Tumore alle ossa primario: sintomi da conoscere

· 19 maggio 2015
Il tumore alle ossa primario è una malattia poco conosciuta e con particolari sintomi. Se trattato in tempo, presenta alte probabilità di guarigione

Forse avete già sentito parlare del tumore alle ossa primario. Quando si ha un cancro, è frequente che in un dato momento la malattia colpisca le ossa. In questo caso si tratta di tumore alle ossa secondario o metastasico.

Secondo alcune statistiche mediche, però, negli ultimi anni sono aumentati i casi del cosiddetto tumore alle ossa primario, ovvero che ha origine direttamente nelle ossa.

L’indice di sopravvivenza a questa forma tumorale è piuttosto alto, purché venga diagnosticata al primo stadio; per questo motivo sono estremamente importanti la prevenzione e l’informazione. Anche se grave, questo tumore provoca dolore fin dall’inizio, sintomo che permette di riscontrarlo presto.

Cos’è il tumore alle ossa primario?

Tumore alle ossa

Il tumore alle ossa primario non è un malattia comune e non è conosciuto come altre forme tumorali, come quella al seno o al colon. Tuttavia, anche se più raro rispetto ad altri, è bene parlarne, soprattutto perché spesso i sintomi vengono confusi con quelli di altre patologie.

Questo cancro colpisce lo scheletro, e le zone più colpite sono sempre quelle circostanti al femore, le ginocchia e la tibia. Non ha alcuna relazione con il tumore alle ossa secondario, ovvero non è la conseguenza della formazione di metastasi derivate da un’altra forma tumorale di tipo primario.

Leggete anche: 7 piante medicinali per prendersi cura della salute ossea

Esistono tre tipi di tumore alle ossa primario:

  • Osteosarcoma: è la forma più comune e purtroppo colpisce in particolare gli adolescenti in piena crescita, poiché appare nei tessuti nuovi delle ossa che si stanno formando.
  • Condrosarcoma: si manifesta in persone adulte tra i 40 e i 60 anni, sviluppandosi sempre nella cartilagine.
  • Sarcoma di Ewing: colpisce spesso i bambini, poiché il loro tessuto nervoso è ancora in fase di sviluppo, e può essere dovuto alla presenza di sarcomi nel midollo osseo. È importante sottolineare che questo tipo cancro può essere dovuto a fattori ereditari, per questo è più facile prevenirlo e ottenere buoni risultati grazie a trattamenti come la radioterapia.

Sintomi del tumore alle ossa primario

Dolore alle ossa

In questo articolo ci concentreremo sul tumore alle ossa primario che colpisce soprattutto gli adulti, ovvero il condrosarcoma. I sintomi possono essere facilmente confusi con quelli di altre malattie (artrosi, infiammazioni, osteoporosi); per questo è importante definirne meglio la sintomatologia.

Scoprite: Prevenire l’osteoporosi con l’alimentazione: utili consigli

Dolore

Ci sono giorni in cui le ginocchia fanno più male del solito. Spesso attribuiamo questo dolore alla stanchezza, invece si tratta di un logoramento che giorno dopo giorno causa sempre più fastidio e che cerchiamo di alleviare con l’aiuto degli antinfiammatori. Il dolore associato a questo tumore è più pungente.

Bisogna prestare particolare attenzione a ginocchia, tibia e femore, dato che in un 70% dei casi il condrosarcoma colpisce queste aree.

Ipersensibilità

Al dolore appena descritto si aggiunge un sintomo particolare, ovvero non sopportare lo strofinio dei vestiti e nei casi più gravi il semplice tocco con la mano della zona interessata. Il dolore è particolarmente intenso, come una piastra ardente, ed è difficile calmarlo dolore tramite i farmaci.

Infiammazione acuta

A mano a mano che il tumore alle ossa primario si espande, invade i tessuti che circondano l’osso o l’articolazione. Si produce di conseguenza un ingrossamento molto caratteristico che preoccupa fin da subito.

Non si tratta di una semplice infiammazione e basta toccare la zona per notare una maggiore tensione di quella causata dal gonfiore tipico dell’artrite.

Febbre

L’infiammazione e  l’accumulo di tessuti prodotto dal tumore causano quasi sempre la febbre. Come avrete notato, la sintomatologia è molto evidente e obbliga a consultare il medico in poco tempo, il che permette di intervenire il prima possibile.

Ricordate sempre che automedicarsi non è una valida opzione. Non bisogna cercare di calmare i sintomi con farmaci, bensì capire cosa accade al corpo.

Possibili fratture

Le fratture si verificano quando la malattia raggiunge uno stadio più avanzato, quando ha debilitato le ossa e provocato la comparsa di possibili lesioni. Prima di arrivare a questo punto, il corpo avrà mostrato già vari sintomi, come dolore acuto, stanchezza, infiammazioni e febbre.

È molto importante stare attenti a tutti questi sintomi. Anche se il tumore alle ossa primario non è molto frequente, il maggior rischio risiede nel fatto che i suoi sintomi vengono spesso confusi con quelli di altre malattie meno gravi, motivo per cui non ci si rivolge al medico.

Lastra alle ossa

Non sottovalutate un acuto dolore alle ginocchia, e rivolgetevi sempre al medico in modo che possa indicarvi con certezza la causa del problema. Ricordate che questo tumore, se diagnostico nel suo stadio iniziale, presenta buone probabilità di guarigione! Prendetevi cura di voi stessi!

Guarda anche