8 sintomi che indicano che non si beve acqua a sufficienza

· 26 marzo 2017
Bere dai 6 agli 8 bicchieri di acqua al giorno è fondamentale per preservare in stato ottimale il nostro organismo e per evitare che la salute in generale ne risenta

Il consumo di acqua è una delle abitudini più raccomandate e necessarie per godere di buona salute.

Quando non ne beviamo abbastanza, il corpo presenta disfunzioni nei suoi principali sistemi che, a loro volta, generano una serie di reazioni negative per la salute.

E, anche se solo in pochi lo sanno, la nostra massa corporea è costituita dal 75-80% di acqua che, tra l’altro, è fondamentale per la salute cerebrale e circolatoria.

Per fortuna si tratta di una risorsa reperibile e che possiamo ottenere anche attraverso il consumo di frutta e verdura.      

Il problema è che molti non ne assumono a sufficienza ogni giorno, poiché non sanno quanto sia importante per il benessere fisico e mentale.

Il fatto è che, prima o poi, compaiono alcuni sintomi che indicano un’evidente disidratazione e gli effetti dannosi della mancanza dell’assunzione di questo liquido.

Oggi vi presentiamo gli 8 sintomi più comuni, affinché possiate identificarli e, ovviamente, aumentare l’assunzione di acqua.

1. Bocca secca

La sgradevole sensazione della bocca impastata è il risultato di una minore produzione di saliva a causa della disidratazione.

L’acqua funge da lubrificante per le membrane della mucosa della bocca e della gola, fattore essenziale per mantenerla sana e priva di infezioni.

Leggete anche: 6 rimedi naturali per le afte in bocca

2. Sete

Anche se è più che logico, la sensazione di sete è un evidente sintomo della ridotta assunzione di questo liquido.

Si tratta anche di un tipico sintomo del post-sbornia, poiché le bevande alcoliche disidratano tutto il corpo e riducono le energie.    

Il cervello invia questi segnali d’allarme invitandoci a fornire al corpo l’acqua necessaria affinché possa svolgere al meglio tutte le sue funzioni.

3. Occhi secchi

L’assunzione quotidiana di acqua non aiuta a lubrificare solo la bocca e la gola, ma anche gli occhi ed altre importanti parti del corpo.

Una mancanza di liquidi può ridurre la capacità di ossigenazione e, a sua volta, rendere secchi i condotti lacrimali.

4. Dolore alle articolazioni

La cartilagine e i dischi intervertebrali che proteggono le articolazioni sono formati per l’80% da acqua.

Il consumo di acqua è, quindi, fondamentale per evitare lo strofinio delle ossa e le lesioni alle articolazioni.

Mantenendo l’organismo idratato, le articolazioni si preservano lubrificate ed atte a sopportare l’impatto dei movimenti quotidiani.

La mancanza di acqua aumenta il rischio di traumatismi, deterioramento prematuro e malattie croniche come l’artrite.

5. La massa muscolare si riduce

Anche i muscoli sono composti per buona parta da questo liquido vitale. Questo significa che, meno acqua è presente nel corpo, meno forte è la massa muscolare. 

L’assunzione di acqua prima, durante e dopo l’attività fisica è fondamentale per prevenire la disidratazione e la perdita dei muscoli. Essa mantiene attiva la circolazione ed evita le alterazioni dei processi infiammatori a causa dell’eccessivo sforzo fisico.

6. Maggiori rischi di soffrire di diverse malattie

Bere acqua è un’abitudine essenziale per favorire i processi depurativi del corpo, che servono ad eliminare le tossine.

Senza questo liquido, gli organi non funzionano correttamente e, difatti, il sistema immunitario presenta un forte indebolimento.

Di conseguenza, l’organismo è più suscettibile all’attacco dei germi e di altri agenti che causano gravi malattie.

Leggete anche: Siete affaticati? Forse vi mancano alcuni nutrienti

7. Sensazione di fatica

L’acqua è essenziale per una buona circolazione ed un’ottima ossigenazione di tutto il corpo.

La disidratazione non influisce solo sul flusso sanguigno tramite le arterie, ma impedisce anche la corretta ossigenazione del cervello.

Questo provoca continui episodi di fatica, indebolimento mentale e altri sintomi che impediscono di portare a termine le attività quotidiane.

8. Problemi digestivi

Il sistema digerente viene colpito da forti alterazioni quando non riceve liquidi a sufficienza durante la giornata. 

L’acqua favorisce il movimento intestinale ed è necessaria per defecare in maniera regolare.

Serve per inumidire gli alimenti ingeriti e, in questo modo, facilitare l’espulsione delle sostanze di scarto di cui il corpo non ha bisogno.    

Senza una corretta idratazione, la mucosa dello stomaco si riduce ed aumenta il rischio di soffrire di acidità, reflusso e gastrite.

Come avrete notato, l’acqua partecipa alle principali funzioni del corpo e la sua corretta assunzione è una pratica sana per proteggerci dalle malattie.     

Cercate di assumerne dai 6 agli 8 bicchieri al giorno, altrimenti ingerite frullati, tisane e alimenti ricchi di questo liquido.

Guarda anche