Vellutata di asparagi: due gustose ricette

· 13 ottobre 2018
Se volete provare una vellutata di asparagi diversa dal solito, non fatevi scappare queste ricette!

Migliaia di anni fa, gli asparagi venivano offerti in dono alle divinità greche ed egizie. Per fortuna, il loro consumo si è esteso a molti altri settori della popolazione, soprattutto grazie ai Romani che li diffusero in tutta Europa. Con il passare del tempo, gli asparagi sono divenuti un ingrediente base nella gastronomia di molte regioni. Perciò oggi possiamo gustare deliziosi piatti a base di questa verdura, come la vellutata di asparagi.

I principali produttori di asparagi sono la Germania, l’Italia e la Francia, che sono anche i paesi dove il consumo di questo ortaggio è maggiore. Al secondo posto troviamo il Belgio, la Spagna, il Portogallo e la Turchia.

Abbiamo a disposizione diverse ricette per preparare una deliziosa vellutata di asparagi, oggi ve ne proponiamo due tra le più famose. Cosa aspettate a provarle?

Gli asparagi contengono diversi nutrienti che fanno bene alla salute:

  • Per cominciare, contengono un elevato livello di vitamine A, C, E e K, acido folico, oligoelementi, fibra e anche antiossidanti.

L’azione di questi nutrienti si traduce in proprietà diuretiche (che aiutano a liberare l’organismo dalle tossine) e anti-età (lotta contro i radicali liberi).

Ricetta classica della vellutata di asparagi

Questa ricetta è la più diffuso per preparare la crema o vellutata di asparagi, perciò se siete esperti di cucina, vi risulterà familiare. Non sono richiesti molti ingredienti né una metodologia particolare per questa preparazione.

Le dosi indicate sono per due persone.

Ingredienti

  • ½ cipolla
  • ½ patata
  • Olio di oliva
  • Panna da cucina
  • 1 mazzo di asparagi verdi
  • 500 ml di brodo di pollo o di verdure
  • Condimento: sale e pepe bianco
  • 1 porro (facoltativo)
Asparagi

Preparazione

  1. Lavate gli asparagi e tagliateli dopo aver eliminato la base.
  2. In una padella, fate soffriggere la cipolla e la patata con un po’ di olio di oliva. Mettete da parte.
  3. In una casseruola, fate bollire il brodo di pollo con un filo di olio di oliva. Quando inizia a bollire, aggiungete gli asparagi. Lasciateli cuocere per qualche minuto a fuoco medio.
  4. Spegnete il fuoco, aggiungete la cipolla e la patata e frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea.
  5. Condite con sale e pepe a piacere e lasciate cuocere a fuoco medio per 15 minuti.
  6. Versate un po’ di panna da cucina, mescolate e lasciate riposare la vellutata per qualche minuto.
  7. Decorate a piacere e servite la vellutata ben calda.

Leggete anche: Broccoli: 4 ricette per una cena leggera

Ricetta semidolce della vellutata di asparagi

Crema di asparagi

Ingredienti

  • 2 spicchi d’aglio
  • Basilico fresco
  • Olio di oliva
  • 2 porri
  • 2 zucchine
  • 1 cipolla dolce
  • 2 mele grandi
  • Condimenti: sale, cannella
  • 1 mazzo di asparagi verdi
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna (facoltativo)

Vi consigliamo di leggere anche: Ricette vegetariane per sostituire pasta, riso e patate

Preparazione

  1. Sbucciate l’aglio e tagliatelo a pezzetti. Fate lo stesso con la cipolla, le zucchine e i porri.
  2. Come nella ricetta precedente, eliminate la base degli asparagi. Poi, tagliateli a pezzetti.
  3. Sbucciate e tagliate le mele. Mettetele in una casseruola con un po’ di acqua e cannella per farle ammorbidire. Fate attenzione che non diventino troppo molli.
  4. In una padella fate soffriggere la cipolla e l’aglio con un filo d’olio. Aggiungete i porri, gli asparagi e le zucchine.
  5. Trasferite gli ingredienti nella casseruola con le mele e la cannella. Coprite il tutto con dell’acqua e lasciate cuocere per circa 15 minuti circa. Poi spegnete il fuoco e lasciate riposare.
  6. Infine, salate e frullate tutti gli ingredienti. Decorate con qualche foglia di basilico e servite la vellutata ben calda.

La vellutata di asparagi è un piatto che ben si presta come antipasto, ma anche come portata principale per una cena leggera. Dipende dai vostri gusti. L’importante è fare attenzione ai tempi di cottura e all’intensità del fuoco per preparare il piatto nel modo giusto.

Provate queste ricette e aggiungete il vostro tocco personale per stupire i vostri ospiti!

Guarda anche