Una pelle sana: come si riconosce?

Cosa significa avere e mantenere una pelle sana? Continuate a leggere per scoprire i nostri consigli su questo tema.
Una pelle sana: come si riconosce?

Ultimo aggiornamento: 08 maggio, 2022

La pelle sana è esteticamente gradevole alla vista e al tatto. È liscia e tonica allo stesso tempo; ha un tono uniforme, appare idratata, soda e dai contorni ben definiti; è priva di sebo in eccesso e di macchie.

Ma non solo, svolge numerose funzioni. Ci protegge, in quanto costituisce una barriera naturale contro gli agenti patogeni. Aiuta a mantenere la temperatura corporea costante e ci permette di percepire stimoli tattili e interagire con il mondo.

Pertanto, dobbiamo fare tutto il possibile per mantenere la pelle sana con un’alimentazione adeguata, utilizzando prodotti per curarla e idratarla, evitando il contatto con agenti e sostanze che possano danneggiarla, come il sole, il fumo, i detergenti e i cosmetici aggressivi.

Funzioni della pelle

La pelle è composta da 3 strati: l’epidermide, il derma e l’ipoderma. È uno degli organi più importanti del corpo e il più esteso. In un adulto di altezza media può misurare più di 2 metri quadrati e pesare fino a 5 chilogrammi.

La pelle svolge diverse funzioni:

  • funge da intermediaria tra noi e il mondo esterno.
  • È la prima linea di difesa, costituisce una barriera che ci offre protezione contro agenti fisici, chimici o biologici.
  • Ci aiuta a regolare la temperatura, mantenendoci freschi o caldi.
  • Aiuta a preservare l’idratazione interna, isolandoci dall’esterno.
  • È un mezzo per eliminare le scorie dal corpo, attraverso la sudorazione.
  • Contribuisce alla produzione di vitamina D.
  • È l’ organo del senso del tatto, grazie ad essa percepiamo forme, pressione, temperatura e persino dolore.

Attraverso la pelle diamo anche affetto. Non dimentichiamo la grande importanza delle carezze nelle nostre relazioni affettive, con il partner, i bambini e gli animali domestici.

Caratteristiche della pelle sana

Esistono diversi tipi di pelle (normale, secca, grassa, mista, sensibile) e ognuno necessita di cure specifiche. Tuttavia, ci sono alcuni tratti comuni ad ogni pelle sana.

Pelle sana ed emozioni.
La pelle ci mette in relazione con il mondo esterno, ma manifesta anche le nostre emozioni.

Tono uniforme

Non stiamo parlando di colore, poiché può essere bianca, marrone, ramata. Ci riferiamo al fatto che quando la pelle è sana, il tono è uniforme, senza discromie, macchie o depigmentazione.

Tuttavia, l’invecchiamento, così come l’effetto combinato di agenti esterni ed interni (sole, dieta, malattie), può influenzare l’alterazione dell’attività dei melanociti, che si traduce in una presenza irregolare di melanina.

Potrebbe interessarvi anche: 8 alimenti per aumentare la melatonina

Pelle morbida

La pelle sana ha una qualità inconfondibile: è morbida e liscia al tatto, senza zone ruvide, secche, screpolate o irregolari, nemmeno in zone come il gomito o altre esposte a maggiore usura.

Tuttavia, con l’avanzare dell’età, l’accumulo di cheratina epidermica tenderà ad aumentare e il rinnovamento delle cellule basali rallenterà. Questo si vedrà nella pelle che appare più spessa, secca, ruvida e opaca.

Riconoscere una pelle sana: è soda al tatto

Soprattutto, la pelle sana si sente al tatto. La sua consistenza è compatta, liscia e morbida, ma allo stesso tempo tenace; non cede, non si raggrinzisce o rilassa.

A causa di malattie o di una cattiva alimentazione, le proteine del derma (collagene ed elastina) perdono struttura, intaccando la fermezza e rendendola flaccida. Questo accade anche con l’invecchiamento, sebbene sia possibile attenuarlo.

Sebo in eccesso

Le ghiandole sebacee producono oli naturali per fornire protezione alla pelle. Tuttavia, la pelle sana non deve essere eccessivamente secca o grassa.

L’elevata produzione di sebo (olio) può portare a vari problemi, a cominciare dall’acne. Inoltre, contribuisce all’accumulo di batteri e cellule morte, che crea un ambiente favorevole alle infezioni.

Idratazione

Se la pelle appare secca o screpolata nell’aspetto e nella consistenza, significa che è poco sana e priva di umidità. È importante mantenere l’idratazione per evitare quell’aspetto screpolato.

Ora, avere la pelle secca non è in senso stretto un problema di salute. Tuttavia, quando la pelle è ruvida, prude o manifesta altri sintomi, è possibile che ci sia qualche patologia sottostante.

Suggerimenti per mantenere una pelle sana

Mantenere la pelle sana è un compito di cui dobbiamo occuparci ogni giorno. Non è qualcosa di troppo complesso se diventa un’abitudine.

Idratazione

È una buona abitudine applicare prodotti idratanti, preferibilmente dopo il bagno, per aiutare a trattenere l’umidità. Ricordate anche di bere abbastanza liquidi.

Nutrire una pelle sana

L’alimentazione è un’altra chiave per mantenere la pelle sana ed elastica. Ciò si ottiene consumando prodotti che contengono collagene.

Dovreste anche prendervi cura della dieta consumando carote, spinaci, pomodori, agrumi; ed evitando l’eccesso di zucchero, sale, caffè o carne rossa.

Routine di pulizia quotidiana per una pelle sana

La pulizia generale è utile, ma è bene evitare prodotti molto aggressivi, che possano causare reazioni allergiche.

Non esagerate con la pulizia, in quanto la pelle può seccarsi, riducendo la sua naturale lubrificazione. Inoltre, troppa cura rivela anche disturbi ossessivi.

Scrub per la pelle

Durante il bagno utilizzate una spazzola morbida o un guanto di crine per aiutare la pelle nel processo di rimozione delle cellule morte e di varie sostanze (polvere, sporco, acari). Tuttavia, dovreste evitarlo se avete ferite o se soffrite di malattie della pelle, come eczema o psoriasi.

Fotoprotezione

Bisogna prendersi cura della pelle dagli effetti dei raggi solari e non solo d’estate. A seconda del tipo di pelle, dovrebbero essere applicate creme con un alto fattore di protezione, oltre a indossare occhiali scuri, cappelli o berretti. Questo è importante anche nella prevenzione del cancro della pelle.

Esercizio

L’esercizio fisico può aiutare a mantenere la pelle sana per diversi motivi:

  • aumenta il flusso sanguigno.
  • La pelle riceve più nutrienti.
  • Si mantiene elasticità e tono.
  • Viene favorita l’espulsione di tossine e altri elementi di scarto.

Esfoliazione

L’esfoliazione meccanica o chimica della pelle aiuta a rimuovere le cellule morte che si accumulano in superficie, contribuendo al naturale processo di rinnovamento. Bisogna esfoliare con una certa frequenza, ma senza esagerare.

Peeling chimico per una pelle sana.
Lo scrub aiuta a rimuovere le scorie e le cellule morte in superficie.

Fumo

Se volete avere una pelle sana, la cosa migliore che potete fare è smettere di fumare. Il tabacco secca la pelle, riduce l’ossigenazione e fa contrarre i vasi sanguigni. Inoltre, secondo la ricerca, rallenta il recupero e favorisce la comparsa di alterazioni dermatologiche.

Altre sostanze che impediscono di avere una pelle sana

Il cloro nelle piscine può essere un fattore scatenante per alcune malattie della pelle, come la dermatite atopica. Quindi è consigliabile fare attenzione e prendere le dovute precauzioni.

Stanchezza

Ultimo ma non meno importante, secondo alcuni studi, tra il 30 e il 70% delle malattie della pelle sono legate a disturbi psicologici. Quindi, se vogliamo una pelle sana, dobbiamo anche prestare attenzione a ciò che pensiamo e come ci sentiamo.

Esporsi al sole o prendersi cura della pelle? Questo è il dilemma

La pelle sana appare bella alla vista e piacevole al tatto. Inoltre, un aspetto sano influisce sul buon umore. È un cerchio armonioso.

Naturalmente, la cura della pelle deve essere equilibrata. Gli eccessi nell’uso dei prodotti e nella pulizia possono avere conseguenze negative, sia per la pelle che per il comportamento.

Infine, avere una pelle sana e abbronzata è il desiderio di tutti. Ma questo può anche essere controproducente. Soprattutto in estate, l’esposizione al sole o ad altri agenti può causare danni e quindi occorre prestare particolare attenzione.

This might interest you...
Pelle liscia e sana: 5 consigli
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Pelle liscia e sana: 5 consigli

Avere la pelle liscia e sana nonostante il passare degli anni è possibile, a condizione di mettere in pratica ogni giorno una serie di consigli



  • Costa A, Motta M, Bezzan M. Fatores etiopatogênicos da acne vulgar An. Bras. Dermatol. 2008; 83 (5): https://doi.org/10.1590/S0365-05962008000500010
  • Jorcano Noval J. Estudio de la función de queratinas epidérmicas a través de ratones transgénicos. Madrid: Universidad Complutense, 1996.
  • Le-Bert M, Prado B. Tabaco y piel. Rev. chil. Dermatol. 2011; 27(3): 286-299.
  • Molina A, Londoño Á. Vitamina D y piel. rev. asoc. colomb. dermatol. cir. dematol. 2012; 20(3): 239-252.
  • Navarro-Triviño F, Arias-Santiago , Gilaberte-Calzada Y. Vitamina D y la piel. Una revisión para dermatólogos. Actas Dermo-Sifiliográficas. 2019; 110(4): 262-272.
  • Ortiz M, Willey J, Chiang J. How stress gets under the skin o cómo el estrés psicológico se introduce bajo la piel. Rev. méd. Chile. 2014; 142(6): 767-774.
  • Soto Serrano Y, García Castillo J, Hernández Peña E, Seife Echevarría A. Carcinoma de células basales. Presentación de un caso. Medisur. 2018;  16(4): 588-592.
  • Sordo C, Gutiérrez C. Cáncer de piel y radiación solar: experiencia peruana en la prevención y detección temprana del cáncer de piel y melanoma. Rev Perú Med Exp Salud Pública. 2013;30(1):113-117.