Soffrite di stress o avete un disturbo d’ansia?

29 ottobre 2016
Se non siamo capaci di risolvere il problema per conto nostro, conviene chiedere l’aiuto di un professionista che ci insegni a reagire di fronte a questo tipo di situazioni.

In questo periodo vi preoccupano molte cose e i vostri nervi si alterano per qualsiasi situazione. La tensione di cui soffrite magari è solo stress. Se tale condizione non dura molto, non c’è nulla di cui preoccuparsi.

I disturbi d’ansia, invece, potrebbero intorpidire la vostra routine giornaliera. La ragione di ciò è l’intensa preoccupazione e il blocco che provocano. Andare al lavoro, ad esempio, potrebbe risultare molto frustrante se il vostro impiego richiede molte energie o se il vostro capo è molto esigente.

Il disturbo d’ansia generalizzato viene definito come quello di cui soffrono le persone sottomesse a intense reazioni, come la preoccupazione, o ad intensa attività fisica per più di sei mesi.

È piuttosto comune che le persone con tale disturbo mostrino livelli molto alti di stress per quasi tutto il tempo. L’ansia viene provocata da interpretazioni erronee e pensieri negativi anticipati. 

La complessità di queste due situazioni rende difficile l’interpretazione e la diagnosi persino per gli esperti. Per sapere se soffrite di stress o di un disturbo d’ansia, dovete analizzare questi fattori:

1. La vostra preoccupazione è persistente

Organizzarsi prima della laurea è assolutamente normale: bisogna cercare il vestito, le scarpe adatte e completare la tesi.

Tuttavia, se da più di 6 mesi siete costantemente preoccupati per tutto, forse soffrite di un disturbo dell’ansia. Esso è caratterizzato da preoccupazioni eccessive.

La prima cosa che verifica un medico è se la persona si sentiva in questo modo prima che sorgesse la situazione stressante o se il comportamento era già presente. Se tale situazione è limitata nel tempo, probabilmente non si tratta di un disturbo d’ansia.

Ad esempio, se state per sposarvi e prima di iniziare i preparativi per il matrimonio tutto andava bene, la cosa più probabile è che si tratti semplicemente di stress momentaneo. Ma se i sintomi erano presenti già molto prima, allora si potrebbe trattare di un disturbo d’ansia che richiede attenzione medica urgente.

Leggete anche 6 effetti dell’ansia

2. Arrivate a conclusioni negative

Tendete a pensare sempre al peggio? Dicono che siete persone negative? Alcuni pensano di essere fatti così e che si tratti solo di un eccesso di precauzione. Altri si definiscono semplicemente realisti.

pensieri-negativi

Se tali pensieri sono estremi e persistenti, allora soffrite di un disturbo d’ansia. Ciò può portarvi ad immaginare che il peggior risultato possibile sia quello più probabile.

Identificare la situazione reale non è semplice, ma l’opinione esterna può aiutarvi. Se vi sentite sempre male, vi aspettate che tutto peggiori e siete incapaci di godervi il momento, ma nessun altro condivide questa prospettiva, dovete preoccuparvi.

Le persone che soffrono di un disturbo d’ansia pensano di avere tanti difetti da essere persone poco importanti. Sono sempre deluse di ciò che fanno e pensano di essere la pecora nera della famiglia.

Se siete tra coloro che per un po’ di mal di testa pensano di avere un tumore al cervello, soffrite certamente di un disturbo d’ansia.

Questo tipo di pensiero negativo viene denominato catastrofismo, ed è una deviazione del pensiero sul mondo che ci porta a vedere tutto nero.

3. Siete irritabili e gli altri lo notano

Siete inquieti, stanchi, irritabili o avete difficoltà a dormire o a concentrarvi? Questi atteggiamenti sono associati a una serie di problemi di salute, sia mentali sia fisici.

Sono anche il motivo per cui in questo momento le altre persone si stanno allontanando da voi.

Tuttavia, se qualcuno di questi sintomi persiste in modo così forte da interferire con la vostra vita, con i rapporti con i colleghi di lavoro o di università, è un buon momento per cercare l’opinione di un esperto. 

4. Ciò che vi fa sentire meglio non si adatta ai vostri piani 

prendere-il-sole

Sapete molto bene cosa dovete fare e avete ascoltato attentamente i consigli e i trucchi per allontanarvi da ogni tipo di stress.

Siete coscienti del fatto di dover seguire una dieta sana e fare esercizio regolare e conoscete bene tutti questi consigli, ma non li applicate né avete tempo per farlo.

Magari siete persone molto impegnate, ma dovete considerare un fattore fondamentale: le vostre priorità. 

La vostra salute deve essere al primo posto e dedicare del tempo a voi è molto più importante di qualsiasi altra cosa, perché potrebbe salvarvi la vita.

Realizzate le cose che vi fanno sentire felici:

  • Uscite con gli amici
  • Passate del tempo da soli
  • Leggete
  • Fate esercizio
  • Trovate nuovi passatempi
  • Viaggiate e scoprite nuovi luoghi

Visitate questo articolo: Gli amici fanno veramente bene alla salute

5. Trattate il problema quando vi sfugge di mano

Se avete applicato queste tecniche e state ancora tentando di risolvere il problema, probabilmente è arrivato il momento di rivolgersi ad un professionista.

L’ideale sarebbe che il vostro specialista fosse un terapeuta cognitivo-comportamentale. Il suo obiettivo sarà mostrarvi un nuovo modo di pensare e di reagire dinnanzi alle situazioni gravi.

In ogni caso, uno psicologo generale può aiutarvi ad identificare il problema e a trovare la migliore soluzione. Se necessario, vi manderà da uno specialista adeguato se considera di non poter gestire la situazione.

Guarda anche