Trattamenti naturali per sbiancare i denti

· 11 gennaio 2015
Ricordate che una buona igiene orale è fondamentale. La frutta e la verdura con la buccia, come la mela o le carote, ci aiutano ad eliminare la placca.

Sapevate che ci sono alcuni alimenti che possono far perdere ai denti il loro colore bianco e renderli giallognoli? Oltre a certi alimenti, inoltre, anche il fumo contribuisce ad ingiallire i denti. Tuttavia, i denti possono recuperare il loro colore naturale grazie ad alcuni trattamenti odontologici che permettono di ottenere un cambiamento quasi immediato. È possibile eliminare questo problema anche grazie ad alcuni rimedi da preparare in casa. Volete sapere qualcosa di più al riguardo?

Sui denti possono apparire diversi tipi di macchie e, come già detto, in seguito a motivi differenti, come può essere il consumo costante di caffè, tè, bibite gassate di colore scuro e, soprattutto, il fumo. Esistono anche delle macchie che appaiono quando il dente si è appena formato, queste macchie devono essere rimosse solo tramite trattamenti odontologici, poiché non è possibile ricorrere a nessun tipo di rimedio naturale per tale scopo. In tutti gli altri casi parliamo invece di:

Scorza d’arancia

scorza d'arancia

La parte interna della scorza d’arancia contiene sostanze utili per rimuovere le macchie dentali. Questa parte bianca della scorza dell’arancia è composta da vitamina C, fibra, pectina e limonene. Quest’ultimo componente è quello che vi aiuterà nel processo di naturale sbiancamento dei denti.

Come si utilizza?

Effettuare questo trattamento è davvero facile. Si procede con il lavare e sbucciare molto bene l’arancia, dopo si strofina la parte bianca interna della scorza su ogni dente e dopo 30 minuti, si possono lavare i denti come d’abitudine.

NOTA: Non esagerate nell’applicazione di questo rimedio. Effettuatelo una volta, massimo due, a settimana, mai di più.

Aloe vera

aloe-vera

L’aloe vera è una soluzione molto efficace e sana per sbiancare i denti. Per trarre beneficio dall’aloe vera, dovete solo disporre di un po’ di gel di questa pianta, il quale dovrà essere applicato tutti i giorni sullo spazzolino da denti con cui laverete i denti.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato risulta molto efficace al fine di eliminare le macchie dei denti. A tale scopo, bisogna diluire un po’ di bicarbonato di sodio con dell’acqua e poi spazzolare i denti. Ci preme sottolineare (ed è fondamentale che lo teniate ben a mente) che questo trattamento deve essere effettuato solo una volta ogni quindici giorni, poiché il bicarbonato di sodio utilizzato con eccessiva frequenza può rovinare lo smalto dei denti, in quanto possiede una forte azione abrasiva.

Fragole

fragole

Sapevate che le fragole aiutano ad eliminare il tartaro? Non dovete far altro che tagliare a metà una fragola per poi sfregarla sui denti per diversi minuti. Le fragole presentano un’azione simile al bicarbonato di sodio, ma con un indice di pericolo minore nei confronti dello smalto dentale. Oltre a ciò, le fragole contengono particolari fibre che aiutano ad eliminare i batteri pericolosi per il nostro organismo, essendo di grande utilità per mantenere un’igiene orale accettabile.

Non dimenticate!

Ricordate che i trattamenti elencati in questo articolo devono essere effettuati con moderazione, senza giungere a nessun tipo di eccesso, per evitare che lo smalto dentale soffra danni irreversibili. È importante chiarire che applicare i suddetti prodotti con cura e con poca frequenza aiuterà a sbiancare i denti in modo efficace e sano. Non eccedete mai, per favore!

Allo stesso modo, ricordate che assumere con frequenza sedano, carote e mele può essere di grande aiuto per mantenere i denti puliti, sani e forti. Questi alimenti, infatti, favoriscono la produzione di saliva, cosa molto importante per eliminare le macchie dei denti. È importante anche tenere in considerazione che bisogna utilizzare sempre il filo interdentale, così come il collutorio.

Guarda anche