Vincere la fame emotiva: 4 consigli

25 Marzo 2021
Soffrire di fame emotiva significa consumare una quantità di nutrienti superiore al necessario. Spesso favorita dall'iperpalatabilità di alcuni cibi, può essere vinta.

Mangiare senza provare lo stimolo della fame è un problema più serio di quanto possa sembrare. Questo comportamento è spesso favorito dalla grande appetibilità dei molti cibi offerti sul mercato. Tuttavia, vincere la fame emotiva non è impossibile.

L’aggiunta di zuccheri, grassi trans e additivi nei cibi, ci induce a mangiare anche quando l’appetito è ormai soddisfatto. Questa condizione è associata al sovrappeso perché spesso si finisce per consumare più calorie di quelle che il corpo è in grado di bruciare.

Gli effetti della fame ansiosa si faranno notare in un peggioramento della salute e nello sviluppo di patologie croniche.

Che cos’è la fame emotiva e come ci danneggia?

La fame emotiva consiste nel consumare cibi senza avere appetito, per il solo piacere del palato. Il problema principale è che, in questo modo, il fabbisogno nutritivo viene superato. Si tenderà, inoltre ad abusare di sostanze che sono tutt’altro che sane.

Va tenuto presente che sia gli zuccheri semplici che i grassi trans hanno già dimostrato di avere un effetto negativo sull’organismo, poiché alterano il buon funzionamento degli organi e il metabolismo.

La fame emotiva è legata al consumo di prodotti industriali ultra processati, di cui è stata dimostrata la pericolosità. È provato dalla ricerca che sono legati a un maggiore rischio di ammalarsi.

La dieta ideale deve essere  basata sul consumo di alimenti freschi, riservando l’acquisto di prodotti industriali a poche occasioni. Il problema è che questi prodotti hanno dalla loro il fatto di essere molto appetitosi.

Vincere la fame ansiosa evitando i prodotti ultraprocessati.
I prodotti ultra processati hanno spesso una maggiore “palatabilità”, fatto che aumenta il desiderio di mangiare fuori orario e in eccesso.

Leggete anche: Cibi ultraprocessati e ripercussioni sulla salute

Come vincere la fame emotiva?

Ecco una serie di consigli che aiutano a vincere la fame emotiva e ad aumentare il benessere psico-fisico.

1. Non andare al supermercato a stomaco vuoto

Andare a fare la spesa quando ci sentiamo affamati, aumenta la probabilità di mettere nel carrello dolcetti e prodotti dalla scarsa qualità nutrizionale.

Il semplice fatto di acquistarli è già negativo, perché una volta a casa, quando avremo voglia di mettere qualcosa sotto i denti, correremo a cercarli. Complice il sapore e la consistenza gradevoli, sarà difficile smettere di mangiarli, anche se ci sentiamo sazi.

Leggete anche: Calmare la voglia di dolci con 5 alimenti efficaci

2. Aumentare il consumo di fibre

Un altro consiglio è quello di aumentare l’apporto di fibre nella dieta. Questo nutriente, non digeribile, ha il potere di aumentare la sensazione di sazietà. È quanto conferma uno studio pubblicato su European Journal of Clinical Nutrition.

Aumentando il consumo di fibre diminuisce il rischio di “spizzicare” tra un pasto e l’altro, soprattutto con spuntini troppo dolci o sfiziosi ma vuoti dal punto di vista nutritivo.

3. Evitare le distrazioni a tavola

È importante evitare di mangiare mentre guardiamo la TV,  mentre usiamo il cellulare o il computer. Il rischio è di perdere la nozione delle quantità consumate.

Questo potrebbe portarci a mangiare più del dovuto di un determinato cibo, proprio perché stiamo soltanto appagando il palato. Superata una certa quantità, la fame cessa di essere fisiologica o dettata da una vera necessità.

Quando ci accostiamo a un cibo, è importante mettere in gioco tutti i sensi, essere consapevoli di quello che stiamo mangiando.

4. Evitare le bibite dolci

Il consumo regolare di zucchero può provocare dipendenza. Bere una bevanda analcolica significa, in pratica, consumare un’elevata quantità di carboidrati semplici sciolti in acqua.

L’impatto sull’organismo sarà molto negativo ed è probabile che il corpo ci richieda, nel tempo, un consumo costante. Si tratta, ancora una volta, di quantità superiori al nostro fabbisogno.

Evitare di mangiare davanti alla tv è un modo per vincere la fame emotiva.
Alcune attività, come l’uso di dispositivi elettronici, favoriscono la fame emotiva.

La fame emotiva si può vincere

Per quanto possa sembrare abbastanza complicato, è possibile superare la fame emotiva. Il primo passo è essere coscienti del problema. 

Se il vostro obiettivo è vincere la fame emotiva, questi consigli si dimostreranno efficaci nel medio termine.

Tenendo presente che si tratta di un comportamento molto legato al benessere psicologico, un possibile aiuto potrebbe provenire dallo psicoterapeuta o da un “coach nutrizionale”.

È essenziale tenere presente che la fame è una sensazione legata a una necessità fisiologica. Nel momento in cui questo collegamento scompare, sarebbe bene evitare di mangiare. Quando non esiste una vera fame, il nostro corpo è a posto, perché ha già coperto il suo fabbisogno nutrizionale.

  • Freeman CR, Zehra A, Ramirez V, Wiers CE, Volkow ND, Wang GJ. Impact of sugar on the body, brain, and behavior. Front Biosci (Landmark Ed). 2018 Jun 1;23:2255-2266.
  • Mendonça RD, Pimenta AM, Gea A, de la Fuente-Arrillaga C, Martinez-Gonzalez MA, Lopes AC, Bes-Rastrollo M. Ultraprocessed food consumption and risk of overweight and obesity: the University of Navarra Follow-Up (SUN) cohort study. Am J Clin Nutr. 2016 Nov;104(5):1433-1440.
  • Warrilow A, Mellor D, McKune A, Pumpa K. Dietary fat, fibre, satiation, and satiety-a systematic review of acute studies. Eur J Clin Nutr. 2019 Mar;73(3):333-344