Valori nutrizionali dei cereali e quali scegliere

24 Febbraio 2019
Mangiare con frequenza i cereali fa molto bene all'organismo e favorisce uno stile di vita sano per bambini e adulti.

Abbiamo sempre sentito dire che si tratta di un alimento molto importante per il nostro organismo, ma quali sono i valori nutrizionali dei cereali? In che modo fanno bene alla nostra salute?

In questo articolo vi presentiamo i valori nutrizionali dei cereali, ma anche le controindicazioni di un loro consumo eccessivo.

I cereali: cosa sono e come includerli nella dieta?

I cerali a base di semi sono ricchi di molti nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno per svolgere le sue funzioni giornaliere. Esiste una grande quantità di cereali e dovremmo saper scegliere i migliori a seconda dei casi.

Ad esempio, è molto importante acquistare cereali appositamente pensati per i bambini, ma dobbiamo evitare molti di quelli presenti in commercio, poiché contengono alte quantità di zuccheri e grassi aggiuntivi.

Potrebbe interessarvi: Perché l’avena è un alimento salutare?

Quali sono i valori nutrizionali dei cereali?

Vitamina B1
Tra i loro vari nutrienti, i cereali contengono vitamina B1

I valori nutrizionali dei cereali li rendono un cibo estremamente completo e che non può mancare nelle nostre tavole. Sono ricchi di carboidrati, minerali e vitamine.

I carboidrati sono indispensabili nella nostra alimentazione, in quanto ci offrono l’energia necessaria per affrontare la giornata.

I minerali, come il ferro, lo zinco o il selenio, insieme a molti altri, favoriscono le funzioni cognitive aiutandoci a rendere di più a scuola o al lavoro.

Infine, le vitamine rafforzano il nostro sistema immunitario, ci danno energia e favoriscono il nostro sviluppo.

I carboidrati contenuti nei cereali sono detti “complessi” e aiutano a rilasciare lentamente il glucosio nell’organismo. Sono dunque ottimi per trattenere l’energia e sentirsi sazi a lungo.

Inoltre, sono indicati per chi soffre di diabete, in quanto migliorano la tolleranza all’insulina. D’altra parte, si prendono cura della flora intestinale, migliorando la digestione e regolando il transito intestinale.

Leggete anche: Mangiare in modo più sano con 11 consigli

Consumo eccessivo di cereali e conseguenze negative

Cereali con zucchero
Alcuni cereali presenti in commercio contengono zuccheri poco sani

I cereali non presentano effetti negativi, anche se mangiati tutti i giorni. Tuttavia, dobbiamo tenere a mente che in molte occasioni quelli industriali sono ricchi di zuccheri e grassi aggiuntivi, pertanto dovremo scegliere le fonti più naturali e semplici possibili.

Alcuni cereali, inoltre, possono causare allergia, come nel caso della celiachia. Se così fosse, evitarli o sostituirli  con altre varietà che si tollerano bene sarà l’ideale per la propria dieta.

Visti gli importanti valori nutrizionali dei cereali, possiamo e dobbiamo includere questi alimenti nelle loro varie forme in diverse preparazioni: da insalate a stufati e dalla colazione alla cena. Ci apportano energia e ci saziano, permettendoci di affrontare al meglio la nostra routine.

Includere i cereali nella propria dieta abituale aiuterà a creare corrette abitudini alimentari e una dieta variata ed equilibrata se consumati insieme a carne, pesce, verdure, latticini, etc.

  • Mora, R. J. F. (2002). Evaluación nutricional. In Soporte nutricional especial.
  • Vera. (2008). Cereales, Legumbres, Leguminosas y Productos Proteínicos VegetalesOrganización de las Naciones Unidas para la Alimentaciòn y la Agricultura.
  • FoodTech. (2016). Alimentación. In 8.