I benefici dello zinco per il sistema immunitario

6 Agosto 2020
Negli ultimi anni è stato studiato il ruolo dello zinco nei confronti del sistema immunitario. Attualmente, il suo consumo è consigliato per migliorare la risposta dell'organismo agli agenti infettivi.

Garantire una corretta alimentazione è fondamentale per una migliore risposta dell’organismo agli agenti infettivi. In questo articolo, tuttavia, ci concentreremo sui benefici dello zinco per il sistema immunitario.

Uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients indica che le vitamine (A, B6, B12, C, D ed E) e i minerali (selenio, magnesio, ferro, zinco e rame) integrano l’azione del sistema immunitario.

Un consumo insufficiente di questi nutrienti provoca una maggiore incidenza di infezioni e delle loro rispettive conseguenze. In particolare, lo zinco è uno dei minerali essenziali che contribuiscono al rafforzamento del sistema immunitario. Vi invitiamo a scoprirne i benefici e come ottimizzarne il consumo.

Il benefici dello zinco per il sistema immunitario

Attualmente, le infezioni respiratorie acute, come le epidemie di influenza stagionale e la recente epidemia da Sars-Cov-2, sono una causa comune di morbilità e mortalità in tutto il mondo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), stima che l’influenza stagionale causi tra i 3 e i 5 milioni di gravi malattie che richiedono il ricovero ospedaliero e che provocano alti tassi di mortalità in tutto il mondo.

Sebbene le misure igieniche e i vaccini siano strumenti efficaci per proteggere dalle infezioni, non esistono vaccini per tutte le malattie virali. Questi, di fatto, richiedono diverso tempo per il loro sviluppo e potrebbero passare persino anni prima che ne venga approvato l’uso.

Risultano pertanto necessarie ulteriori strategie per affrontare le epidemie infettive. Una misura è, per esempio, l’uso di immunonutrienti per rafforzare il sistema immunitario. A seguire esaminiamo il ruolo dello zinco, i suoi meccanismi d’azione e le sue fonti alimentari.

Paziente con patologia infettiva.
Le carenze di alcuni nutrienti come lo zinco, possono causare un indebolimento del sistema immunitario. Oltre ai trattamenti convenzionali, è importante prestare attenzione alla nutrizione.

Caratteristiche principali dello zinco

I benefici dello zinco nei confronti del sistema immunitario sono noti da tempo. Risale a quattro decenni fa la scoperta della timulina zinco-dipendete, coinvolta nello sviluppo dei linfociti T nel timo.

Questo oligoelemento è un componente presente in oltre 3.000 proteine. Esse agiscono come enzimi e come fattori di trascrizione, essendo coinvolte nei percorsi di segnalazione cellulare e nei processi di riparazione e replicazione del DNA.

Leggete anche: Gli oligoelementi: cosa sono e perché sono importanti?

Meccanismi dell’azione immunitaria

Viste le sue molteplici funzioni di trasduzione del segnale e di proliferazione cellulare, non sorprende che lo zinco svolga un ruolo determinante nella risposta immunitaria. 

Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Metabollomics, lo zinco è necessario per la maturazione e il mantenimento dell’equilibrio delle cellule T.

È stato osservato, per esempio, che la sua carenza provoca il declino dell’immunità mediata dai linfociti Th1 e favorisce le reazioni infiammatorie (caratterizzate dalla secrezione di interleuchina 1β).

Fonti alimentari di zinco

Come già menzionato, il ruolo dello zinco nel rafforzamento del sistema immunitario è stato studiato più volte. Sebbene questo minerale possa essere ingerito sotto forma di integratori, singoli o multivitaminici, è consigliabile ottenerlo in modo naturale attraverso il cibo. Le principali fonti alimentari di zinco sono:

  • Ostriche, forniscono 76 mg di zinco ogni 85 g di alimento.
  • Cereali fortificati, offrono 15 mg ogni 30 g di porzione.
  • Manzo, presenta 6,2 mg di zinco in 100 g.
  • Pollo, 2,7 per una porzione di 100 g.
  • Maiale, presenta 2,9 g di zinco ogni 100 g.
  • I frutti di mare sono un’eccellente fonte di questo minerale. Per esempio, le vongole offrono 21 mg di zinco ogni 10 g, mentre le sardine 3 mg.
  • Infine, i legumi sono una fonte modesta, ma importante, di zinco. Contengono 1,8 mg di zinco per 170 g di porzione.
Cibi sani che contengono zinco.
È possibile acquisire lo zinco attraverso gli integratori, ma è consigliabile ottenerlo da fonti naturali.

Dose raccomandata di zinco

È bene stabilire alcune linee guida nutrizionali per soddisfare il fabbisogno di micronutrienti. Per esempio, l’assunzione di integratori deve essere approvata da enti riconosciuti come l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). 

Nello specifico, per un ottimale funzionamento del sistema immunitario, la dose giornaliera raccomandata di zinco è di 8-11 mg. È bene ribadire l’importanza di assumere alimenti di origine animale come fonte principale di questo minerale.

Vi potrebbe interessare: Sali minerali: cosa sono e in che alimenti si trovano

I benefici dello zinco in una dieta corretta

Una dieta corretta e varia è indispensabile per ottenere tutte le vitamine e minerali necessari per il buon funzionamento dell’organismo. Le persone in sovrappeso e obese, di fatto, presentano carenze di diversi micronutrienti. 

Secondo un articolo pubblicato su Endocrine, Metabolic & Immune Disorders, una delle cause di ciò è da ricercare nell’eccessivo consumo di alimenti trasformati, che contengono troppi grassi trans e zuccheri semplici.

Tali alimenti non solo favoriscono l’aumento di peso corporeo, ma sono anche poveri di vitamine e minerali. Di conseguenza, consumarli aumenta le probabilità di contrarre malattie infettive.

È dunque importante ricordare i benefici dello zinco per il sistema immunitario, così da rafforzarlo e aiutarlo a svolgere la sua funzione. Ciò, accompagnato da misure igieniche di base, aiuterà l’organismo ad affrontare eventuali agenti infettivi.

  • World Health Organization Influenza (Seasonal). Available online: https://www.who.int/news-room/fact- sheets/detail/influenza-(seasonal) (accessed on 2 March 2020).Calder P, Carr A, Gombart A, Eggersdorfer M. Optimal
  • Nutritional Status for a Well-Functioning Immune System Is an Important Factor to Protect against Viral Infections. Nutrients. 2020;12(4):1181.
  • Haase H, Rink L. Multiple impacts of zinc on immune function. Metallomics. 2014;6(7):1175.
  • Bonaventura P, Benedetti G, Albarède F, Miossec P. Zinc and its role in immunity and inflammation. Autoimmunity Reviews. 2015;14(4):277-285.
  • Elmadfa I, Meyer A. The Role of the Status of Selected Micronutrients in Shaping the Immune Function. Endocrine, Metabolic & Immune Disorders – Drug Targets. 2019;19(8):1100-1115.