Sistema Nutri-Score: come funziona?

15 Luglio 2020
Il Nutri-Score è un sistema di etichettatura creato per individuare più facilmente i valori nutrizionali degli alimenti.

Il sistema Nutri-Score si propone di facilitare l’identificazione delle etichette nutrizionali basandosi su una classificazione a semaforo: le qualità nutrizionali migliori sono indicate dal colore verde, mentre quelle peggiori sono contrassegnate dal colore rosso.

Come funziona il sistema Nutri-Score?

Il Nutri-Score è un sistema di etichettatura nutrizionale frontale, ovvero visibile sulla parte anteriore della confezione, che classifica gli alimenti in categorie che vanno dalla A alla E in funzione del loro valore nutrizionale.

Tali categorie sono rappresentate da un semaforo: la A, verde scuro, corrisponde alla migliore; mentre la E, in rosso, corrisponde alla peggiore.

Il sistema Nutri-Score.

Il sistema Nutri-Score ricorre ai colori per classificare gli alimenti in funzione delle loro proprietà nutrizionali.

Il Nutri-Score assegna dei punti (scores in inglese) in base alla qualità nutrizionale degli alimenti per ogni 100 g o 100 ml. Agli alimenti considerati “nocivi” vengono assegnati dei punti su una scala che va da 0 a 10; mentre per quelli salutari viene applicata una scala che va da 0 a 5.

  • Tra gli alimenti salutari rientrano le proteine, le fibre e le vitamine. Gli alimenti ricchi di tali sostanze ottengono punteggi verdi (A, B e C). Per esempio, a questo estremo del semaforo possiamo trovare la frutta e la verdura.
  • Gli alimenti nocivi sono, invece, gli zuccheri semplici, i grassi saturi, il sale e le calorie totali. Gli alimenti con alte percentuali di tali sostanze ottengono punteggi arancioni e rossi (D ed E). Gli esempi più rilevanti sono i dolci industriali e gli snack salati.

L’algoritmo alla base

I punti vengo attribuiti per calcolare il valore nutrizionale finale dell’alimento, seguendo il seguente algoritmo.

  • Prima di tutto si assegnano i punteggi sfavorevoli in funzione dell’energia, degli zuccheri, dei grassi e del sodio.
  • Si sommano tutti i punteggi sfavorevoli.
  • Quindi, si assegnano i punteggi favorevoli, in base alla percentuale di frutta e verdura contenenti e alla quantità di fibre e proteine.
  • Poi, si sommano i punteggi favorevoli.
  • Infine, i punteggi favorevoli vengono sottratti da quelli sfavorevoli.

Il sistema Nutri-Score si basa su un algoritmo a punteggio.

Dati nutrizionali

A seconda del punteggio ottenuto, gli alimenti vengono classificati come segue:

  • Da -15 a -1: verde scuro
  • 0-2: verde
  • 3-10: giallo
  • 11-18: arancione
  • 19–40: rosso

I punteggi delle bevande e dei grassi puri sono leggermente diversi per adattarsi meglio alle loro caratteristiche nutrizionali, ma il sistema di calcolo per ottenere il risultato finale è il medesimo.

Vantaggi del sistema Nutri-Score

  • Consente ai consumatori di effettuare scelte più consapevoli riguardo all’acquisto e al consumo degli alimenti, in quanto il sistema di codifica a colori è di facile comprensione.
  • L’etichetta deve essere apposta sulla parte frontale della confezione, pertanto è facilmente visibile e non c’è possibilità di nasconderla.

Può interessarvi anche: Etichetta nutrizionale, come leggerla?

Svantaggi del sistema Nutri-Score

  • Può creare confusione riguardo all’idoneità di alcuni prodotti. Per esempio, l’olio extra vergine di oliva, nonostante sia naturale e salutare, ottiene un punteggio molto basso per via del contenuto di grassi.
  • L’algoritmo si basa sulla composizione dell’alimento, senza valutare il tipo o le esigenze del consumatore.
  • Può indurre a confrontare i “semafori” tra gruppi diversi di alimenti, invece bisogna confrontarli con alimenti dello stesso gruppo. Per esempio, possiamo confrontare lo yogurt con lo yogurt o i cereali con i cereali, ma non lo yogurt con i cereali.
  • È disponibile solo per i prodotti confezionati. Una ciambella acquistata in pasticceria non è etichettata o confezionata, ma ciò non la rende più salutare di una venduta al supermercato. Analogamente, neanche la frutta e la verdura sono etichettate e non per questo sono meno salutari.

Leggete anche: Scegliere cibi più sani: 10 consigli

Conclusioni

Coppia che fa la spesa
L’obiettivo del sistema Nutri-Score è quello di promuovere la consapevolezza  d’acquisto di prodotti più sani, favorendo al contempo uno stile di vita sano.

Nonostante i suoi limiti, il sistema Nutri-Score si è dimostrato in diversi studi uno strumento utile per la sensibilizzazione nutrizionale. Attraverso tale metodo, anche le persone senza alcuna nozione di nutrizione e di salute in genere tendono a scegliere prodotti di qualità nutrizionale superiore.

Poiché il sistema Nutri-Score si rivela utile nella scelta dei migliori alimenti nutrizionali, potrebbe essere di grande aiuto al fine di migliorare l’alimentazione e la salute generale dei consumatori.

  • Gibney MJ., Forde CG., Mullally D., Gibney ER., Ultra processed foods in human health: a critical appraisal. Am J Clin Nutr, 2017. 106 (3): 717-724.
  • Watanabe Y., Tatsuno I., Omega 3 polyunsaturated fatty acids for cardiovascular disease: present, past and future. Expert Rev Clin Pharmacol, 2017. 10 (8): 865-873.