Sport e dolore alle ginocchia: 5 alternative per le persone che ne soffrono

28 Gennaio 2021
Sebbene questi sport non comportino un eccessivo impatto sulle ginocchia, toccherà a voi verificare quale è il più adatto in funzione delle vostre sensazioni.

È necessario mantenersi attivi ed evitare il più possibile la vita sedentaria per godere di una maggiore salute e benessere. Tuttavia quando le ginocchia fanno male diventa difficile se non doloroso fare esercizio fisico. Ma allora, come conciliare sport e dolore alle ginocchia? Ne parliamo in questo articolo.

Sebbene il risposo assoluto possa sembrare la soluzione ideale in questi casi, smettere di fare attività finirà solo per peggiorare le cose e ad aumentare il dolore alle ginocchia. Per tale ragione, conviene consultare il medico riguardo al tipo di esercizio, all’intensità e alla frequenza che è opportuno praticare nel vostro caso.

Il dolore alle ginocchia è un fastidio che può influire sulla propria qualità della vita, se non trattato in ​​tempo. Motivo per cui dovreste prestare attenzione ai primi sintomi e seguire le istruzioni del medico una volta effettuata la diagnosi.

Nelle prossime righe entreremo nel vivo di come conciliare sport e dolore alle ginocchia, illustrandovi le discipline che potrebbe consigliarvi il vostro medico.

1. Sport e dolore alle ginocchia: camminare, una delle migliori attività

Sport e dolore alle ginocchia: camminare

Camminare è una delle attività fisiche più consigliate per chi presenta dolori alle ginocchia. Ciò è dovuto al suo basso impatto sulle articolazioni. Pertanto è lo sport più semplice e pratico per chi soffre di dolore alle ginocchia.

Non solo aiuta a mantenere il benessere fisico e a fare scorte di vitamina D (se praticato all’aria aperta), ma anche a ridurre il fastidio.

L’ideale sarebbe iniziare con camminate su strade piane e dal terreno stabile, evitando di eccedere nei tempi. Sebbene in genere sia consigliato camminare almeno 30 minuti al giorno, potete suddividere tale tempo in piccoli tragitti. Questo è un consiglio da non sottovalutare, soprattutto se il dolore è molto forte e le ginocchia iniziano a risentirne dopo alcuni minuti.

Ovviamente, man mano che le gambe si abitueranno all’esercizio, potrete aumentarne la durata e l’intensità.

Leggete anche: Quanto bisogna camminare al giorno per perdere peso?

2. Ciclismo

Il ciclismo è un altro degli sport consigliati per le persone che soffrono di dolore alle ginocchia. Il movimento ripetitivo esercitato dalla bicicletta fa lavorare i tendini che ricoprono il ginocchio e i muscoli che supportano le articolazioni della zona.

Il ciclismo è uno sport a basso impatto che vi dà anche la possibilità di scegliere tra la bici classica e la cyclette.

Se pensate che il ciclismo aumenterà i fastidi, potete stare tranquilli, perché se effettuato in piano non provoca sforzo nelle ginocchia. Ciononostante, è bene iniziare con una pedalata leggera e aumentarne gradualmente l’intensità.

Se volete rafforzare le gambe e migliorare la circolazione, cercate di andare in bicicletta tre o quattro volte alla settimana, per 25 /30 minuti.

3. Sport e dolore alle ginocchia: il nuoto e gli esercizi acquatici, tra le attività consigliate

Nuoto per chi soffre di dolore alle ginocchia

In caso di dolore alle ginocchia, gli altri sport consigliati sono il nuoto e gli esercizi acquatici. Oltre a non esercitare nessun tipo di pressione sulle ginocchia, sono le opzioni migliori in caso di lesioni e qualora non si possano praticare altri sport.

In acqua potete eseguire diversi esercizi per migliorare la resistenza e l’elasticità senza sforzare le articolazioni delle ginocchia. Questo vi permetterà di saltare e girarvi senza provare dolore.

Gli esercizi di questo tipo sono altrettanto indicati per chi soffre di artrite, osteoporosi e fibromialgia. Ma in questo caso dovranno essere approvati dal medico, per evitare eventuali danni.

Leggete anche: 5 benefici psicologici del nuoto

4. Bicicletta ellittica

L’idea di camminare non vi affascina perché sentite che vi manca il gusto della sfida? In questo caso dovreste prendere in considerazione la bicicletta ellittica, che è un altro tipo di attività consigliata per chi soffre di dolore alle ginocchia.

Lo sforzo che esercitate quando la utilizzate è lo stesso che fate quando camminate, dunque non danneggerete le ginocchia, potendo anche giocare con la velocità e l’inclinazione per renderlo più interessante.

Se volete rinforzare le gambe e migliorare la circolazione, questo è l’esercizio fa al caso vostro.

Iniziate con 15/20 minuti, per abituare le gambe al movimento. Man mano che acquisirete forza nelle gambe, potrete incrementare il ritmo e la durata dell’allenamento.

5. Yoga e pilates

Yoga per il dolore alle ginocchia

Gli ultimi due sport che vi consigliamo per i dolori alle ginocchia sono lo yoga e il pilates. Due opzioni a basso impatto e facili da praticare; avrete solo bisogno di sufficiente spazio per esercitarvi.

Sia lo yoga che il pilates vi permetteranno di:

  • Rilassare la mente.
  • Correggere la postura.
  • Migliorare la resistenza muscolare.
  • Rafforzare diverse parti del corpo.
  • Perdere peso (o mantenerlo, a seconda del caso).

Se siete alle prime armi, vi consigliamo d’iscrivervi a un corso condotto da un esperto. Questo perché, sebbene le posizioni siano semplici, se realizzate in maniera scorretta potrebbero causare mal di schiena.

Sport e dolore alle ginocchia: cosa non bisogna dimenticare?

Ora che avete un’idea più chiara riguardo ai migliori sport da praticare per contrastare il dolore alle ginocchia, ricordate:

Non strafate! Iniziate praticando dai 15 ai 20 minuti di esercizi alla settimana e sempre con la supervisione di un esperto. Nel caso, chiedete al vostro medico se sono adatti alle vostre condizioni di salute. Se soffrite di una qualche lesione, è probabile che lo specialista vi consigli di evitarne alcuni.

Indossate delle calzature appropriate. Non è una buona idea uscire a correre con delle scarpe nuove per una lunga camminata, in quanto potrebbero provocarvi delle vesciche ai piedi. A sua volta, delle calzature usurate, potrebbero avere la suola troppo deteriorata, portandovi a scivolare e causando più lesioni.

In ultimo, evitate le scarpe troppo piatte, in quanto tendono a provocare il mal di schiena e ad accentuare il dolore.

  • A. Peña Ayala, J. Fernández- López. Prevalencia y factores de riesgo de la osteoartritis. Reumatología Clínica. 2007
  • S. Mallorques. Artrosis de rodilla. Jama. 2003
  • V. Paus, P. Del Compare. Ligamento cruzado posterior. Semiología y clasificación. Asoc. Arg. Ortop. y Traumatol. 2009