11 sintomi di cattiva circolazione alle gambe e ai piedi

In molti casi, la cattiva circolazione alle gambe e ai piedi è dovuta a uno stile di vita inappropriato. L'opzione migliore per prevenire questo problema è acquisire abitudini sane e rimanere attivi.
11 sintomi di cattiva circolazione alle gambe e ai piedi

Ultimo aggiornamento: 29 luglio, 2022

La cattiva circolazione alle gambe e ai piedi è una situazione in cui il sangue ha difficoltà a passare attraverso le vene e le arterie. Molte volte è dovuta a cause genetiche, ma è possibile anche che si tratti di un problema acquisito.

In alcuni casi è una condizione temporanea, mentre in altri diventa un problema cronico. La cattiva circolazione alle gambe e ai piedi può anche essere l’effetto di una malattia sottostante.

Cattiva circolazione in gambe e piedi

Vene varicose dietro le ginocchia.
Quando il sangue non scorre correttamente, possono comparire diversi disagi.

La cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi è una condizione in cui il sangue non scorre correttamente attraverso le vene e le arterie. Ciò può causare varie complicazioni che, in alcune occasioni, diventano gravi.

I motivi per cui si verifica questa condizione sono molti. I più comuni sono i seguenti:

  • Eredità. È il fattore più importante. Una struttura inadeguata del sistema circolatorio porta problemi.
  • Gravidanza. I cambiamenti ormonali dilatano le vene e ostacolano una buona circolazione.
  • Sovrappeso e stile di vita sedentario. Queste sono condizioni che rendono più difficile il ritorno del sangue dalle gambe e dai piedi da e verso il resto del corpo.
  • Invecchiamento. I vasi sanguigni invecchiano e ostacolano la circolazione.
  • Uso di contraccettivi. Causano cambiamenti ormonali che a volte rendono più difficile la circolazione.
  • Postura. Stare a lungo in piedi, seduti o con le gambe incrociate rende la circolazione meno fluida.
  • Consumo di alcol e tabacco.
  • Stress.
  • Arteriosclerosi. È una patologia che causa delle placche adipose nei vasi sanguigni impedendo la normale circolazione.
  • Altre malattie croniche. Anche il diabete e l’ipertensione causano problemi circolatori.

11 sintomi di cattiva circolazione alle gambe e ai piedi

La cattiva circolazione alle gambe e ai piedi provoca vari sintomi. Alcuni sono molto evidenti, come il gonfiore in queste aree. Altri possono passare inosservati, come i cambiamenti nella pelle e nelle unghie. Vediamo quali sono queste manifestazioni.

1. Gonfiore

Il gonfiore è un sintomo di cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi. Quando le pareti delle vene sono deboli, c’è un accumulo di sangue che porta all’allargamento delle vene. Questo dà origine anche alle famose vene varicose. Il rischio di questa condizione è moderato: non implica di per sé gravità, ma potrebbe portare a complicazioni.

2. Vene varicose

Le vene varicose sono piccole vene dilatate, che possono essere viste sotto la pelle. Sono simili alle ragnatele o ai rami di un albero. Sono quasi sempre rossi e non risaltano, né sembrano avere volume. Assomigliano alle vene varicose, ma sono più piccole. Sono dovuti alla cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi.

3. Formicolio e crampi

La sensazione di formicolio alle gambe indica che la circolazione non funziona bene. Se oltre a questo ci sono dei crampi, significa che il problema potrebbe essere più grave. Ciò può essere causato da depositi di grasso che bloccano il normale flusso sanguigno e causano queste sensazioni.

4. Cambiamenti dell’unghia del piede

Una cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi può anche causare cambiamenti nel colore e nel volume delle unghie dei piedi. Se diventano più spesse e hanno una tonalità da blu a viola, ciò potrebbe essere dovuto alla scarsa ossigenazione causata da una cattiva circolazione. Questo sintomo si verifica anche nelle malattie respiratorie o cardiache.

5. Cambiamenti nel colore della pelle

Quando il colore della pelle dei piedi o delle gambe cambia, potrebbe essere dovuto a una cattiva circolazione. In tal caso, i piedi sembrano più biancastri o viola. Inoltre, è possibile che appaiano macchie marroni sui piedi e sulle gambe, il che sarebbe un segno che il problema è avanzato.

6. Stanchezza e mancanza di velocità

L’affaticamento e la sensazione di pesantezza alle gambe e alle braccia sono altri due sintomi della cattiva circolazione alle gambe e ai piedi. C’è la sensazione che non sia facile muoversi con agilità e quando lo si fa, la fatica appare molto facilmente. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i nutrienti non raggiungono correttamente queste zone, a causa di una circolazione anomala.

7. Cambiamenti di temperatura

Quando il sangue non scorre correttamente, è comune sentire improvvisamente molto freddo o molto caldo ai piedi e alle gambe. Questo perché il flusso sanguigno non è normale e ci vuole più tempo per arrivare o tornare da quelle aree. Questo produce variazioni di temperatura.

8. Pelle secca e dura

Anche se può non sembrare, una cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi porta anche a un cambiamento nella grana della pelle in quelle zone. Diventa più rigido e legnoso e sembra anche più spesso. Può verificarsi sfaldamento. Non è sempre un segno di problemi circolatori, ma può esserlo.

9. Guarigione lenta

Se c’è una cattiva circolazione, i globuli bianchi non si muovono a una velocità adeguata. Ciò influisce sui meccanismi immunitari. Per questo motivo, le ferite potrebbero richiedere più tempo per chiudersi e rimarginarsi. In effetti, a volte compaiono piaghe sulle gambe o sui piedi, che possono trasformarsi in ulcere. È un segno di cattiva circolazione.

10. Claudicatio intermittens

La claudicatio intermittens è uno dei sintomi dell’arteriosclerosi. Questa è una malattia in cui vi è il blocco delle arterie a causa dell’accumulo di depositi di grasso. Uno dei suoi effetti è una cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi. Una persona con questa patologia prova dolore dopo aver camminato per alcuni passi.

11. Altri

Si pensa che altri due segni di cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi siano la mancanza di peli in quest’area e lo screpolarsi dei talloni. Queste manifestazioni non possono essere affrontate come un sintomo diretto, ma suggeriscono che potrebbero esserci problemi circolatori.

Cosa fare?

L’esercizio fisico regolare può aiutare a migliorare la circolazione sanguigna alle gambe e ai piedi.

Ovviamente il trattamento della cattiva circolazione alle gambe e ai piedi dipenderà dalla causa che lo produce. In termini generali, ciò che viene indicato è di non rimanere a lungo nella stessa posizione, svolgere regolarmente attività fisica e indossare abiti e scarpe comode.

Se il problema è ricorrente, è meglio consultare un medico. Potrebbero essere semplicemente necessari alcuni aggiustamenti alla tua dieta e allo stile di vita generale. In alcuni casi si consiglia l’uso di calze compressive e l’acquisizione di abitudini come alzare le gambe di notte per qualche minuto.

Se il problema è più grave o c’è una malattia di base, il medico indicherà i passaggi da seguire. A seconda delle condizioni di ciascun paziente e della sua gravità, possono esserci diverse opzioni di trattamento.

Prevenire la cattiva circolazione con le buone abitudini

La cattiva circolazione alle gambe e ai piedi non è qualcosa da trascurare. Se i sintomi compaiono molto frequentemente o sono molto intensi, è meglio discuterne con il medico in modo che possa prendere le misure appropriate.

Uno stile di vita sano è il modo migliore per prevenire una cattiva circolazione nelle gambe e nei piedi. Mangiare cibi sani, fare esercizio regolarmente, dormire bene e mantenere un buon umore sono le pietre miliari di una buona salute.

Potrebbe interessarti ...
Riattivare la circolazione sanguigna con 5 esercizi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Riattivare la circolazione sanguigna con 5 esercizi

Eseguire regolarmente alcuni semplici esercizi può riattivare la circolazione sanguigna, evitando così dolori, problemi infiammatori o varici. La c...



  • Rueda Pérez, C. A. (2021). Visualización de venas y arterias por contraste de fase de rayos X.
  • Arrate Negret, M. M., Linares Despaigne, M. D. J., Molina Hechavarría, V., Sánchez Imbert, N., & Arias Carbonell, M. M. (2013). Efectos secundarios de los anticonceptivos hormonales en usuarias del método asistentes a las consultas de planificación familiar. Medisan, 17(3), 415-425.
  • Calderón Simbaña, J. A. (2021). Sistema Masajeador para las extremidades inferiores (Bachelor’s thesis).