Zone erogene dell’uomo: quali sono?

29 gennaio 2018

Non è un segreto che le donne presentino nel corpo alcuni punti di piacere. Tuttavia, potreste rimanere sorprese nel sapere che anche il corpo maschile possiede delle particolari zone erogene.

Queste, se stimolate, renderanno i loro orgasmi più intensi e la loro vita sessuale migliore che mai.

L’orgasmo è sollievo e apice della tensione sessuale, e la tensione sessuale si crea tramite un aumento e una variazione graduale del tatto e della pressione sui punti di piacere.

Leccare, mordere e poi unire sensazioni di caldo e freddo, succhiando un cubetto di ghiaccio o bevendo un tè caldo, lo faranno impazzire.

Scoprite le zone erogene maschili che forse vi stanno sfuggendo.

Zone erogene dell’uomo

Orecchie

Molti uomini adorano che gli si tocchino le orecchie. Spesso è una zona trascurata che può invece rilassarli ed eccitarli.

  • Provate semplicemente a mettere pollice e indice nella parte in cui il lobo dell’orecchio si unisce al viso.
  • A questo punto tirate leggermente verso il basso e lasciate scivolare le dita per poi ripetere di nuovo il movimento. Inondatelo di parole sensuali e fatelo eccitare toccandogli i lobi.

Che usiate le dita, le labbra o i denti, siate delicate e otterrete senz’altro un risultato soddisfacente.

Addominali bassi

Bassi addominali

Cominciate con l’ombelico e muovete la mano verso sud. A mano a mano che il sangue scorre verso la zona pelvica e si accumula la tensione sessuale, questa diventa una buona zona da stimolare.

Passando dai genitali ad altre aree e poi di nuovo ai genitali, si genererà tensione sessuale in tutto il corpo.

Vi consigliamo di leggere anche: Esercizi per tonificare il pavimento pelvico ed aumentare il piacere sessuale

Interno cosce

Pensate all’interno coscia come alla “carta da regalo”. Toccare questa zona può causargli sensazioni molto piacevoli.

  • Muovete lentamente la punta delle dita su e giù sul lato interno delle cosce.
  • Seguite i contorni dei muscoli, muovendo sensualmente l’indice e il medio in alto e in basso in questa zona.
  • Aggiungete alcuni colpi leggeri prima di premere il palmo della mano sulla parte superiore del muscolo per poi cominciare di nuovo con le dita.

La mente

Donna sussurra a un uomo

Ebbene sì, tra le zone erogene dell’uomo vi è anche la mente. Sussurrategli all’orecchio qualcosa di sexy.

Quando comincia a eccitarsi mentalmente, il suo corpo la segue a ruota.

Nuca e collo

Una piuma, le dita o qualsiasi altro tocco leggero sul collo e nella zona della clavicola può aumentare la sua eccitazione. Si consiglia anche di mescolare le due cose.

  • Provate a stimolare due zone erogene contemporaneamente. Ad esempio, accarezzandogli il collo con delicatezza o mordicchiando un lobo dell’orecchio mentre fate scendere le mani verso sud.
  • Siate creative. Alcuni uomini adorano quando gli si passano delicatamente le dita appena sotto l’attaccatura dei capelli.

Labbra

Uomo e donna che si baciano

I baci non si dovrebbero mai dare per scontato, bensì assaporarli in ogni momento. È la passione trasmessa a eccitarlo e metterlo dell’umore giusto per una notte di sesso selvaggio.

Osso sacro

Far impazzire di piacere il proprio uomo crea una atmosfera sempre più sexy. Scoprite come riuscirci con una delle zone erogene del corpo maschile non così ovvie.

L’osso sacro è il piccolo triangolo situato alla fine del midollo spinale, appena sopra i glutei. Provate ad accarezzarlo o a passare le dita o le unghie su di esso. Lo coglierete di sorpresa e lui apprezzerà la spontaneità.

Pene

Donna che slaccia i pantaloni a un uomo

Il pene è noto per essere la zona erogena maschile più sensibile. Ma non è da considerare come una zona unica, nel senso che ci sono ben quattro aree che potete stimolare.

Su ciascuna di queste aree dovrete, però, effettuare una diversa stimolazione per provocare la massima eccitazione:

  • La punta risponde meglio all’attrito, alla suzione e al calore.
  • Il membro in sé, in particolare la parte inferiore, reagisce alle carezze e all’attrito.
  • La parte situata appena sotto la punta, nella parte inferiore, è incredibilmente sensibile e può generare grande eccitazione.
  • La base è la parte meno sensibile del pene, quindi ha bisogno di un po’ più di pressione piuttosto che di colpetti leggeri.

Scroto

Molte donne credono erroneamente che i testicoli siano punti caldi per gli uomini, ma la verità è che non sono i testicoli, ma il tessuto che li circonda.

Se ci si concentra sui testicoli, l’uomo può trovarlo abbastanza doloroso. Ciò significa che è fondamentale gestire delicatamente questa zona. Per un piacere maggiore, seguite la linea che scorre lungo il centro.

Leggete anche: 6 esercizi per avere rapporti sessuali più soddisfacenti

Perineo

Uomo e donna in intimità

Si tratta dell’area tra lo scroto e l’apertura anale, che si trova all’estremità opposta della prostata.

Massaggiandolo con delicatezza, indirettamente è possibile stimolare il punto G dell’uomo.

Tuttavia, fate attenzione, il vostro uomo potrebbe anche essere contrario ad attraversare questa linea, quindi procedete lentamente e leggete le sue reazioni.

Punto G maschile

Si tratta di una ghiandola situata dietro ai testicoli che, se stimolata, può rendere il suo orgasmo molto più intenso.

Tuttavia, visto che si trova all’interno del corpo, non è facile da raggiungere. È possibile farlo attraverso l’apertura anale, motivo per il quale molti uomini non sarebbero d’accordo, quindi è meglio prima parlarne con lui.

Guarda anche