Tipologie di lucernari: quale scegliere per illuminare la propria casa?

Esiste un'ampia varietà di lucernari, classificati in base alla loro forma, al loro sistema di apertura o alla loro funzionalità. Scopri quale si adatta meglio alle esigenze della tua casa.
Tipologie di lucernari: quale scegliere per illuminare la propria casa?

Ultimo aggiornamento: 29 giugno, 2024

Le case progettate con poche finestre e poca luce naturale possono utilizzare diversi tipi di lucernari, a seconda delle esigenze. Alcuni forniscono più ventilazione, mentre altri si concentrano sul design o sull’illuminazione.

Non esiste un unico modo per classificare questi elementi. Potrebbe essere dovuto al loro sistema di apertura o al livello di ventilazione che forniscono.

Inoltre, ci sono modelli speciali, noti come lucernari. Per scegliere quello più adatto, devi tenere conto degli aspetti che commenteremo qui.

Cosa portano i lucernari in casa?

I lucernari, noti anche come lucernari o lucernari, sono finestre installate nel soffitto che portano luce e aria alla casa. Sono molto vantaggiosi in luoghi con poca luce naturale, sia per la mancanza di finestre che per le loro dimensioni insufficienti.

A seconda di ogni abitazione, è possibile sfruttare l’installazione dei lucernari in modo diverso. Ad esempio, se abiti all’ultimo piano di un edificio o in una casa con mansarda.

In questi casi si consiglia di utilizzare l’accesso al tetto per l’installazione di un lucernario. I primi tipi di lucernari avevano sistemi di apertura fissi. Cioè, erano installati con vetro o altro vetro trasparente in modo che la luce potesse entrare e non offrivano la possibilità di ventilazione.

Tuttavia, il progresso tecnologico e materico ha permesso di realizzare lucernari con forme di apertura diverse. Attualmente esistono modelli che permettono di alzare completamente la copertura e consentono una presa d’aria uguale o maggiore di quella di una finestra a parete.

I sistemi di apertura, insieme alle forme, alle funzioni e ai materiali, sono alcune delle caratteristiche che abbiamo per classificare le tipologie di lucernari.

Lucernari nel tetto.
Illuminazione e ventilazione sono le due funzioni principali dei lucernari, anche se la seconda dipende dalla capacità di apertura del lucernario.

Caratteristiche dei lucernari

Quasi tutti i tipi di lucernari hanno plinti e diverse varianti di cupole. Lo zoccolo è la cornice o base che si appoggia al soffitto e su cui poggia il resto della struttura.

Possono essere realizzati in diversi materiali, come PVC, metallo o legno. Su questa base è disposto il coperchio o cupola, generalmente a forma piramidale, con lo scopo di favorire il passaggio dell’acqua piovana.

Esistono cupole di diverse dimensioni, forme, materiali e stili, poiché è la parte più visibile e deve essere in sintonia con il resto della casa. D’altra parte, ci sono anche opzioni per lucernari che utilizzano vetri riflettenti per evitare forti aumenti di temperatura dovuti alla luce solare.

Sono modelli consigliati per zone molto calde, poiché consentono il passaggio della luce, ma senza surriscaldare l’ambiente. Un’altra alternativa è il posizionamento di tende per lucernari. Ad esempio, per dormire durante le ore diurne o per evitare i riflessi sugli schermi.

Vantaggi della tua installazione

I lucernari offrono una serie di vantaggi legati all’ingresso di ventilazione naturale, luce solare ed estetica. Per godere di tutte queste caratteristiche è importante selezionare materiali di qualità, come il policarbonato cellulare o il metacrilato.

  • Riducono il dispendio energetico. Una maggiore percentuale di luce naturale nella stanza significa ridurre il consumo di energia elettrica.
  • Illuminazione. I raggi del sole si illuminano in modo diverso rispetto alla luce elettrica. Con i lucernari è possibile godere della luminosità che il sole porta su mobili e altri oggetti domestici.
  • Le migliori viste. Essendo posizionati sul soffitto, consentono il paesaggio del cielo dall’interno.
  • Aria naturale. Così come entra la luce naturale, anche gli spazi sono ventilati con l’aria esterna.
  • Estetica. Esistono diversi tipi di lucernari, con design classico e moderno. Di solito forniscono una componente estetica aggiuntiva.

Tipi di lucernari in base alla forma

Ci sono vari formati di lucernari. Ognuna si adatta al design del soffitto o della parete, oltre ad abbinarsi ai mobili interni della stanza.

Piramidale

Un design orientato all’estetica e non tanto all’ingresso della luce. Consiste nell’installare una base quadrata all’interno, ma formando una piramide sulla sua faccia esterna. Sono altamente scelti per il loro contributo architettonico.

Cupole

Le cupole sono modelli molto popolari di lucernari. Sulla loro faccia esterna possono essere quadrati o rettangolari, ma la loro elevazione aggiunge una componente visiva molto attraente.

Tondo e piatto

I lucernari rotondi sono meno comuni nelle case unifamiliari. In genere sono piatti e non hanno rilievo.

Poligonale

Altri modelli piatti sono poligonali. Hanno la particolarità di includere forme irregolari, come triangolari o esagonali. Per questo motivo, diventano ideali per architetture con questo stesso formato.

Tipi di lucernari in base al modo in cui si aprono

Uno dei modi per classificare i lucernari è in base al tipo di apertura. All’inizio c’erano solo formati fissi. Tuttavia, oggi è possibile trovare aperture elettroniche, manuali e altre più tecnologiche.

Apertura telescopica

Si tratta di un tipo di lucernario utilizzato come accesso agli spazi superiori, cioè ai tetti o ai terrazzi. Il fissaggio ad un angolo di 90 gradi non è una disposizione consigliata per la ventilazione. A tale scopo, gli angoli non devono superare i 25 gradi. Inoltre, i lucernari di questo stile includono l’apertura manuale.

Con apertura mandrino

In questo caso si tratta di modelli pensati per migliorare la ventilazione, perché l’apertura non supera un angolo di 25 gradi. Hanno un sistema manuale che si attiva tramite una manovella e il fissaggio si ottiene per mezzo di un perno o vite di alimentazione. Sono modelli ideali per spogliatoi, bagni o negozi di alimentari.

Tipo di lucernario con manovella.
I lucernari a manovella sono i più pratici e utilizzati nelle case.

Con sensori

Questa alternativa ha un sistema simile al precedente, ma con riconoscimento automatico dell’apertura. Cioè, il lucernario ha sensori che indicano quando dovrebbe aprirsi.

Ad esempio, quando rileva un’elevata quantità di fumo all’interno, si apre. Invece, quando il tempo esterno è piovoso, chiude. Inoltre, ha un comando per l’apertura manuale.

Apertura elettronica

Uno dei modelli più tecnologici sul mercato, poiché si apre tramite telecomando. Il sistema è simile all’apertura del mandrino.

Tuttavia, al posto della manovella, include un comando elettronico di apertura, che lo rende adatto a soffitti alti o di difficile accesso.

Tipi di lucernari in base alla funzionalità

Un altro modo per classificare i lucernari è in base alla funzione principale che svolgono. Mentre alcuni hanno lo scopo di fornire una maggiore ventilazione, altri si concentrano sul consentire l’ingresso di più luce solare.

Ad esempio, i lucernari fissi vengono utilizzati per l’illuminazione, poiché la loro mancanza di apertura non consente l’ingresso dell’aria. Per quest’altro scopo ci sono lucernari di ventilazione, che si aprono con un angolo più ampio. In questo modo si favorisce la ventilazione e l’illuminazione.

Infine, i lucernari tubolari sono comuni in stanze piccole come corridoi o bagni. Questi sono piccoli tubi che riflettono la luce esterna all’interno.

Illuminazione e protezione

I modelli di lucernari sono molto diversi e la loro installazione dipende dall’architettura di ogni casa. Per concentrarsi su una migliore illuminazione, si consigliano design fissi o tubolari, poiché la loro funzione principale è l’ingresso della luce solare.

Tuttavia, è importante utilizzare materiali di qualità per evitare che le radiazioni ultraviolette surriscaldino l’ambiente e danneggino i mobili interni.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.



Questo testo è fornito solo a scopo informativo e non sostituisce la consultazione con un professionista. In caso di dubbi, consulta il tuo specialista.