12 tipi di lacca per capelli e come usarli

I capelli sciolti, raccolti, lisci o ricci hanno bisogno della lacca per rimanere in ordine. Ecco alcuni tipi di lacca che possono fare al caso tuo.
12 tipi di lacca per capelli e come usarli

Ultimo aggiornamento: 20 settembre, 2022

La lacca per i capelli è ideale per fissare l’acconciatura. Questi spray spiccano tra i basic che non possono mancare per i capelli. Spruzzare un po’ di questa sostanza aiuta a rendere l’acconciatura più elegante e a fare in modo duri più a lungo.

La scelta della lacca dipende dall’obiettivo, ma soprattutto dal tipo di capello. Sono uno strumento utile purché tu abbia quella giusta e sappia come applicarla. Continua a leggere per scoprire quale di questi prodotti fa per te.

Cos’è la lacca per capelli e quali sono i suoi vantaggi?

La lacca per capelli è una miscela di sostanze che facilitano il fissaggio dell’acconciatura. Si spruzza e mentre si asciuga, collega alcune aree o pellicole tra le fibre per mantenere i capelli in posizione e proteggerli dal vento e dall’umidità.

Tra le altre funzioni, questi strumenti per lo styling aggiungono volume, idratano e controllano l’ effetto crespo. Ci sono lacche per un aspetto uniforme, ma con più sostanze chimiche. Ci sono anche quelle più naturali, con un contenuto di acqua superiore all’alcol.

Nel tempo, le formule di questi prodotti hanno aperto la strada a ingredienti più naturali, eliminando la possibilità di seccare la fibra capillare. La fabbricazione prevede l’uso di molecole o polimeri che sostengono la struttura del capello.

Se la lacca viene utilizzata correttamente, offre i seguenti vantaggi:

  • Controllo del volume.
  • Lucentezza, morbidezza ed elasticità.
  • Evita i continui ritocchi.
  • Prevenzione o riduzione dell’effetto crespo.

Tipi di lacca per capelli

Sebbene ci siano molti tipi di lacca, il modo di usarli tende ad essere lo stesso. La prima cosa da fare è agitare la bottiglia qualche secondo prima di premere l’atomizzatore.

Quando premi, tieni la bottiglia in verticale e a 10-12 pollici dalla testa. Altrimenti, ne spruzzerai troppa.

Dopo prosegui con la pettinatura. È meglio spruzzarne ancora se si desidera una maggiore tenuta. Per le pettinature più complesse, spruzza la lacca mentre ti pettini.

Ogni lacca ha lo scopo di adattarsi alle esigenze dei capelli. Ci sono quelle per la proteggerli durante l’asciugatura o la stiratura e la testurizzazione o lo spray gel, ad esempio.

Con l’aiuto del parrucchiere puoi scegliere la lacca adatta a te. A tale scopo, presentiamo alcune varietà del prodotto.

Spray non aerosol.
Ci sono opzioni che hanno un’applicazione diversa, dal momento che bisogna avvicinarsi ai capelli con il prodotto.

1. Base

La lacca di uso regolare non ha caratteristiche particolari oltre a quelle pertinenti per fissare e idratare. È il mix che applichi in ogni occasione e funziona per tutti i tipi di capelli.

2. Tenuta media

Le particolarità di questa lacca sono la tenuta, il volume, il movimento e il controllo del rimbalzo. La tenuta media era pensata per stili sottili, come code di cavallo o capelli pettinati all’indietro. La composizione resiste all’umidità, si asciuga rapidamente e contribuisce all’assenza di rigidità.

3. Modellante

Questa lacca è simile a quella a tenuta media, con la differenza che quest’ultima si usa mentre si pettina, mentre quella modellante si può utilizzare durante e alla fine dello styling.

L’asciugatura è lenta, quindi si va avanti con lo styling. Le lacche modellanti offrono movimento, volume e lucentezza.

4. Lacca per dare volume

Sono anche conosciuti come addensanti. È una lacca simile a quella dei capelli normali, con l’aggiunta di maggiore spessore e volume. La tecnica consiste nel coprire con ciocche, in modo che i capelli acquisiscano l’illusione di corpo e consistenza extra.

L’applicazione corretta è dalle radici. Un altro trucco è spruzzare dall’origine, ma con i capelli capovolti, in modo che quando torna alla posa normale mostri l’effetto.

5. Anticrespo

Una pubblicazione sulla rivista Perception spiega che la temperatura e l’umidità elevate portano a capelli più crespi e selvaggi. L’articolo sostiene che i cambiamenti nell’umidità influiscono in modo sproporzionato sull’effetto crespo.

Le lacche anti-crespo funzionano in modo che l’elettricità statica o il vento non facciano non danneggino l’acconciatura. Si tratta di formule ultra flessibili che garantiscono un look fresco, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.

6. Lacca per capelli ricci

Le lacche per i capelli ricci sono ideali se le onde sono naturali o se vuoi modellarle.Le lacche senza alcool forniscono la caratteristica flessibilità del crespo, per apparire movimento e non rigidità.

In caso di ricci naturali, il consiglio è di spruzzare sui capelli umidi e lasciarli asciugare all’aperto. In questo modo ottieni più definizione. Preferisci spray a tenuta flessibile a base d’acqua.

7. Extra tenuta

Questo è una tra le lacche migliori perché è formulata per fornire una tenuta extra. In generale, la resistenza di questi prodotti si estende fino a 24 ore, senza che i capelli sembrino rigidi.

8. Finitura professionale

Sono le lacche che completano l’acconciatura. La loro composizione è densa, per preservare lo styling tutto il giorno.

Sebbene la fissazione sia forte, non impedisce di spazzolare i capelli. Questo tipo di lacca può essere sia lucida che opaca.

9. Per capelli lisci

Le lacche per capelli lisci servono a tenere i capelli lisci e ordinati. Di solito contengono proteine, come la cheratina, ed elementi naturali, come l’aloe vera.

Oltre alla vitalità, rendono i capelli docili. Si applica e lo stile come al solito.

10. Anti caduta

Secondo la Clinica Universitaria di Navarra (CUN), la caduta dei capelli può essere congenita o acquisita. In alcuni casi è riparabile.

Un fissativo anti caduta contiene pantenolo e polisaccaridi, che rafforzano il follicolo pilifero e prevengono la caduta dei capelli. Vale la pena includerlo nella tua routine di cura dei capelli.

11. Lucentezza

Un testo pubblicato dalla rivista Coiffure Professionelle evidenzia che la lucentezza del capello è una conseguenza del riflesso della luce sulla cuticola e che l’opacità varia a seconda di quanto sia aperto o chiuso. A sua volta, dice che i capelli dall’aspetto opaco derivano da cuticole danneggiate.

Con la lacca opaca offri la massima lucentezza, poiché contiene oli che migliorano la brillantezza. Ad esempio, il cocco.

12. Per capelli fragili

La lacca per capelli con tendenza alla rottura contiene agenti nutritivi e idratanti, con lo scopo di rinforzare le ciocche e prevenirne la rottura.

Raccomandazioni quando si applica la lacca per capelli

Alla ricerca dell’effetto migliore quando si applica una lacca, è necessario controllare che, premendo l’atomizzatore, non ci siano ostruzioni. In questo caso, smontare l’utensile in modo da poter pulire la valvola con acqua calda.

Passa le dita tra i capelli mentre spruzzi il prodotto, assicurandoti che copra tutte le aree. Nelle aree difficili puoi pettinarli con uno spazzola.

Inoltre, è importante mantenere la distanza tra lo spray e la testa. In questo modo, la sostanza si disperde invece di attaccarsi.

Lacca per capelli mossi.
La distanza tra la lacca e il capello è fondamentale. Questa determina la buona distribuzione della sostanza.

Come scegliere la lacca per capelli

La lacca indicata è quella che risolve le esigenze dei capelli. Quando la selezioni, considera il fattore flessibilità, in modo che i capelli si muovano senza appesantire. Se hai bisogno di un effetto riparatore, sono preferibili quella fissante e quella per una finitura professionale.

Allo stesso modo, è bene tenere conto del contenuto di composti organici volatili (VOC/LVOC), che sono i gas emessi dal prodotto e che possono avere effetti nocivi per la salute, come indicato dalla United States Environmental Protection Agency.

Infine, è consigliabile usare delle lacche con ingredienti naturali. Controlla l’etichetta e consulta gli specialisti dello styling per trovare quella più adatta per i tuoi capelli.

Potrebbe interessarti ...
Termoprotettore per capelli: cos’è e perché va utilizzato
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Termoprotettore per capelli: cos’è e perché va utilizzato

In questo articolo spieghiamo cos'è un termoprotettore, a cosa serve, quali sono le sue tipologie e quali vantaggi offre.