Tappezzare le porte di casa: passaggi e consigli

Tappezzare le porte di casa è una tendenza della decorazione per rinnovare gli ambienti. Che ne dici di provare? Scopri come si fa.
Tappezzare le porte di casa: passaggi e consigli

Scritto da Jonatan Menguez

Ultimo aggiornamento: 16 novembre, 2022

Quando trascorre un certo tempo, è normale che le porte casa si deteriorino e abbiano bisogno di essere rimodernate. L’uso quotidiano provoca usura che può riflettersi in macchie o ruggine, che influisce sull’estetica della casa. Una tecnica per rinnovarla è quella di tappezzare le porte.

Sebbene alcuni credano che tappezzare sia esclusivo di poltrone e sgabelli, la verità è che può essere applicato anche alle porte. Certo, richiede un po’ di tempo, pazienza e buona tecnica. Ti diciamo come fare passo dopo passo.

Passo dopo passo per tappezzare le porte

Esistono diversi materiali per realizzare il rivestimento, come tessuto o pelle, a seconda del tipo di decorazione desiderata. In ogni caso, in tutti vengono utilizzati una serie di strumenti simili, inclusi elementi taglienti, adesivi e colle. Idealmente, indossare guanti per proteggere le mani. Facciamolo!

Scelta dei materiali

Il primo passo consiste nello scegliere i materiali di lavoro a seconda del tipo di porta e dalla decorazione desiderata. Tra le opzioni più comuni possiamo trovare stoffa ed ecopelle.

Un altro materiale importante è l’imbottitura. Prima del rivestimento, bisogna posizionare uno strato di feltro, lana o gommapiuma che funge da imbottitura.

Passo dopo passo per tappezzare le ante
Ci sono una vasta gamma di materiali per rivestire le porte, in una varietà di colori e trame.

Strumenti

Per quanto riguarda gli strumenti, devi avere adesivo incolore o spray. È importante che non contenga toluene, un solvente destinato alla verniciatura. Inoltre, è conveniente avere a portata di mano altri elementi, come i seguenti:

  • Forbici.
  • Coltello o taglierino.
  • Martello.
  • Puntine da tappezzeria.
  • Filo spesso per segnare il disegno.
  • Nastro.
  • Tre metri di materiale per imbottitura e tappezzeria.

Smontaggio

Per iniziare, bisogna rimuovere la porta dal telaio e appoggiarla su una superficie solida, che può essere un tavolo, due cavalletti o una coperta sul pavimento. Anche le serrature e le cerniere dovrebbero essere rimosse.

Successivamente, il materiale di riempimento deve essere tagliato in base alla lunghezza della porta. Si consiglia di lasciare almeno 1,5 centimetri rimanenti nell’intero telaio. Cioè, nella porta deve esserci uno spazio libero da feltro o gommapiuma.

Primo strato

Il prossimo passo per rivestire le porte è spruzzarle con l’adesivo. Una volta steso su tutta l’estensione, il ripieno deve essere posizionato con molta attenzione, poiché sarà difficile spostarlo se è fissato. In caso di materiali sottili, come il feltro, possono essere necessarie due mani. È importante ottenere un effetto ammortizzante.

Imbottitura

Mentre l’imbottitura si asciuga, il materiale scelto per la tappezzeria deve essere tagliato. Deve essere lasciato un eccesso di tre centimetri —sia in lunghezza che in larghezza — in relazione alle dimensioni dell’anta.

Quindi, prendi la colla e stendila sulle parti che erano prive di riempitivo per coprire bene tutti i bordi. Fatto ciò, il tessuto o la pelle vengono posizionati sull’adesivo, sempre con grande precisione. Infine si lascia asciugare.

È possibile aggiungere un po’ di peso sopra per accelerare l’asciugatura.

Decorazione

Dopo almeno 30 minuti di asciugatura, puoi usare il nastro adesivo e il filo spesso per segnare il disegno che poi daranno le puntine. Uno dei più popolari sono i rombi. Migliore è il posizionamento del filo, più allineato sarà il disegno.

Quindi, con il martello, le virate vengono inserite una per una. Dovrebbero essere ben distribuiti e con una distanza simile tra loro.

Ritagli finali

Al termine del disegno decorativo, è necessario lasciare asciugare ancora un po’ e poi tagliare gli avanzi del materiale di rivestimento con un taglierino. Ciò include fori per maniglie e serrature.

Se vuoi farlo su entrambi i lati, devi solo ripetere il processo. Successivamente, viene rimesso nella cornice e il gioco è fatto. La porta metterà in mostra una facciata tanto rinnovata quanto lucida!

Tappezzare le porte: tutti i vantaggi

Sebbene sembri avere solo uno scopo estetico, rivestire le porte porta una serie di vantaggi per la casa, da un migliore isolamento acustico a una maggiore resistenza dei materiali.

Addio umidità

Sebbene non tutti i materiali abbiano la stessa resistenza, in generale, il rivestimento delle ante le protegge dagli effetti dell’umidità, un problema molto comune nel deterioramento dei mobili.

Vita utile

L’inserimento di uno strato di imbottitura e un altro di tessuto offre un prolungamento della vita utile della porta. Il suo effetto ammortizzante gli conferisce una maggiore resistenza agli urti ed è difficile che raggiungano il fondo.

Per questo, nei casi in cui è molto usurato, sarà molto più facile ed economico sostituire il rivestimento rispetto all’intera anta.

Facile da pulire

È comune che le porte si macchino, arrugginiscano e si usurino nel tempo, siano esse in legno o in metallo. Il rivestimento impedisce che questi effetti lo attraversino e la sua cura è semplice.

A seconda del materiale, possono essere utilizzati diversi detergenti. Tuttavia, per la pelle sintetica è meglio evitare prodotti chimici. In questi casi è sufficiente un panno umido.

porta pulita
Di solito sono sufficienti prodotti naturali e un panno in microfibra per mantenere pulite le porte imbottite.

Isolamento acustico

Un altro grande vantaggio del rivestimento delle porte è il miglioramento dell’isolamento acustico che produce. Aderendo strati di riempimento composti da feltro o gommapiuma, il suono viene smorzato, rendendola una tecnica ideale per i musicisti che vogliono provare senza intaccare l’estetica della loro casa.

Una scelta estetica

Rivestire le ante non ha solo una funzione protettiva, c’è chi lo sceglie solo per l’effetto decorativo. Naturalmente, ogni materiale di rivestimento varia e per selezionarlo devi tenere conto di come si combina con il resto dei mobili interni.

Se il disegno viene eseguito con puntine su pelle sintetica, i disegni possono essere molto vari. Sono comuni diverse forme romboidali, ma esistono anche forme quadrate o circolari. Non è necessario farlo su tutte le porte di casa. In generale, se si sceglie l’ingresso, il resto di quella stanza rimane non tappezzato.

Potrebbe interessarti ...
Verniciare una porta esterna in metallo: tutti i passaggi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Verniciare una porta esterna in metallo: tutti i passaggi

Ti diciamo come verniciare una porta esterna in metallo. Risparmierai denaro se lo fai da solo, ma con con pazienza.




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.