Tumori dell’ipofisi: cause e sintomi

20 Giugno 2019
La maggior parte dei tumori dell'ipofisi sono benigni e a crescita lenta. Di solito restano all'interno della ghiandola o nei tessuti adiacenti, quindi non si propagano ad altre parti del corpo.

I tumori dell’ipofisi sono causati da una crescita anomala delle cellule dell’ipofisi. Questa ghiandola, chiamata anche pituitaria, è unita all’ipotalamo mediante un fascio di nervi e vasi sanguigni.

La maggior parte dei tumori dell’ipofisi sono benigni e anche a crescita lenta. Di solito restano all’interno della ghiandola o nei tessuti adiacenti, quindi non si propagano ad altre parti del corpo.

Se alcuni tumori possono indurre l’ipofisi a produrre un eccesso di ormoni, altri, al contrario, una quantità scarsa.

Tipi di tumori dell’ipofisi

Gli ormoni prodotti dall’ipofisi regolano funzioni che sono importanti per il corpo. Tra queste ricordiamo, ad esempio, la crescita, il metabolismo, la risposta allo stress e le funzioni degli organi sessuali; l’ipofisi, infatti, influisce sull’attività della tiroide, delle ghiandole surrenali, delle ovaie e dei testicoli.

Ubicazione dell'ipofisi nel cranio
L’ipofisi si trova nel sistema nervoso centrale e regola molte funzioni essenziali.

Le cause dei tumori dell’ipofisi non sono ancora del tutto chiare sebbene in alcuni casi sia presente chiaramente una componente ereditaria. Vengono classificati in:

  • Tumori funzionali: producono troppi ormoni e perciò causano disfunzioni. I sintomi variano quindi a seconda dell’ormone coinvolto.
  • Tumori non funzionali: non producono ormoni. I sintomi sono collegati in modo diretto alla crescita del tumore.

Quali malattie causano i tumori dell’ipofisi?

Alcune delle malattie collegate a una anomala produzione ormonale sono:

  • Sindrome di Cushing: caratterizzata da un accumulo di grasso nel viso, nella schiena e sul petto. Al contrario, le gambe e le braccia sono molto magre.
  • Acromegalia: è una malattia caratterizzata da uno sviluppo eccessivo di mani, piedi e viso.
  • Disfunzioni degli ormoni sessuali. Gli ormoni della ghiandola pituitaria agiscono sugli estrogeni e sul testosterone. Un’alterazione dell’ipofisi può causare, ad esempio, una produzione di latte fuori dal periodo dell’allattamento o la perdita della libido femminile.

I tumori ipofisari non hanno una causa ben chiara. Spesso tardano a essere diagnosticati poiché i sintomi sono simili a quelli di molte altre malattie comuni.

Leggete anche: Livello di cortisolo alto: 14 segnali da considerare

Sintomi dei tumori funzionali

Medico esegue controllo sul collo di una paziente
I tumori funzionali causano un’alterazione ormonale che varia a seconda della parte della’ipofisi colpita.

Quando il tumore è funzionale, i sintomi dipendono dallo specifico ormone che viene prodotto in eccesso. Alcuni degli ormoni coinvolti sono:

Prolattina

Un eccesso di questo ormone può portare a sintomi quali ciclo irregolare, produzione anomala di latte, impotenza maschile, mal di testa, fino a perdita della vista.

Corticotropina (ACTH)

Un suo eccesso può causare sintomi come aumento di peso, accumulo di grasso sulla nuca, strie violacee sulla pelle, fragilità ossea, sbalzi d’umore, ciclo irregolare, etc.

Ormone della crescita

I sintomi che indicano alti livelli degli ormoni della crescita sono uno sviluppo eccessivo del corpo e intorpidimento di mani e dita. Possono, inoltre, essere presenti dolori articolari e mal di testa.

Potrebbe interessarvi anche: Relazione tra ormoni e peso corporeo

Ormone tireostimolante (TSH)

Un eccesso di TSH causa sintomi come tachicardia, tremore, perdita di peso, difficoltà a dormire e sudorazione eccessiva.

Sintomi dei tumori non funzionali

Mal di testa, sintomo dei tumori dell'ipofisi non funzionali

Questo tipo di tumore esercita pressione sulla ghiandola pituitaria, la altera oppure le impedisce di produrre quantità adeguate di ormoni. Quando i livelli di uno specifico ormone sono troppo bassi, la ghiandola o l’organo sui cui esso va ad agire smette di funzionare in modo corretto.

I sintomi più comuni dei tumori non funzionali sono: 

  • Mal di testa e perdita della vista.
  • Caduta di peli e capelli
  • Mestruazioni meno frequenti o assenti.
  • Nell’uomo, perdita della barba, impotenza o sviluppo del tessuto mammario.
  • Calo del desiderio sessuale.
  • Nel bambino, crescita o sviluppo sessuale più lento.

Trattamento

Esistono varie possibilità di trattamento che includono l’asportazione chirurgica del tumore, il controllo del suo sviluppo o delle alterazioni ormonali per mezzo dei farmaci.

In genere i tumori dell’ipofisi possono essere asportati tramite chirurgia attraverso il naso. Se ciò non è possibile, si può passare anche dal cranio.

Le dimensioni del tumore possono essere ridotte con una cura farmacologica o con la radioterapia; quest’ultima nel caso in cui non si possa eseguire un intervento chirurgico.

  • Rojas, D. (2017). MANEJO DE LOS TUMORES DE HIPÓFISIS. Revista Médica Clínica Las Condes. https://doi.org/10.1016/j.rmclc.2017.01.008

  • Witte, F. (2005). Trastornos de la hipófisis. In Mente y cerebro. https://doi.org/10.1017/CBO9781107415324.004

  • Nieman, L., & Swearingen, B. (2010). Síndrome De Cushing Y Enfermedad De Cushing. Bioscientifica.