Trattamento della borsite: quali alternative?

14 Agosto 2019
Soffrite di borsite e non sapete come venirne a capo? Scoprite quali alternative avete a disposizione.

Chi soffre di borsite spesso non conosce il vero motivo del problema. Sebbene in alcuni casi si deve a una cattiva postura, una lesione o una posizione anomala dell’articolazione, il più delle volte la causa non è chiara. Vediamo quali sono le possibilità di trattamento della borsite.

La borsite è l’infiammazione della borsa sierosa, ovvero la sacca che contiene il liquido sinoviale e che funziona come cuscinetto tra i muscoli e le ossa delle articolazioni. I sintomi sono dolore, rigidità, gonfiore e arrossamento. 

Il dolore a volte è così acuto e pungente da rendere necessario il ricorso agli analgesici ancora prima di essere risaliti alla causa. Di fronte a questi sintomi, la visita dal medico è essenziale per decidere una terapia adeguata.

Trattamento della borsite

Spesso, quando il paziente si sottopone a visita specialistica, ha già sofferto di episodi infiammatori precedenti. Il motivo per cui ci si auto-cura è che nei casi più lievi la borsite tende a risolversi in modo spontaneo, senza necessità di terapia. 

Borsite al ginocchio

A volte il dolore si attribuisce a una cattiva posizione o un colpo ricevuto senza accorgersene. Sono questi i motivi con cui in genere si giustificano il gonfiore o l’infiammazione in corso.

Dopo i primi episodi, tuttavia, la borsite potrebbe ripetersi con sintomi più intensi. Il dolore può diventare intollerabile, accompagnato a volte da ematoma e febbre.

Nelle forme più gravi viene impedito il movimento con conseguenze fastidiose per chi compie un lavoro fisico.

Farmaci

Il primo approccio per chi deve fare i conti con la borsite è di tipo farmacologico. L’obiettivo è ridurre l’infiammazione e il dolore.

  • Se la borsite è lieve, il medico consiglierà il ricorso ad analgesici come l’ibuprofene o il paracetamolo.
  • Quando i sintomi sono invalidanti, il medico può prescrivere antinfiammatori come i FANS o i corticosteroidi. Questi agiscono sull’infiammazione che impedisce il movimento.
  • Se la causa è un’infezione, si farà ricorso agli antibiotici.

Leggete anche: Antibiotici naturali per combattere le infezioni lievi

Fisioterapia

In alcune circostanze il medico può indirizzarci verso la fisioterapia. Il massaggio muscolare, un ciclo di esercizi personalizzati o la terapia con ultrasuoni possono essere molto utili.

La terapia occupazionale viene invece consigliata per prevenire lesioni future. Il paziente in questo caso lavora sulle proprie abitudini quotidiane e su esercizi che aiutano a evitare le ricadute.

Dispositivi ortopedici

Tutore per borsite

I tutori e gli ausili ortopedici accelerano la guarigione, consentendo il riposo dell’articolazione. In questo modo si evitano forzature che possono aggravare la situazione.

Il tutore può essere di grande aiuto, ma tutto dipende dalla parte del corpo interessata. In altri casi può essere necessario immobilizzare o applicare un bendaggio.

Questi dispositivi possono essere utilizzati anche durante la terapia come ausilio agli esercizi o per introdurre nuove abitudini posturali. In questo modo impediranno di sollecitare troppo l’area e la comparsa di ricadute.

Leggete anche: Agopuntura per il trattamento dei dolori articolari

La chirurgia come trattamento della borsite

Se a dispetto delle misure adottate si continua a soffrire di borsite in modo frequente, si può valutare una soluzione di tipo chirurgico.

È un’opzione a cui non si ricorre spesso dal momento che con gli altri metodi si possono già ottenere buoni risultati ed evitare recidive.

Prima di consigliare l’intervento chirurgico, il medico può prescrivere infiltrazioni di corticosteroidi. Questi aiutano a calmare in modo rapido il dolore articolare e a spegnere l’infiammazione nei casi più severi.

Spesso la borsite appare quando si sovraccarica l’articolazione. Tuttavia, prima di fare un’autovalutazione sarà bene farsi visitare dal medico. E voi, avete mai sofferto di borsite? Qual era la causa?

  • Aaron, D. L., Patel, A., Kayiaros, S., & Calfee, R. (2011). Four common types of bursitis: Diagnosis and management. Journal of the American Academy of Orthopaedic Surgeons. https://doi.org/10.5435/00124635-201106000-00006
  • Baxter, G. M. (2012). Management of bursitis. In Equine Surgery. https://doi.org/10.1016/B978-1-4377-0867-7.00082-X
  • Sayegh, E. T., & Strauch, R. J. (2014). Treatment of olecranon bursitis: a systematic review. Archives of Orthopaedic and Trauma Surgery. https://doi.org/10.1007/s00402-014-2088-3