Sintomi del tumore osseo primario che dovete conoscere

19 maggio 2015

È possibile che abbiate già sentito parlare del tumore osseo primario. In presenza di cancro è frequente che arrivi un momento in cui la malattia colpisca le ossa. In questo caso si tratta di cancro alle ossa secondario o metastasico. Quando un tumore si espande, è frequente che arrivi a colpire alcune parti della struttura ossea.

Secondo alcune statistiche mediche, però, negli ultimi anni sta aumentando la diagnosi del chiamato “tumore osseo primario”, ovvero un tumore che ha origine direttamente nelle stesse ossa.

Dovete sapere che l’indice di sopravvivenza a questo tipo di cancro è abbastanza positivo, sempre se la malattia viene diagnosticata al primo stadio; per questo motivo è importante la prevenzione e l’informazione. Anche se grave, questo cancro provoca dolore fin dall’inizio, cosa che permette di riscontrarlo presto.

Tratteremo oggi questo tema che, senza dubbi, interessa molte persone.

Cos’è il tumore osseo primario?

Calcio en huesos

Il tumore osseo primario non è un tumore comune, e non è molto conosciuto come altri tipi di cancro, ad esempio quello al seno o quello al colon. Tuttavia, anche se più raro rispetto ad altri, è bene parlarne, soprattutto perché spesso i sintomi di questo tumore vengono confusi con quelli di altre malattie.

Questa malattia colpisce il nostro scheletro, e le zone più colpite sono sempre quelle  circostanti al femore, le ginocchia e la tibia. Non è relazionato con il cancro osseo secondario, ovvero non è la conseguenza di una metastasi dovuta ad un altro tumore primario. Dovete sapere che esistono tre tipi di tumore osseo primario:

  • Osteosarcoma: È la forma più comune e purtroppo colpisce in particolare gli adolescenti durante il pieno processo di crescita, poiché appare nei tessuti nuovi delle ossa che si stanno formando.
  • Condrosarcoma: Si manifesta in persone adulte tra i 40 e i 60’anni, sviluppandosi sempre nella cartilagine.
  • Sarcoma de Ewing: Colpisce spesso i bambini, poiché il loro tessuto nervoso è ancora in fase di sviluppo e può essere dovuto alla presenza di sarcomi lungo il midollo osseo. È importante sottolineare che questo tipo di tumore può dipende da fattori ereditari, per questo è più facile prevenirlo ed ottenere dei buoni risultati grazie a trattamenti come la radioterapia.

Sintomi del tumore osse0 primario

Fortificiar huesos

In questo articolo ci incentreremo sul tumore osseo primario che colpisce specialmente gli adulti, ovvero il condrosarcoma. Come vi abbiamo già detto prima, i suoi sintomi possono essere confusi facilmente con quelli di altri tipi di malattie e problemi (artrosi, infiammazioni, osteoporosi); per questo è importante definire meglio le caratteristiche basiche della sua sintomatologia.

Dolore focalizzato

Ci sono giorni in cui le ginocchia fanno più male del solito. Spesso attribuiamo questo dolore alla stanchezza, invece si tratta di un logoramento che giorno dopo giorno dà sempre più fastidio e che cerchiamo di alleviare con l’aiuto degli antinfiammatori. Il tipo di dolore associato a questo tumore osseo primario è più pungente.

Come già detto in precedenza, dovete prestare attenzione alle zone delle articolazioni delle ginocchia, della tibia e del femore, dato che in un 70% dei casi, il condrosarcoma si focalizza in queste zone.

Ipersensibilità

Al dolore concentrato in queste zone del corpo appena elencate, si aggiunge la caratteristica di non poter sopportare lo strofinare dei vestiti e nei casi più gravi il semplice toccare la zona colpita con la mano. Il dolore è particolarmente intenso, come una piastra ardente, ed è difficile alleviare questo dolore tramite farmaci.

Infiammazione acuta

Quando compare un tumore osseo, man mano che questo cresce, invade i tessuti che circondano l’osso stesso o l’articolazione. Si produce di conseguenza un’ingrossamento molto caratteristico che preoccupa fin da subito. Non si tratta di una semplice infiammazione e ve ne renderete conto al toccarlo, poiché è molto più “denso” del gonfiore provocato dall’artrite.

Febbre

L’infiammazione e  l’accumulo di tessuti prodotto dal tumore è solito trasformarsi quasi sempre in febbre. Come avrete notato, la sintomatologia è molto evidente, per questo è “positivo”; ci obbliga a rivolgerci al medico il prima possibile, in modo da intervenire in tempo.

Ricordate sempre di non automedicarvi. È bene non mascherare i sintomi con farmaci ed essere coscienti di ciò che succede al vostro corpo.

Possibili fratture

Le fratture si verificano quando la malattia raggiunge uno stadio più avanzato, quando il tumore ha debilitato le ossa e ha provocato la comparsa di possibili lesioni. Prima di arrivare a tanto, il nostro corpo avrà mostrato già vari sintomi, come dolore acuto, stanchezza, infiammazioni e febbre.

È molto importante stare attenti a tutti questi sintomi. Anche se il tumore osseo primario non è molto frequente, il maggior rischio sta nel fatto che i sintomi di questo problema vengono troppo spesso confusi con quelli di altre malattie e non ci si rivolge al medico quando si percepiscono. Fate attenzione quando avvertite un certo dolore alle ginocchia, e rivolgetevi sempre al medico che potrà dirvi con certezza di cosa si tratta.

huesos

Ricordatevi che questo tumore, se diagnostico nel suo stadio iniziale, può essere curato con buone probabilità di guarigione! Prendetevi cura di voi stessi!

Guarda anche