Tarassaco: 7 benefici che forse non conoscete

18 gennaio 2018
Sebbene sia noto per le sue proprietà diuretiche, il tarassaco fornisce anche un alto contributo di sostanze nutritive che ci aiutano a combattere l'anemia e a migliorare la salute dei nostri occhi

Il tarassaco, noto anche con molti altri nomi, tra cui dente di leone, è una pianta appartenente alla famiglia delle asteraceae.

È considerato una erbaccia, anche se è apprezzato nella medicina alternativa per i suoi numerosi benefici nutrizionali e medicinali.

Cresce facilmente nei giardini, nei sentieri e nei pascoli, anche se molti lo coltivano appositamente per sfruttarlo nella preparazione di rimedi naturali.

Anche se molti ne ignorano i benefici, il tarassaco è un ingrediente a cui vengono attribuiti effetti antinfiammatori, diuretici e antiossidanti.

Il suo consumo, in particolare in infusione, previene lo sviluppo di alcune malattie e ottimizza il funzionamento di vari sistemi del corpo.

A seguire vogliamo condividere in dettaglio i 7 benefici principali del tarassaco.

Da non perdere!

Benefici del tarassaco

1. Combatte la ritenzione idrica

Il tarassaco e la ritenzione idrica

Grazie alle sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie, il tarassaco viene usato come integratore per stimolare l’eliminazione dei liquidi trattenuti dall’organismo.

I suoi agenti naturali migliorano la funzione renale e contribuiscono a rimuovere i liquidi in eccesso attraverso un’adeguata produzione di urina.

A tal fine può essere consumato in infusione, 2 o 3 volte al giorno.

Volete saperne di più? Leggete anche: Rimedio naturale a base di prezzemolo e limone contro la ritenzione idrica

2. Migliora il funzionamento del fegato

La radice di tarassaco è un noto protettore epatico, non solo perché ne ottimizza il funzionamento, ma anche perché previene problemi infiammatori e regola il flusso della bile.

I suoi antiossidanti rimuovono le tossine trattenute nei tessuti epatici e ci evitano disturbi come il fegato grasso.

È consigliabile assumere il tarassaco almeno 3 volte alla settimana, preparato in infusione.

3. Combatte l’intestino pigro

Intestino pigro

Questa pianta ha un effetto lassativo che aiuta a migliorare il movimento intestinale per ottenere una eliminazione ottimale dei residui che si accumulano al suo interno.

Contiene elevate quantità di fibre e antiossidanti che supportano le funzioni del tratto gastrointestinale evitando la digestione lenta.

Viene consigliato anche in caso di indigestione e flatulenze, in quanto neutralizza il pH acido senza alterare l’attività dei batteri sani.

Bevete una tazza di infuso di tarassaco 2 ore prima di coricarvi.

4. Combatte l’anemia

Grazie al suo significativo contributo di ferro, magnesio e calcio, questa pianta è un buon integratore per accelerare il recupero da episodi di anemia e affaticamento.

Il suo assorbimento nel corpo favorisce la formazione dei globuli rossi e bianchi, contribuendo a rafforzare il sistema immunitario.

Preparate un litro di infusione e suddividetela per consumarla 3 o 4 volte al giorno.

Consultate questo articolo: 30 alimenti ricchi di ferro per evitare la stanchezza e il mal di testa

5. Protegge la salute oculare

Il tarassaco fa bene alla vista

Con il suo contenuto di nutrienti essenziali, il tarassaco è una delle piante che proteggono la salute degli occhi.

Contiene luteina e zeaxantina, due componenti che riducono al minimo il rischio di degenerazione maculare e altre condizioni associate all’età.

Consumate una tazza di tè al giorno, almeno 3 volte a settimana.

6. Combatte i problemi cutanei

Il consumo e l’applicazione esterna di tarassaco è una soluzione naturale per i problemi principali che influenzano la salute cutanea.

Le sue proprietà antiossidanti puliscono il sangue, eliminando le tossine che influiscono sulla gravità di acne e di eczemi.

Possiede proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti che promuovono la guarigione delle ferite superficiali e delle allergie.

  • In infusione, bevetelo 2 o 3 volte al giorno per il trattamento di malattie della pelle.
  • Per uso esterno, applicatelo utilizzando bende o aggiunto in unguenti.

7. Allevia l’infiammazione

Tarassaco per combattere l'infiammazione

Questa pianta contiene acidi grassi essenziali, betacarotene e minerali che, ripristinano l’equilibrio dei processi infiammatori dell’organismo.

L’assorbimento di queste sostanze dona sollievo dai disturbi comuni come il mal di testa e facilita anche il trattamento di condizioni croniche come l’artrite e l’artrosi.

  • Ricorrete a esso se soffrite di crampi notturni o dolori articolari.
  • Bevete 2 o 3 tazze di tè di tarassaco al giorno per prevenire e curare.
  • Facoltativamente, preparate l’infuso e applicatelo tramite bende calde sulla zona dolorante.
  • Lasciate in posa per 10 minuti e ripetete l’utilizzo ogni giorno.

Si noti che, nonostante i benefici citati, questa pianta è controindicata in gravidanza o durante l’allattamento. Questo perché le sue tinture contengono alti livelli di alcol, motivo per il quale potrebbero essere dannose.

Non deve essere somministrato nemmeno a soggetti con calcoli biliari o problemi alla colecisti.

Guarda anche