Stitichezza nei bambini: cos’è e come si combatte

· 21 novembre 2018
Una cattiva alimentazione e il basso consumo d’acqua incidono solitamente nella comparsa della stitichezza nei bambini. Fortunatamente ci sono dei semplici consigli e rimedi naturali che ne semplificano il trattamento.

La stitichezza nei bambini è uno dei disturbi che possono causare preoccupazione tra i genitori. Nonostante si tratti di uno dei problemi più comuni tra i piccoli, la sua comparsa è uno dei principali motivi per cui ci si rivolge al pediatra.

Sebbene non venga considerata una malattia, il suo sviluppo può influire su altri sintomi digestivi che fanno sentire male il piccolo. Inoltre, in molti casi si manifesta in modo ripetitivo e prolungato, rendendo necessario ricorrere a trattamenti medici.

La buona notizia è che quasi sempre tale problema può essere risolto cambiando dieta e ricorrendo ad alcuni rimedi di origine naturale.

Per questa ragione di seguito elencheremo alcuni dei principali sintomi e trattamenti per la stitichezza nei bambini. Scopriteli insieme a noi!

Cos’è la stitichezza nei bambini?

La stitichezza nei bambini si manifesta quando diminuisce la frequenza delle evacuazioni intestinali. Nei piccoli è difficile identificarla, in quanto il numero delle evacuazioni cambia in ogni fase della vita. Tuttavia in generale si parla di questa condizione quando ci sono meno di tre evacuazioni alla settimana o se le feci sono dure e secche.

Bambino con stitichezza infantile

Il sintomo può colpire sia i neonati di pochi mesi che i bambini più grandi. Inoltre, può manifestarsi in maniera acuta o cronica, in base al suo sviluppo e alla sua durata.

È acuta quando si verifica in un periodo concreto e cronica quando si prolunga fino ad un anno.

Vi consigliamo di leggere: Combattere la stitichezza nonostante una dieta sana

Sintomi della stitichezza nei bambini

Per riconoscere i sintomi della stitichezza nei bambini è importante conoscere le abitudini del piccolo. In tal modo, quando diminuisce il numero di volte in cui va in bagno, è possibile far scattare l’allarme. Oltre ad esserci meno defecazioni settimanali, le manifestazioni possono includere:

  • Feci dure e secche
  • Eccessivo sforzo o dolore durante le evacuazioni
  • Perdita dell’appetito
  • Distensione addominale
  • Erutti e gas frequenti

Quali sono le cause della stitichezza nei bambini?

I casi di stitichezza nei bambini raramente hanno origine in una causa organica. Sebbene possano essere causati da un’alterazione anatomica del colon o del retto, la maggior parte delle volte si tratta del risultato di cattive abitudini alimentari e vita sedentaria.

I fattori che favoriscono la comparsa di tale condizione includono:

  • Basso consumo d’acqua e alimenti che contengono fibre
  • Abuso di cibi astringenti (banane, patate, riso, mela, cioccolato e dolci)
  • Orari dei pasti disordinati
  • Squilibrio della peristalsi
  • Introduzione di cibi solidi nell’alimentazione di bambini piccoli o neonati
  • Stress emotivo
  • Predisposizione familiare
  • Consumo di alcuni farmaci
  • Ritenzione delle feci

Consigli per combattere la stitichezza nei bambini

Quando i bambini o i neonati sono stitici, la miglior cosa da fare è rivolgersi ad un pediatra per determinare se si tratta di un fenomeno passeggero o se ha a che vedere con altri disturbi.

Se il problema non è grave, può essere affrontato applicando dei semplici cambiamenti nella dieta. In genere ci sono alcune abitudini che promuovono il sollievo da tale problema indipendentemente dalla sua gravità.

Migliorare la dieta

La prima misura da adottare è quella di migliorare l’alimentazione e di introdurre alimenti ricchi di fibre.

Questo principio nutritivo partecipa alla digestione e favorisce l’espulsione delle feci. Possiamo trovarlo, ad esempio, in cereali integrali, frutta e verdure.

Dargli più liquidi

Un buon apporto di acqua e liquidi sani è fondamentale per controllare la stitichezza nei bambini. Ciò si deve al fatto che i liquidi fanno aumentare il volume delle fibre e rendono le feci più morbide, per facilitarne il passaggio tramite l’intestino.

Bambino che beve acqua

Realizzare un massaggio delicato

Questa semplice misura costituisce un calmante sia per i neonati che per i bambini piccoli. Dato che i massaggi favoriscono il transito intestinale, riducono la stitichezza.

Per ottenere tale effetto, i movimenti devono essere profondi, circolari e in senso orario.

Incentivare gioco e sport

L’attività fisica svolge un ruolo importante sul controllo della stitichezza nei bambini. I piccoli che hanno una vita sedentaria hanno una maggiore predisposizione a sviluppare tale problema.

I più attivi, invece, godono di una migliore salute intestinale e digestiva.

Rimedi casalinghi per combattere la stitichezza nei bambini

I professionisti della salute e i pediatri consigliano l’uso di lassativi solo se strettamente necessario. Dato che le digestioni pesanti sono solitamente il risultato di una cattiva dieta, alcune soluzioni naturali possono essere di aiuto.

Infuso di prugne

Le proprietà lassative delle prugne favoriscono l’espulsione delle feci ritenute e stimolano il movimento intestinale.

Sebbene sia utile preparale sotto forma di succo, è possibile anche preparare un semplice infuso.

Ingredienti

  • 1 prugna
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Fate bollire la prugna in una tazza d’acqua e lasciate riposare l’infuso.
  • Una volta pronto, filtratelo.

Modo d’uso

  • Date al bambino una piccola quantità di infuso, due volte al giorno.

Aloe vera e olio d’oliva

Questo rimedio non ha un sapore molto gradevole, tuttavia si tratta di una delle migliori soluzioni contro i problemi intestinali nei bambini.

Olio d'oliva

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di olio d’oliva (5 ml)
  • 3 gocce di olio di aloe vera

Preparazione

  • Combinate l’olio d’oliva con quello di aloe vera.

Modo d’uso

  • Somministrate il rimedio al bambino a digiuno.

Miele con latte

Il trattamento a base di miele con latte è uno dei preferiti per alleviare tale condizione, in quanto i bambini lo assumono con grande facilità.

Leggete anche: 7 motivi per bere latte e miele prima di andare a dormire

Ingredienti

  • 2 cucchiai di miele (20 g)
  • 1 bicchiere di latte senza lattosio (200 ml)

Preparazione

  • Aggiungete il miele al bicchiere di latte e mescolate finché non si sarà dissolto per bene.

Modo d’uso

  • Fate in modo che il bimbo assuma la bevanda prima di andare a letto o a digiuno.

Notate qualche sintomo di stitichezza nei bambini? Seguite tutti i consigli dati in questo articolo. Se il problema persiste, consultate il vostro pediatra.

Guarda anche