ingredienti

  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (30 g)
  • 1 cucchiaio di sapone ecologico (15 g)
  • 10 gocce di olio essenziale di eucalipto
  • 2 tazze di acqua (500 ml)

Preparazione

  • Unite tutti gli ingredienti in un secchio o in un recipiente abbastanza profondo.
  • Quindi, mescolate il tutto con l’aiuto di un cucchiaio di legno o in silicone.

Modalità d’uso

  • Spruzzate il detergente ottenuto sulle superfici della cucina e lasciate agire per 5 minuti.
  • Successivamente, strofinate con una spugna o con un panno e rimuovete i residui di sporco.

2. Aceto bianco e olio essenziale di limone

Grazie al suo contenuto di acido acetico e di acido citrico, questa formula è una delle alternative migliori per disincrostare le superfici della cucina. Applicarlo aiuterà a eliminare i residui accumulatisi, nonché la loro fastidiosa consistenza “appiccicosa”.

Ingredienti

  • 1/2 tazza di aceto bianco (125 ml)
  • 10 gocce di olio essenziale di limone

Preparazione

  • Mescolate l’aceto bianco con l’olio essenziale di limone e versatelo in una bottiglia con vaporizzatore.

Modalità d’uso

  • Spruzzate il prodotto sui mobili e lasciate agire per 3 minuti.
  • Quindi, strofinate con una spugna e asciugate con un panno.

3. Sgrassatore al limone

Sgrassare con il limone

L’acido citrico contenuto nel succo di limone è uno dei detergenti più potenti per eliminare il grasso accumulatosi sulle superfici. Allo stesso tempo, ha un effetto disinfettante che elimina i batteri e i cattivi odori.

Ingredienti

  • 1/2 tazza di succo di limone (125 ml)
  • 1/4 di tazza di acqua calda (62 ml)

Preparazione

  • Diluite il succo di limone in acqua calda e versatelo in una bottiglia con nebulizzatore

Modalità d’uso

  • Spruzzate il composto liquido ottenuto sulla superficie interessata dallo sporco e lasciate agire per qualche minuto.
  • Per completare il tutto, strofinate con una spugna e risciacquate.

4. Bicarbonato e olio di albero del tè

L’olio essenziale di albero da tè è un ingrediente ecologico che può sgrassare le superfici della cucina potenziando l’effetto del bicarbonato. Applicandolo direttamente sulle superfici eliminerà i residui di grasso lasciando una piacevole sensazione di pulizia.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio (45 g)
  • 15 gocce di olio essenziale di albero da tè
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Aggiungete il bicarbonato di sodio e l’olio di albero da tè in una tazza di acqua.
  • Mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un prodotto omogeneo.

Modalità d’uso

  • Applicate il composto sulla superficie da sgrassare a lasciate agire per qualche minuto.
  • Infine, strofinate con una spugna o con un panno e risciacquate, se necessario.

5. Sgrassatore all’aceto di mele

Aceto di mele

L’aceto di mele contiene acidi organici che agiscono eliminando i grassi se strofinati su alcune superfici. Per questo motivo, è uno dei prodotti ecologici più raccomandati per sgrassare le superfici della vostra cucina (persino del forno e della stufa).

Leggete anche: Usi del limone come cosmetico naturale

Ingredienti

  • 2 tazze di aceto di mele (500 ml)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Aggiungete l’aceto di mele in un recipiente e diluitelo con una tazza di acqua.
  • Riscaldate il prodotto senza farlo bollire.

Modalità d’uso

  • Spruzzate il detergente sulla superficie da pulire e strofinatelo con una spugna morbida.
  • Ripetete il procedimento fino a che non sia del tutto pulito.

Avete già controllato se i mobili della vostra cucina sono puliti? Sebbene a volte non sia visibile a primo impatto, con il passare dei giorni si accumulano grasso e sporcizia difficili da rimuovere. Non esitate a preparare quindi uno di questi sgrassatori naturali e a utilizzarlo per le vostre pulizie domestiche quotidiane.

Guarda anche