Succo di guanabana: 10 proprietà

Il guanabana è un frutto ideale da consumare tutti i giorni per via del suo sapore squisito, il suo valore nutrizionale e i suoi molteplici benefici medicinali e curativi

Il guanabana -conosciuto anche come graviola o corossole- è un frutto tropicale ricco di vitamine (C, B1 e B2) e minerali (magnesio, potassio, rame e ferro), i quali rafforzano il nostro organismo. Il succo di guanabana risalta anche per il suo elevato contenuto di fibra, la quale accelera il processo digestivo.

Non è una pianta comune, ma si tratta senz’altro di una deliziosa opzione, ideale per preparare una grande varietà di succhi e bevande.

Oltre al suo gustoso sapore, ingerendola godremo della vasta varietà di benefici che offre alla nostra salute.


I benefici del succo di guanabana

1. Previene il cancro

È stato verificato che il succo di guanabana aiuta a combattere il cancro e qualsiasi altro tipo di tumore maligno.

È uno dei pochi rimedi naturali efficaci per prevenire qualsiasi tipo di tumore, soprattutto quello al seno, al colon, alla prostata e al polmone.

Questa bevanda, infatti, offre un’azione antiossidante all’organismo, poiché aiuta ad eliminare le tossine che provocano malattie croniche come il cancro. Per questo motivo, alle persone affette da tumore si consiglia di bere succo di guanabana come terapia naturale che accompagni i trattamenti medici.

Leggere anche: Sintomi del tumore alla vescica da non sottovalutare  

 2. Ideale per perdere peso 

Il guanabana promuove la perdita di peso, poiché contiene poche calorie. Ogni 100 grammi di questo frutto contiene solo 65 calorie.

Il suo succo, dunque, è altamente indicato se vogliamo perdere peso.

Ingredienti

  • 1 guanabana maturo
  • 1 ½ tazza di latte (vaccino o vegetale) o di acqua (375 g)
  • 1 cucchiaino di noce moscata (4,7 g) (facoltativo)
  • 1 cucchiaio di vaniglia (14,3 g) (facoltativo)
  • ½ cucchiaino di zenzero grattugiato (2,4 g) (facoltativo)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g) (facoltativo)

Preparazione

  • Sbucciare il frutto e metterlo in un recipiente, dove in seguito verrà versato il latte.
  • Spremere il frutto con le mani per estrarne tutto il succo sul latte. (La pasta che rimane tra le mani deve essere gettata).
  • Se risulta troppo complicato, si può utilizzare un frullatore, ma poi bisogna filtrare il succo per rimuovere i semi e la parte fibrosa del frutto.
  • In seguito, bisogna aggiungere il resto degli ingredienti a piacimento.
  • Il succo di guanabana è più buono se bevuto freddo o con ghiaccio.

3. Protegge gli organi e ritarda l’invecchiamento

Il guanabana previene i danni ai nervi e mantiene il cuore sano 

  • Grazie al suo elevato contenuto di B1, è in grado di accelerare il metabolismo, dunque ci assicura un’adeguata circolazione e pressione arteriosa.
  • Il suo apporto di vitamina B2, inoltre, è necessario per garantire la giusta quantità di energie al corpo, un corretto funzionamento del sistema nervoso e mantenere il cuore in salute.
  • Le sue elevate quantità di vitamina C lo rendono un eccellente antiossidante. Permette, così, di aumentare la resistenza del corpo e di ritardare il processo di invecchiamento.

4. Previene l’influenza

Grazie al suo già citato apporto di vitamina C, il guanabana contribuisce anche a prevenire e a contrastare l’influenza e il raffreddore.

Al contempo, ciò si ripercuote positivamente sul rafforzamento del sistema immunitario, dato che aumenta le difese tenendo lontani virus e batteri.

Le sue proprietà nutritive, dunque, permettono al corpo di mantenersi sano.

5. Rafforza le ossa e previene l’osteoporosi 

Grazie al suo apporto di fosforo e calcio, il succo di guanabana è ideale per godere di un’adeguata salute ossea e dentale.

È altamente consigliato alle donne durante la fase della menopausa, poiché rappresenta un ottimo ingrediente per proteggere le ossa dalla perdita di densità conseguente ad una minore produzione di estrogeni.

6. Protegge il fegato

L’ingestione regolare di questo frutto è un modo sano di favorire le funzioni del fegato e della colecisti.   

La sua ricchezza di antiossidanti favorisce la depurazione del fegato e lo aiuta nel processo di digestione dei grassi, affinché possa lavorare in perfette condizioni.

Vi consigliamo di leggere: 10 alimenti da includere nella dieta per depurare il fegato  

7. Una sana opzione per le persone con il diabete

Gli zuccheri presenti in questo frutto sono facili da metabolizzare e i suoi composti combattono e stabilizzano i picchi glicemici nel sangue 

Il succo di guanabana non dolcificato è un’opzione naturale ideale per i diabetici. Questa bevanda apporta le calorie necessarie senza alterare i livelli di zucchero.

8. Regola il transito intestinale

Grazie al suo contenuto di fibra naturale, il succo di guanabana contrasta la stitichezza. D’altro canto, è utile anche per ristabilire e proteggere la flora intestinale, dunque ottimizza le funzioni dell’apparato digerente.

9. Aiuta a conciliare il sonno

Alle persone che soffrono di insonnia si consiglia il consumo di guanabana per combattere i disturbi del sonno. Questo frutto, infatti, favorisce un sonno tranquillo e rigenerante.

Si consiglia anche alle persone ansiose o stressate, poiché contiene nutrienti che agiscono sul sistema nervoso come un sedativo naturale che permette di rilassarsi prima di andare a letto.

10. Aumenta le energie

Per evitare di ricorrere agli energizzanti presenti in commercio, ricchi di composti eccitanti, vale la pena sapere che il guanabana può rappresentare una fonte energetica di gran lunga più sana.

Ciò si deve al suo significativo apporto di fruttosio, lo zucchero naturalmente contenuto nella frutta, che è in grado di attivare il corpo a livello fisico e mentale.

Vi consigliamo di bere il succo di guanabana a colazione, così da iniziare la giornata pieni di energie.