5 sintomi della depressione che potreste ignorare

· 13 giugno 2016
Dato che la depressione altera la chimica cerebrale, è possibile che la realtà di chi ne soffra appaia distorta e che il soggetto percepisca come negativi azioni e commenti che, in altre circostanze, non lo sarebbero stati.

Una grande percentuale di persone che soffre di depressione se ne rende conto solo quando questa è ormai ad uno stadio troppo avanzato.

Anche se la sensazione di tristezza è il sintomo più eclatante, molti non sospettano nemmeno di attraversare gravi episodi di questo disturbo psicologico.

Sfortunatamente ciò impedisce di ricorrere ad un trattamento opportuno, cosa che, a lungo andare, rende più difficile trovare una soluzione al problema.

Anche se ogni caso si manifesta in modo diverso, vi sono alcuni segnali che è meglio tenere in considerazione per identificare più facilmente una possibile depressione.

Dato che in molti ancora non conoscono alcuni dei sintomi di questa malattia, di seguito ne condivideremo 5 tra i più comuni.

Sintomi della depressione

1. Bruschi cambiamenti di peso

Disturbi alimentari depressione

Uno dei segnali fisici più comuni della depressione sono i bruschi cambiamenti di peso.

La diminuzione o l’aumento di più del 5% del peso totale in un mese è un sintomo che indica che qualcosa non procede nel verso giusto.

In questi casi la perdita di alcuni chili non è dovuta ad una dieta o un piano di esercizi; ciò che accade è che l’appetito diminuisce e genera deficit nutrizionali.

Ovviamente si tratta di un sintomo a cui bisogna prestare la dovuta attenzione perché può condurre a gravi episodi di anemia, affaticamento e perdita di concentrazione.

Dall’altra parte, se invece si prende velocemente peso è probabile che, a causa della depressione, l’ansia di mangiare aumenti.

2. Alterazioni del sonno

Questo è uno dei sintomi che richiede maggiore attenzione soprattutto se si verifica in modo continuo. È abbastanza facile da individuare e di solito provoca alcune reazioni che si percepiscono immediatamente.

Ovviamente, però, bisogna anche considerare che può verificarsi per ragioni diverse dalla depressione. L’uso di dispositivi elettronici prima di andare a dormire, cenare troppo o lo stress, sono solo alcuni degli altri motivi che possono provocare alterazioni del sonno.

Nelle persone che soffrono di questo problema psicologico si verificano alterazioni nella routine del sonno che portano il soggetto ad avere voglia di dormire nel corso della giornata e ad avere, allo stesso tempo, difficoltà ad addormentarsi di notte.

Bisogna trovare in fretta una soluzione perché la depressione porta molti soggetti ad abusare di pillole o alcol per superare il problema.

3. Rabbia o irritabilità

Donna che grida al telefono depressione

I cambiamenti negativi di umore sono un modo molto comune di manifestare preoccupazione, tristezza e altri fattori che si manifestano nelle persone affette da depressione.

In generale si tratta di una reazione alle difficoltà di dormire e ai deficit nutrizionali che si verificano per la cattiva alimentazione condotta.

A tutto ciò va aggiunta la facilità con cui molta gente riesce ad essere irritante, non comprendendo spesso lo stato che sta attraversando chi gli si trova di fronte.

È anche possibile che il soggetto, volendo evitare scontri, esprima queste emozioni isolandosi.

Ciò che avviene, in pratica, è che la depressione altera la chimica cerebrale, distorcendo la percezione di diverse situazioni quotidiane che in altre circostanze sarebbero state avvertite come normali.

4. Senso di colpa

Avere un costante senso di colpa è comune tra le persone che soffrono di depressione. La cosa peggiore è che, in un certo senso, ciò le porta a sprofondare ancora di più nelle loro emozioni negative.

Questo sentimento di solito cresce quando si prendono cattive decisioni a causa della costante tristezza o quando nasce qualche discussione con un caro.

Si tratta di un fattore molto complicato perché compromette e danneggia le relazioni sociali, rendendo difficile il supporto delle stesse nel superare la malattia.

5. Dolori e fastidi

Dolore al collo depressione

Fino a qualche decennio fa, i professionisti della salute mentale non credevano che le emozioni avessero qualcosa a che fare con i malesseri fisici.

Tuttavia, dopo aver realizzato diverse prove, si determinò che effettivamente esisteva un vincolo e che, di fatto, esso era molto più forte di quanto si pensasse.

Si va dall’ipersensibilità della pelle fino ai dolori muscolari, alla rigidità o ai disturbi digestivi.

Ovviamente, dato che ognuno di essi ha cause diverse, serve un’analisi minuziosa per determinare eventuali collegamenti con la depressione, lo stress o altri problemi psicologici.

La depressione è un disturbo grave che non viene percepito solo tramite tristezza, pianto e manifestazioni simili. Si tratta di una condizione che richiede cure da parte di un professionista per essere superata quanto prima.

Anche se molti dei sintomi possono essere ricondotti ad altre malattie, è importante non scartare a priori l’ipotesi depressione per poter così trattarla adeguatamente.

Guarda anche