Tisane per abbassare l’acido urico: 6 proposte

16 Giugno 2020
Alti livelli di acido urico possono causare diversi problemi di salute. Per fortuna, possiamo preparare alcune tisane che aiutano e eliminarlo. Vi interessa sapere quali? Scoprite come prepararle.

Dovete abbassare i livelli di acido urico nel corpo? Questa sostanza di scarto è dovuta alla metabolizzazione delle purine presenti in alcuni alimenti. I reni hanno il compito di filtrarla e, successivamente, eliminarla attraverso l’urina. Per agevolare tale compito, oggi proponiamo 6 tisane per abbassare l’acido urico nel corpo. 

I reni, di fatto, incontrano spesso qualche difficoltà durante l’eliminazione dell’acido urico in quanto l’organismo lo produce in eccesso oppure perché si riduce la loro capacità di espellerlo. Di conseguenza, è facile incorrere in un disturbo denominato iperuricemia, che può scatenarne altri come la gotta.

Il trattamento medico, in genere, prevede specifici farmaci per ridurre la produzione di acido urico e antinfiammatori. Nei casi più lievi, tuttavia, è possibile tenere sotto controllo il problema attraverso la dieta e alcuni integratori. In tal senso nelle prossime righe trovate 6 tisane per abbassare l’acido urico. Vi invitiamo a prendere nota.

6 tisane per abbassare l’acido urico presente nel corpo

È estremamente importante aiutare l’organismo ad abbassare i livelli di acido urico nel corpo. Sebbene nelle prime fasi tale accumulo possa passare inosservato, con il passare del tempo può causare infiammazione e dolori articolari. Se gli esami del sangue mostrano alti livelli di tale sostanza, bisognerà seguire un trattamento per regolarli.

I rimedi naturali, tra cui le tisane, stimolano la funzione renale facilitando l’espulsione di tale sostanza attraverso l’urina. È tuttavia fondamentale consultare il proprio medico prima di assumerli, in quanto potrebbero non essere indicati a seconda delle condizioni di salute della singola persona.

Leggete anche: Alti livelli di acido urico: cause principali

1. Tisana allo zenzero

Radice di zenzero in polvere
Lo zenzero possiede importanti sostanze antinfiammatorie in grado di ridurre i fastidi legati a un eccesso di acido urico.

Alcune ricerche scientifiche suggeriscono che il consumo della tisana allo zenzero riduca il dolore associato all’accumulo di acido urico nelle articolazioni. Sebbene siano necessarie ulteriori prove per confermarne gli effetti, tale rimedio rappresenta una valida alternativa per completare il trattamento medico di malattie come la gotta.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di radice di zenzero grattugiata (7 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).
  • Miele (opzionale).

Preparazione

  • Aggiungete lo zenzero grattugiato nella tazza d’acqua.
  • Quindi, portate a ebollizione la bevanda e lasciatela riposare per alcuni minuti.
  • Infine, filtratela e addolcitela con un po’ di miele.

Modalità di consumo

  • Bevetene una tazza a metà mattina e ripetete per 2-3 volte al giorno.
  • Assumetela per 15 giorni consecutivi, poi interrompete per una settimana e riprendete.

2. Tisana al sedano, tra le migliori tisane per abbassare l’acido urico

Questo rimedio è altrettanto utile per abbassare i livelli di acido urico nel sangue. Per molti anni è stato considerato uno dei migliori rimedi contro la gotta, la ritenzione idrica e i disturbi urinari.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie di sedano (15 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Aggiungete le foglie di sedano nella tazza d’acqua e portate ad ebollizione.
  • Quindi, lasciate riposare il tutto e filtrate.

Modalità di consumo

  • Bevete una tazza di questa tisana a stomaco vuoto due volte al giorno.
  • Assumetela almeno 3 volte alla settimana.

3. Tisana all’ortica

Infuso di ortica
L’ortica promuove l’eliminazione dell’acido urico attraverso i reni svolgendo un’attività depurativa.

L’ortica (Urtica dioica) è un’erba tradizionalmente usata nel trattamento di problemi quali la gotta e i dolori articolari. Possiede proprietà diuretiche che promuovono la funzionalità renale, aumentando la produzione di urina e, di conseguenza, abbassando i livelli di acido urico.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie di ortica (15 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Aggiungete le foglie di ortica nella tazza d’acqua.
  • Quindi, portate a ebollizione la tisana e lasciatela in infusione.
  • Infine, filtratela quando sarà tiepida.

Modalità di consumo

  • Bevete la tisana all’ortica a metà mattina.
  • Ripetetene il ​​consumo per 15 giorni consecutivi.

Può interessarvi anche: Alimenti che aumentano l’acido urico: eccone 7

4. Tè all’ibisco

Una delle migliori tisane per abbassare l’acido urico è quella all’ibisco. Questo fiore, protagonista dei giardini, riduce l’accumulo di tale acido nel sangue impedendogli di depositarsi nelle articolazioni.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di ibisco essiccato (7 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Aggiungete l’ibisco essiccato nella tazza d’acqua.
  • Quindi, fate bollire la bevanda per 3-5 minuti.
  • Una volta pronta per il consumo, filtratela con un colino.

Modalità di consumo

  • Bevete una tazza di questa tisana a stomaco vuoto per 20 giorni.

5. Tisana al tarassaco

Tisane per abbassare i livelli di acido urico: il tarassaco
Il tarassaco è un potente diuretico che favorisce l’espulsione dell’acido urico.

La tisana al tarassaco ha un effetto estremamente benefico sui reni. Grazie alle sue proprietà diuretiche, aumenta la produzione di urina e facilita l’espulsione delle sostanze di scarto. Sebbene non sia stata ancora dimostrata la sua efficacia in quanto rimedio per la gotta, il suo consumo aiuta a tenere sotto controllo l’iperuricemia.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di tarassaco (15 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Aggiungete il tarassaco nella tazza d’acqua e portate a ebollizione.

Modalità di consumo

  • Dopo aver filtrato la bevanda, bevetela a stomaco vuoto.
  • Potete ripeterne il consumo per 2-3 volte al giorno.
  • Continuate il trattamento per 15 giorni.

6. Tisane per abbassare l’acido urico: tisana alla betulla

La betulla produce un effetto purificante nel sangue, contribuendo ad abbassare i livelli di acido urico nel corpo. Al tempo stesso, favorisce l’espulsione delle tossine e ne riduce il carico sull’apparato renale.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di betulla (15 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).

Preparazione

  • Aggiungete la betulla nella tazza d’acqua.
  • Portate a ebollizione la bevanda per 2-3 minuti.
  • Lasciate riposare e filtrate con un colino.

Modalità di consumo

  • Bevete una tazza di tisana 3 volte al giorno per 10 giorni consecutivi.

Conclusioni

È importante ricordare che l’efficacia di tali rimedi può variare in funzione dell’individuo e dello stato di salute in cui si trova. Le evidenze sulla loro azione sono limitate. Per la maggior parte, di fatto, si tratta di dati aneddotici che necessitano di essere confermati da ulteriori studi.

Nonostante ciò, l’impiego di queste tisane può costituire un complemento al trattamento terapeutico medico. Naturalmente, per un loro uso sicuro, prima di assumerle è fondamentale accertarsi di eventuali effetti collaterali o controindicazioni.

  • Al-azzawie, H. F., & Abd, S. A. (2015). Effects of Crude Flavonoids from Ginger ( Zingiber officinale), on Serum Uric Acid Levels, Biomarkers of Oxidative Stress and Xanthine Oxidase Activity in Oxonate-Induced Hyperuricemic Rats. INTERNATIONAL JOURNAL OF ADVANCED RESEARCH.
  • Talmage. (2012). Review on the Pharmacognostical & Pharmacological Characterization of Apium Graveolens Linn. Indo Global Journal of Pharmaceutical Sciences.
  • Salih, N. A. (2015). Effect of nettle (Urtica dioica) extract on gentamicin induced nephrotoxicity in male rabbits. Asian Pacific Journal of Tropical Biomedicine. https://doi.org/10.1016/j.apjtb.2015.07.005
  • Kuo, C. Y., Kao, E. S., Chan, K. C., Lee, H. J., Huang, T. F., & Wang, C. J. (2012). Hibiscus sabdariffa L. extracts reduce serum uric acid levels in oxonate-induced rats. Journal of Functional Foods. https://doi.org/10.1016/j.jff.2012.01.007
  • Jeon, H. J., Kang, H. J., Jung, H. J., Kang, Y. S., Lim, C. J., Kim, Y. M., & Park, E. H. (2008). Anti-inflammatory activity of Taraxacum officinale. Journal of Ethnopharmacology. https://doi.org/10.1016/j.jep.2007.09.006
  • Ling, X., & Bochu, W. (2014). A review of phytotherapy of gout: Perspective of new pharmacological treatments. Pharmazie. https://doi.org/10.1691/ph.2014.3642