Tumore del pancreas: sintomi principali

15 Novembre 2019
Tra i principali sintomi del tumore del pancreas è possibile evidenziare: fatica e spossatezza persistenti, perdita di peso improvvisa e inspiegabile, ittero, dolore nella zona del pancreas.

Il tumore del pancreas è una malattia che colpisce pazienti sia di sesso maschile che femminile e a qualsiasi età. Tuttavia,  si manifesta più comunemente negli uomini anziani.

La causa non è stata ancora determinata, tuttavia, sono stati riconosciuti diversi fattori di rischio, tra cui età, fumo, obesità, diabete e pancreatite, tra gli altri.

Breve ripasso sul pancreas

Il pancreas è un organo dalla forma allungata, ubicato dietro lo stomaco. Svolge funzioni fisiologiche molto importanti. In esso possiamo distinguere due diversi tipi cellulari:

  • Cellule endocrine. Si raggruppano per lo più sotto forma di agglomerati, le isole di Langherans. Producono ormoni che vengono immessi direttamente in circolo. In situazioni normali sintetizzano l’insulina e il glucagone, ormoni che regolano la quantità di glucosio nel sangue.
  • Cellule esocrine. Sintetizzano gli enzimi digestivi che verranno inviati all’intestino. Questo avviene attraverso piccoli canali che gradualmente si infittiscono fino a confluire nel dotto pancreatico. Nella sua parte finale il dotto pancreatico si unisce al dotto biliare (proveniente dal fegato) e insieme entrano nell’intestino tenue. Gli enzimi contenuti nel succo pancreatico collaborano alla digestione di nutrienti come i grassi e le proteine.

Quali sono i tipi di tumore del pancreas?

Tumore del pancreas

Attualmente si distingue tra due tipi di tumore del pancreas, a seconda del gruppo di cellule interessate.

  • Tumore del pancreas esocrino. Si tratta del sottotipo di cancro del pancreas più comune. Nella maggior parte dei casi si sviluppa a partire dalle cellule che producono gli enzimi digestivi.
  • Tumore endocrino pancreatico o neuroendocrino. Colpisce le cellule delle isole di Langherans. Comprende, a sua volta, sottogruppi diversi, in base al tipo di cellule colpite (vedi sotto sintomi più frequenti).

Leggete anche: Creata molecola in grado di trattare il tumore alle ovaie e al pancreas

Quali sono i sintomi più frequenti del tumore del pancreas?

Disegno dell'apparato digerente con ingrandimento del tumore del pancreas

 

Gli esperti AECC spiegano che, nella sua fase iniziale, i pazienti affetti da tumore del pancreas in genere presentano un quadro asintomatico, ovvero non mostrano segni di malattia.

Tuttavia, con il progredire della malattia, possono manifestarsi diversi sintomi, come perdita di peso inspiegabile, ittero, diabete, dolore nell’area del pancreas, fatica e spossatezza persistenti, nausea e vomito, tra gli altri.

I sintomi, d’altra parte, possono variare in funzione del tipo di cancro. Possiamo quindi distinguere tra sintomi del:

Tumore del pancreas esocrino: 

  • Stanchezza, affaticamento o debolezza generale.
  • Nausea e vomito.
  • Inappetenza, in genere con conseguente dimagrimento non voluto del paziente.
  • Aumento del volume della cistifellea e/o del fegato.
  • Dolore o fastidio nella zona addominale che può estendersi fino alle zone limitrofe (come la schiena).
  • Itterizia o pelle dalla tonalità giallognola, perché il cancro ostruisce il coledoco e quindi la bilirubina si accumula.
    • La bilirubina è un pigmento prodotto dal fegato che di solito raggiunge il duodeno attraverso tale dotto.
  • Altri sintomi collegati sono urine più scure e alterazioni delle feci (colore e consistenza).

Leggete anche: Feci bianche o pallide: cause e trattamento

Tra i sintomi ormonali possiamo trovare soprattutto: 

  • Cambiamenti nella consistenza del tessuto adiposo. Ciò si deve all’anomala secrezione degli enzimi pancreatici.
  • Diabete. In questo caso le cellule esocrine distruggono le cellule che sintetizzano l’insulina. I livelli di glucosio nel sangue pertanto aumentano. Si notano inoltre i sintomi tipici del diabete.
  • Alterazioni lievi dei livelli di glucosio nel sangue.

Tumore endocrino pancreatico o neuroendocrino.

A seconda delle cellule da cui ha origine il tumore troviamo:

  • Gastrinoma. Il tumore si sviluppa nelle cellule che sintetizzano la gastrina, di conseguenza aumenta la sua produzione. Di norma un aumento di gastrina porta a una maggiore presenza di acido all’interno dello stomaco. Questo disturbo è noto con il nome di sindrome di Zollinger-Ellison.
  • Insulinoma. Colpisce le cellule che producono insulina, la quale aumenta in modo eccessivo. I sintomi prodotti sono associati all’ipoglicemia o livelli bassi di glucosio nel sangue.
  • Glucagonoma. In questo caso il cancro si trova nelle cellule che producano il glucagone. I sintomi associati sono dunque legati all’iperglicemia o alti livelli di glucosio nel sangue.
  • Somatostatinoma. La somatostatina aiuta, in genere, a regolare gli altri ormoni. Quando si verifica la patologia, è possibile che i livelli di tali sostanze risultino modificati a livello generale.
  • PPoma. È associato a una sovrapproduzione del polipeptide pancreatico (PP). Che regola le funzioni del pancreas in condizioni normali.
  • VIPoma. Altera le cellule che sintetizzano il peptide intestinale vasoattivo (VIP). Il sintomo più evidente è la diarrea che si mantiene nel tempo.

Il lavoro del medico

Una volta che alla persona viene diagnosticato il tumore del pancreas, il medico indicherà le opzioni terapeutiche più appropriate. A seconda del caso, verranno presentate al paziente alternative specifiche o di altro tipo.

Va sottolineato che in alcuni casi, è possibile utilizzare più di un tipo di trattamento per la cura del paziente.