I vestiti del neonato e i tessuti adatti

21 Ottobre 2020
Prestate particolare attenzione all'etichetta degli indumenti che acquistate per i vostri bambini. Scegliete sempre materiali naturali per prevenire possibili allergie.

La pelle di un bambino appena nato è delicata e suscettibile a possibili irritazioni. Per questo motivo è bene conoscere i materiali più adatti per i vestiti del neonato.

Sapete già quali sono? Se non è così, continuate a leggere per sapere come scegliere indumenti che non aggrediscano la pelle dei vostri bimbi appena nati.

Come scegliere i vestiti del neonato

Al giorno d’oggi esiste una grande varietà di indumenti per il neonato: capi colorati, comodi, eleganti, originali, in pendant con i vestiti di mamma e papà… Le opzioni sono davvero tante.

Per questo diventa così importante sapere quali vestiti scegliere tenendo conto della pelle delicata del piccolo. Vediamo nel dettaglio quali tessuti prediligere per vestire i propri bambini. 

8 tessuti consigliati per i vestiti del neonato

Per proteggere la pelle del bambino, dobbiamo fare attenzione al materiale con cui sono realizzati i vestiti per il neonato; lo stesso vale per le eventuali decorazioni.

1. Cotone

Tra i materiali consigliati per vestire il neonato troviamo innanzitutto il cotone. I capi fatti in cotone al 100% consentono una migliore traspirazione, evitando che il sudore si appiccichi alla pelle del neonato irritandola.

Il cotone è perfetto anche per mantenere una temperatura corporea adatta per il bambino; in inverno sono abbastanza caldi e in estate risultano freschi. Un altro vantaggio? Sono facili da lavare e le macchie si tolgono facilmente.

Il cotone è il tessuto migliore per il contatto diretto con la pelle del neonato.

Mamma tiene in braccio suo figlio.
I capi in cotone sono i migliori per i bambini appena nati. Il tessuto è fresco e aiuta a prevenire irritazioni.

2. Cotone batista

Questo raffinato tessuto in puro cotone è consigliato per gli indumenti estivi in quanto molto leggero e traspirante. Si tratta di un tessuto leggero e morbido al tatto, che di solito viene usato per i vestitini del battesimo.

Potrebbe interessarvi: Prepararsi all’arrivo del neonato: qualche consiglio

3. Lino

Trattandosi di un materiale naturale e vegetale, il lino è uno dei tessuti migliori per i vestiti del neonato. Morbido, leggero e comodo, è perfetto per far muovere il bambino liberamente e senza prurito.

4. Jersey cotone

Il principale vantaggio di questo materiale è che è facile da stirare e aderisce al corpo del piccolo senza stringerlo. Non sarà difficile farlo indossare al bebè, che si sentirà totalmente a suo agio.

5. Voile

Ottimo per i vestiti del neonato perché si tratta di un tessuto sottile, simile a una garza, impiegato soprattutto per gli indumenti leggeri per l’estate.

6. Seta

La seta è un materiale incredibilmente morbido, 100% naturale e capace di conservare il calore. Le tute o le felpette realizzate in questo materiale sono perfette per i neonati.

Bambino con accapatoio.
I capi in lana sono ideali per mantenere il piccolo al caldo in inverno. Si tratta di un tessuto morbido e molto comodo.

7. Mussola per i vestiti del neonato

Tra i materiali consigliati per i vestiti del neonato si trova la mussola. Usata principalmente per realizzare panni per coprire il bambino o asciugarlo dopo il bagnetto, può essere un’ottima opzione per indumenti di qualità.

Non perdetevi: Pannolini lavabili o usa e getta? Pro e contro

8. Microfibre naturali

Sono le più scelte quando il bambino soffre di allergia, in quanto 100% naturali, leggere e morbide. Leggete per bene l’etichetta per assicurarvi che non siano presenti fibre sintetiche.

Consigli generali per scegliere i vestiti del neonato

Oltre a fare attenzione ai materiali di cui sono fatti i capi, bisogna tenere conto anche di altri aspetti per vestire i piccoli in modo sano e sicuro:

  • Evitate indumenti con stampe a base di inchiostro, che potrebbero irritare la pelle del bambino.
  • Non comprate capi con bottoni o lacci che possono staccarsi e mettere in pericolo la salute del piccolo.
  • Non comprate indumenti in lycra o nylon: questi materiali sintetici possono irritare la pelle del piccolo, e sono anche scomodi da indossare e cambiare.
  • Evitate di acquistare vestiti con la cerniera, che a contatto con la pelle potrebbe irritare il bambino.

Quando andate a fare shopping per i vostri figli, prestate particolare attenzione ai materiali consigliati per i più piccoli. Ricordate inoltre di lavare ogni indumento prima dell’uso con un detersivo delicato e adatto alla pelle del neonato.

  • Acuña, J., Romero, C., Barrio, C., López, M., Palacios, A., & Pallás, C. (2010). Cuidados desde el nacimiento: Recomendaciones basadas en pruebas y buenas prácticas. Ministerio de Sanidad y Política de España.
  • Tinajero, R. M., Salazar, R. E., Figueroa, C., & Escobar, M. R. (2014). El recién nacido. In El recién nacido: Una propuesta de atención de enfermería con enfoque de riesgo.
  • Mirada Vives, A., Pedraza Anguera, A., Torrelo Fernandez, A., Arnaez solis, J., Fernadez Zarate, M., Fernandez Arroyo, M., … Nuñez, J. (2013). Guía de cuidados de la piel del recién nacido y del bebé. Matronas Prof.