Succo di guanabana: 10 proprietà

24 Ottobre 2020
Il guanabana è uno dei frutti più nutrienti che si possiamo trovare, pertanto andrebbe incluso nell'alimentazione con una certa frequenza.

Il succo di guanabana naturale è una bevanda che si beve in molti Paesi tropicali, come la Colombia e il Venezuela, dove solitamente si accompagnano uno o più pasti al giorno con diverse bevande a base di frutta.

Non è necessario addolcirlo con il miele, con lo zucchero o con la stevia, nè tantomeno aggiungere altri edulcoranti, perché di per sè la frutta ha già un sapore dolce, per cui è perfetta per le persone più golose.

Visto che questo succo si ottiene da un tipo di frutta, alcuni si domandano se potrebbe essere beneficioso per la salute e da che punto di vista. Siete curiosi? Continuate a leggere per saperne di più!

La guanabana: un succo molto dolce

La guanabana
Il succo di guanabana è una bevanda molto diffusa in Paesi come la Colombia, il Venezuela, Cuba e Puerto Rico.

Secondo i dati raccolti in uno studio pubblicato nel 2018, la guanabana (nota anche con il nome di annona o graviola) è un frutto tropicale fibroso e molto aromatico, e contiene diversi tipi di vitamine (C, B1 e B2), oltre a minerali quali magnesio, potassio, rame e ferro. Inoltre, spicca anche il suo contenuto di fibre.

In un articolo pubblicato su una rivista americana nel 2014, sono stati presentati i risultati del confronto fra diverse parti della guanabana: polpa, foglie (fresche e secche) e i semi. Per quanto riguarda la polpa, viene indicato quanto segue:

La polpa ha dimostrato di essere la parte con maggior tasso di umidità (86,32/100 g), così come con il maggior contenuto di flavonoidi e polifenoli.

Proprio perché la polpa è fonte di flavonoidi e polifenoli, c’è chi ritiene che il suo consumo regolare (ad esempio, sotto forma di succo) potrebbe apportare benefici alla salute generale.

Ovviamente il succo di guanabana potrebbe offrire effettivi benefici se consumato nel quadro di una dieta bilanciata. Da solo, non è in grado di rispondere a tutte le esigenze dell’organismo.

10 benefici del succo di guanabana

Sebbene non sia stato dimostrato che il succo di guanabana offra effettivamente molti dei benefici che la cultura popolare gli attribuisce, si pensa che il suo consumo moderato, nell’ambito di una dieta bilanciata, possa essere, in linea di massima, vantaggioso.

Bere succo di guanabana

1. Potrebbe stimolare la sensazione di sazietà

Visto che la guanabana è un frutto molto fibroso, berne il succo potrebbe favorire un maggiore senso di sazietà, sia in caso di fame nervosa che di appetito vero e proprio. Di conseguenza, chi sta cercando di perdere peso in modo sano, ma senza rinunciare a una bevanda ricca, può gustarsi il succo di questo frutto.

2. Può aiutare a perdere peso

All’interno di un’alimentazione equilibrata, consumato come snack o in abbinamento ai pasti, il succo di guanabana può contribuire alla perdita di peso, in quanto contiene poche calorie.

Ogni 100 grammi di questo frutto contiene circa 65 calorie. Ovviamente, solo se consumato al naturale, senza aggiunta di zucchero o di altri edulcoranti.

Coloro i quali non amano la frutta e i sapori dolci, troveranno nel guanabana un’eccellente alternativa alle bevande industriali (bevande gasate, tè, acque aromatizzate, ecc), e anche per:

  • Mangiare frutta con maggiore frequenza.
  • Evitare caramelle, frittura, snack e cibi ultra raffinati tra un pasto e l’altro.

3. Aumenta le energie

Data la sua composizione generale e il contenuto di fruttosio e carboidrati, il guanabana è estremamente efficace per aumentare l’energia al mattino in modo sano. Di fatto, si consiglia di consumarlo (al naturale o sotto forma di succo) prima di un allenamento o al mattino.

Potrebbe interessarvi anche: Lo zucchero: perché è importante eliminarlo?

4. Un aiuto per la salute cardiovascolare

Nel quadro di una dieta sana e di uno stile di vita attivo, il consumo regolare di una bevanda naturale come il succo di guanabana, può contribuire alla salute dell’organismo in generale, e quindi dell’apparato cardiovascolare.

Grazie ai suoi valori nutrizionali, questo frutto è un tipo di alimento altamente raccomandato per mantenere lo stato di salute dell’apparato circolatorio, e, in particolare, per mantenere la pressione stabile su livelli normali, grazie al contenuto di vitamine, minerali e antiossidanti.

Come dicevamo poc’anzi, la polpa di guanabana contiene flavonoidi e polifenoli, due sostanze che si sono dimostrate vantaggiose per la salute cardiovascolare.

Leggete anche: Antiossidanti naturali: in quali alimenti si trovano?

5. Contribuisce a rafforzare il sistema immunitario

La guanabana è un tipo di frutta che contiene nutrienti di varia natura, come la vitamina C, quindi si ipotizza sia utile a rafforzare il sistema immunitario, che a sua volta aiuta a prevenire problemi di salute comuni, come il raffreddore e l’influenza.

6. Contribuisce alla salute delle ossa

Alcuni ritengono che il consumo regolare del succo di guanabana potrebbe contribuire al benessere e alla conservazione della salute dell’apparato scheletrico, vale a dire di denti e ossa. E questo soprattutto per il contenuto di calcio e fosforo di questo frutto, tra i vari nutrienti essenziali che vanta.

7. Potrebbe dare un contributo alla terapia diabetologica

Secondo alcuni, il consumo regolare di succo di guanabana (non zuccherato) potrebbe integrare la dieta dei pazienti con diabete e supportare il trattamento farmacologico.

Tuttavia, non è ancora chiaro in che modo, per cui i ricercatori la considerano solo una ipotesi degna di approfondimento e analisi a conferma o meno.

Allo stato attuale possiamo solo dire che il succo di guanabana naturale (senza aggiunta di zuccheri) è una buona alternativa per chi soffre di diabete, sempre sotto supervisione medica.

Non perdetevi: Vivere con il diabete: cosa bisogna fare?

8. Un aiuto per il transito intestinale

Grazie al suo contenuto di fibra naturale, il succo di guanabana potrebbe aiutare a regolare il transito intestinale, aiutando a prevenire la stitichezza.

D’altro canto, è utile anche per ristabilire e proteggere la flora intestinale, dunque ottimizza le funzioni dell’apparato digerente.

9. Potrebbe aiutare a prevenire i crampi

Come già accennato, il guanabana è un frutto ricco di potassio, il quale è eccellente per la salute dei muscoli. Pertanto, il consumo può anche aiutare a prevenire i crampi, così come la banana.

10. Un aiuto per migliorare l’umore

Si ipotizza che il piacevole aroma e il dolce gusto del succo di guanabana potrebbero aiutare a migliorare l’umore. Tuttavia, non esistono prove scientifiche a conferma di quanto ipotizzato.

Bere succo

Cosa aspettate a provare il succo di guanabana?

Sebbene il guanabana sia un frutto estremamente nutriente, è comunque importante includerlo in una dieta equilibrata. E, dato che ha un sapore piuttosto dolce, non è necessario aggiungere zucchero o altri additivi nei preparati a base di questo frutto.